Nell’ambito dell’attività di controllo preventivo svolto dai militari dell’arma, nel pomeriggio, i carabinieri della stazione di Grezzana hanno attuato, come di consueto, alcuni posti di controllo nelle vie più trafficate del comune. In via Castellana gli operanti hanno fermato, tra le altre persone, un veronese classe 77, operaio, incensurato, che era a bordo del proprio motociclo Piaggio Aprilia.

Troppo alcol in corpo per guidare

Dal primo “approccio” è sembrato subito che l’uomo avesse bevuto più del dovuto: ma è stato l’alcoltest a decretare quanto avesse esagerato con l’alcol. Ed infatti, il tasso alcolemico nel sangue rilevato andava ben oltre il limite consentito, che è di 0,50 g/l. L’uomo si era posto alla guida con 2,18 g/l di alcol nel sangue, quindi ben oltre al minimo di legge consentito; per di più, la patente risultava da tempo scaduta.

Confisca del mezzo

A quel punto, l’uomo è stato deferito in stato di libertà alla locale procura per guida in stato di ebbrezza alcolica, ed il suo veicolo è stato sottoposto a sequestro ai fini della confisca.