Perseguita la ex ragazza, stalker in manette. L’uomo è stato arrestato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Verona.

Un mese da incubo

Dalla fine del loro rapporto avvenuto ai primi di ottobre 2018 avrebbe continuato a perseguitare la ex compagna, ma per fortuna ad intervenire e porre fine all’incubo sono stati i Carabinieri del Nucleo Operativo Radiomobile di Verona, che lo hanno arrestato nella serata del 6 novembre del 2018.

Lo stalker e la sua vittima

Si tratta di un italiano di 43 anni, pregiudicato. La sua ex compagna rumena, dal momento della fine della loro relazione, da un mese, è stata continuamente accusata dall’ex di tradimento. Per questa ragione, ha subito continui atti persecutori, come appostamenti ed irruzioni nella propria abitazione, messaggi e chiamate a qualsiasi ora del giorno e della notte, percosse e violenze fisiche, che l’hanno costretta a cambiare la serratura della porta di casa e a modificare le proprie abitudini di vita.

L’allarme

Nel tardo pomeriggio dell’altro ieri, martedì 6 novembre, è arrivata una chiamata di intervento al 112 per una lite: l’allarme proveniva proprio dall’abitazione della donna. All’arrivo dell’equipaggio era sola in casa in evidente stato di shock, ansia e lacrime. Dopo aver raccontato i fatti ai militari intervenuti, finalmente la vittima si è decisa a farsi visitare per poi sporgere denuncia querela in caserma: ma è in quel momento che è accaduto l’imprevedibile.

Leggi anche:  Ladri di biciclette arrestati

L’ha aspettata fuori dalla caserma, suo malgrado

Non appena la donna è uscita infatti con la sua auto dal cortile, i carabinieri hanno scorto una Fiat Punto che si è messa alle costole della vettura della donna, come per pedinarla. A quel punto gli operanti sono intervenuti, fermando la Punto e scoprendo che alla guida vi era proprio lo stalker italiano. In caserma la donna ha poi denunciato i fatti, raccontando tutte le persecuzioni subite nell’ultimo mese. Al termine degli atti di rito l’italiano è stato arrestato in flagranza di reato per stalking: ieri la direttissima ha convalidato l’arresto e disposto la misura degli arresti domiciliari per l’uomo, fino a febbraio.