E’ stato ritrovato un cadavere in località Serramazzoni, piccolo paese del modenese situato sotto Sassuolo. Il corpo è stato scoperto da alcuni cacciatori intenti in una battuta di caccia ieri mattina, domenica 15 settembre 2019, nel burrone di un bosco.

Il ritrovamento del cadavere: probabilmente un incidente stradale

Il corpo di una donna, molto probabilmente proprio quello di Renata Vecchiato, è stato trovato dai cacciatori in avanzato stato di decomposizione, situazione aggravata dal contributo dei diversi animali selvatici presenti sul territorio. Il cadavere si trovava a poca distanza da una Suzuki Xs4, la stessa auto che per settimane non è stata trovata – nonostante le numerose ricerche – insieme alla sua proprietaria. Seppur sia ora necessario aspettare l’esame dell’autopsia, sembrerebbe che la 62enne di Castelnuovo scomparsa il 2 agosto 2019 sia stata vittima di un incidente stradale che non le ha lasciato scampo. L’esame autoptico rivelerà con certezza l’identità della donna e l’effettiva causa della morte.

Leggi anche:  Ghanese semina il panico in corso Milano

La proprietaria del bar scomparsa da oltre un mese

Renata Vecchiato era scomparsa da oltre un mese: venerdì 2 agosto, dopo essere stata al lavoro nel suo bar situato a Modena, ha salutato i dipendenti con la promessa di tornare per le 19, senza mai mantenerla. Il suo cellulare risultava irraggiungibile e di lei e della sua auto non si avevano più avuto notizie, fino ad ora.

LEGGI ANCHE: Scomparsa da oltre un mese: non è ancora stata ritrovata la barista Renata Vecchiato

TORNA ALLA HOME