Ruba collana al Berfi’s, fermato dagli agenti.

Gli strappa la collana d’oro, fermato dalla vittima

Ha strappato la collana di dosso ad un coetaneo e, approfittando della confusione sulla pista da ballo, ha passato il monile in oro ad un complice che si è, poi, dileguato tra la folla. Il ragazzo è stato però bloccato dalla vittima e consegnato alle Forze dell’ordine accorse sul posto.

Il furto domenica sera al Berfi’s Club

È accaduto ieri sera al Berfi’s Club di via Lussemburgo, discoteca frequentata dai giovani nel fine settimana. L’allarme è stato dato dal personale addetto alla vigilanza del locale che, poco dopo l’una di notte, ha contattato la Questura di Verona e richiesto l’intervento della Polizia.
Il primo equipaggio di Volante accorso ha raccolto la testimonianza della parte lesa, un ragazzo di diciannove anni nato in Romania e regolarmente residente a Verona. Secondo la ricostruzione dei fatti, il giovane, mentre si trovava nel locale con alcuni amici, veniva improvvisamente afferrato da un ragazzo che, con la chiara intenzione di strappargli dal collo la catenina d’oro, lo strattonava riuscendo, dopo alcuni tentavi, ad appropriarsene. Il diciannovenne ha dichiarato di aver visto chiaramente il malvivente mentre passava la collana ad un complice che riusciva ad allontanarsi velocemente sfruttando la confusione. A quel punto, d’istinto, la vittima ha bloccato l’aggressore e chiesto aiuto al personale di vigilanza.

Uomo preso in consegna dagli agenti

Gli agenti di Polizia hanno subito preso in consegna l’uomo, un diciottenne genovese, arrestato in flagranza per il reato di furto con strappo e trattenuto, su disposizione del Pubblico Ministero, presso gli Uffici della Questura, in attesa di giudizio. Stamane il giudice, dopo la convalida dell’arresto, ha condannato il giovane a 1 anno e 4 mesi di reclusione e a 600 euro di multa, disponendo la sospensione della pena. Dagli accertamenti effettuati è emerso che il giovane era stato, pochi mesi fa, denunciato per un altro furto di collana commesso a Vicenza.
L’attività investigativa degli agenti della Polizia di Stato proseguirà alla luce delle ulteriori segnalazioni di furto avvenute all’interno del locale quella stessa notte, con le medesime modalità.