Duomo gremito a San Bonifacio per l’ultimo saluto a Roberto Perlini, il genio della meccanica, il re dei Dumper, colui che aveva portato nuova linfa nell’Est veronese nel periodo dell’immediato dopo guerra.

Roberto Perlini combattente sino all’ultimo

“Padre e nonno affettuoso, uomo generoso, valoroso e di straordinaria vitalità, imprenditore geniale oltre che coraggioso, combattente sino all’ultimo istante della sua vita”, si è spento all’età di 91 anni.

Famigliari ed amici stretti nel dolore

Oggi i figli Maurizio con Luisella, Giusy con Mauro, Ivana con Gianni, Francesco con famiglia, i nipoti Alessandra, Robi, Isabella, Guido, i fratelli, gli amici, gli ex lavoratori, si sono stretti attorno a lui per dargli l’ultimo saluto in questa vita terrena.

Il ricordo di Gianni Storari

Erano presenti anche il primo cittadino Giampaolo Provoli,  il vicesindaco Mario Nogara e l’assessore al Commercio Gianni Storari che sul finire della cerimonia funebre è salito sull’altare per ricordare Roberto Perlini: l’uomo, l’imprenditore, il cavaliere che tanto ha dato al suo paese. Potrete trovare l’articolo  integrale sul numero di San Bonifacioweek in edicola sabato 2 marzo.