Sostanza urticante a scuola evacuati gli studenti. Il fatto nell’istituto secondario di primo grado Cavalchini Moro di Villafranca.

Sostanza urticante a scuola

Questa mattina alle 10 c’è stata una prova di evacuazione per tutti gli studenti dell’istituto secondario di primo grado Cavalchini Moro. Al rientro però, dopo circa 20 minuti, al piano terra le assistenti scolastiche hanno avvertito un odore forte e molto acre che ha causato bruciori alla gola. La cosa è stata avvertita in più punti, non solo al piano terra, ma anche al primo piano. L’episodio ricorda quello recentemente avvenuto a Bussolengo.

L’evacuazione

In questo momento si ipotizza l’uso di uno spray urticante al peperoncino in più fasi, anche se non è stata ritrovata per ora alcuna bomboletta. Verificata la presenza della sostanza, il responsabile della sicurezza ha deliberato la nuova evacuazione di circa 600 alunni. Un paio di studenti che hanno accusato maggiore irritazione alla gola sono stati visitati dal personale del 118 che è in loco con quattro ambulanze. Sul posto anche due mezzi dei vigili del fuoco di cui uno del nucleo nbcr (acronimo di nucleare – biologico – chimico – radiologico) , e il comandante della stazione dei carabinieri di Villafranca. Sul posto c’è anche il sindaco di Villafranca Mario Faccioli e gli assessori Terilli e Dall’Oca.

Leggi anche:  Strada Grezzanella: sarà Anas a completarla

Momenti di tensione all’arrivo dei genitori

Ci sono stati alcuni momenti di tensione perché i genitori si sono accalcati all’ingresso della scuola chiedendo spiegazioni e di poter portare via i bambini, ma è stato loro risposto che in questo momento non è possibile. I ragazzi sono visitati direttamente sulle ambulanze, dove viene misurata la pressione e la qualità del respiro. Ci sono delle ragazzine con gli occhi visibilmente irritati che continuano a tossire.