Era un semplice controllo quello messo in atto dai carabinieri della stazione di ca di David ieri, in piazza XXIV febbraio 1945, a Verona, quando ad esser fermata è stata una golf polo, il cui conducente ispirava, evidentemente, “poca fiducia” ai militari operanti.

Aveva con sé eroina e un coltello a serramanico

E così, prescelti conducente ed autovettura da fermare, sono iniziati i controlli di routine: l’uomo, un veronese classe 97 residente a Castel d’Azzano, risultava però incensurato. Peccato che, mostratosi subito agitato e nervoso all’atto del controllo da parte dei Carabinieri operanti, è stato allora sottoposto a perquisizione: a quel punto i militari dell’Arma hanno rinvenuto ben 6 grammi di eroina ed un coltello a serramanico. Il ventunenne è stato deferito in stato di libertà per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto abusivo di armi od oggetti atti ad offendere.