I carabinieri hanno arrestato due persone per spaccio fuori dal Sert. Coppia di pusher cede una dose di eroina, trovati in possesso di dosi, contanti e un bilancino.

Arresto di coppia

I carabinieri della Compagnia di Verona, nel pomeriggio di ieri,  venerdì 7 settembre, hanno arrestato una coppia, responsabile di spaccio di sostanze stupefacenti.

Vicino al Sert

Le attività si sono svolte poco distante dal Servizio per le Tossicodipendenze di via Germania. Si tratta di una ventinovenne veronese e un trentacinquenne marocchino, già noti alle forze dell’ordine, conviventi, nullafacenti e domiciliati a Castel d’Azzano.

La coppia è stata sorpresa a spacciare una dose di eroina ad un uomo italiano. Gli arresti sono stati effettuati dagli investigatori del Nucleo Operativo e Radiomobile che hanno colto la coppia aggirarsi nelle vicinanze del SERT proprio poco dopo la sua chiusura.

In flagranza

I poliziotti hanno visto in diretta la cessione di stupefacenti e hanno deciso di intervenire bloccando i pusher e l’acquirente.

Perquisizione

La conseguente perquisizione domiciliare ha dato ulteriori riscontri. Sono stati trovati un bilancino di precisione e altra sostanza ancora da suddivide. Complessivamente sono stati sequestrati circa quattro grammi di eroina e 32o euro in contanti, frutto dell’attività illecita contestata.

Leggi anche:  Caporalato arresti e perquisizioni nel Veronese

Obbligo di dimora

Gli arrestati sono stati trattenuti nelle camere di sicurezza per essere giudicati con rito direttissimo. A seguito di convalida, il Giudice ha disposto la loro presentazione quotidiana alla Polizia Giudiziaria obbligandoli a dimorare in Castel d’Azzano