Sono tre giovani, anzi giovanissimi, gli autori di un terribile gesto avvenuto in Veneto, in particolare a Chioggia. I tre, rispettivamente di 15, 17 e 18 anni, hanno infatti tentato di dare fuoco ai capelli di un clochard di 45 anni.

Un accendino per “tagliare” i capelli

Il trio, ripreso da un video, è stato convocato dai carabinieri. I giovani si sono giustificati dicendo di averlo fatto per “tagliare i capelli del senzatetto”. La versione, apparentemente non credibile, è stata invece confermata dal 45enne che vive in un peschereccio abbandonato. L’uomo, infatti, ha spiegato ai carabinieri di aver chiesto ai ragazzi di tagliargli i capelli e, in assenza di forbici, è stato usato un accendino. Anche nel video si vede che il senzatetto, che ha alle spalle un passato di tossicodipendenza, non si lamenta e rimane calmo. L’uomo infatti non ha nemmeno sporto denuncia.

Lo sconcerto

Le indagini dovrebbero chiudersi a breve visto che le versioni del clochard e dei ragazzi coincidono. Detto questo rimane la questione morale: in molti, infatti, si chiedono se sia accettabile quanto ripreso nel video, diventato virale. La mamma di uno dei ragazzi si è presentata in caserma a chiedere scusa per il figlio.