Tentate lesioni e minacce al comando dei vigili arrestato nepalese.

Tentate lesioni e minacce al comando dei vigili

Mattinata movimentata al Comando della Polizia locale in via del Pontiere, dove gli agenti sono stati alle prese con minacce e tentate lesioni da parte di un cittadino nepalese di 24 anni. L’uomo è stato arrestato in flagranza di reato dopo aver tentato la fuga. Giovedì mattina, nell’udienza di convalida dell’arresto, dovrà rispondere del reato di tentate lesioni, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e getto pericoloso di cose.

L’uomo ha tentato la fuga

La dinamica. Dopo le 7 di stamattina, un giovane cittadino nepalese in forte stato di agitazione si è presentato al Comando pretendendo la restituzione di un proprio documento, che però non risultava né sequestrato né recuperato dagli agenti. Nonostante la disponibilità del personale, il cittadino straniero ha lanciato una sedia contro l’ufficiale presente, per fortuna senza gravi conseguenze, proferendo parole ingiuriose verso gli agenti. Poco dopo si è allontanato saltando la sbarra di chiusura del carraio del Comando, per poi fermarsi poco distante per prelevare una bottiglia di vetro dal cassonetto davanti al civico 32 di via del Pontiere. Il nepalese è quindi tornato al Corpo di Guardia ed ha scagliato con violenza la bottiglia di vetro in direzione degli agenti, protetti però dalla vetrata divisoria. La bottiglia è andata a sbattere sul muro soprastante, andando in frantumi. L’uomo ha quindi tentato di fuggire, ma è stato subito bloccato da una pattuglia che è arrivata in supporto. E’ quindi stato arrestato in flagranza di reato per tentate lesioni, violenza e minaccia a pubblico ufficiale e getto pericoloso di cose. Il giovane, già noto per i suoi comportamenti, era balzato agli onori della cronaca per un episodio accaduto sempre in via del Pontiere nello scorso novembre, quando ha lanciato oggetti in strada dalla finestra dello SPRAR dov’era ospitato in qualità di richiedente asilo. Messo a disposizione del pubblico ministero di turno, giovedì mattina si terrà l’udienza per la convalida dell’arresto.