Cronaca regionale20 agosto 2018

Trovata morta Manuela Balio scomparsa da Nave

Il cadavere è stato ritrovato a Azzanello, mentre l'assassino avrebbe confessato.

Tragico epilogo per la vicenda della trentacinquenne Manuela Bailo. Questa notte l’ex amante di Ospitaletto avrebbe confessato e il cadavere è stato ritrovato in un cascinale di Azzanello.

Aggiornamento delle 11 – Tragico epilogo

Il cadavere di Manuela è stato ritrovato in un cascinale di Azzanello, piccolo paese della provincia di Cremona, ma a due passi da Quinzano e Orzinuovi. Qui sono ancora in corso gli accertamenti. Nel frattempo i carabinieri hanno identificato l’assassino della trentacinquenne bresciana. I militari hanno stretto il cerchio intorno all’ex amante Fabrizio Pasini, di quarantotto anni, che, questa notte, messo sotto torchio dagli inquirenti avrebbe confessato.

Caso Bailo: svolta a Ospitaletto

Finalmente una svolta in una vicenda molto intricata. Anche se il timore è che possa essere tragica.  Nella notte i carabinieri hanno effettuato un’operazione a Ospitaletto, paese dove risiede un uomo, conoscente della donna scomparsa ormai da un mese. I militari stanno piantonando un’abitazione di via Dante. Al momento il Comando provinciale sta mantenendo assoluto riserbo sui dettagli, ma tutte le ipotesi sono aperte. E’ possibile che nel corso della giornata venga indetta una conferenza stampa per ufficializzare i contorni dell’operazione.

La scomparsa di Manuela

Tutto parte dal 28 luglio. Da quel sabato, nessuno a più visto la trentacinquenne Manuela Bailo. La donna, da Nave, si era allontanata a bordo di una Opel Corsa grigia targata EF460GZ (e mai più trovata) dicendo al convivente, suo ex fidanzato. che avrebbe raggiunto un’amica al lago. Ma da lei non è mai arrivata. Poi, il lunedì, non si era presentata al lavoro.

I messaggi e l’appello

Fino al lunedì però dal suo telefono sono stati inviati dei messaggi. Gli ultimi appunto per avvisare che non sarebbe andata al lavoro perchè non stava bene. Ma questi sono da subito sembrati sospetti e in molti hanno creduto che non fossero stati inviati da lei. Inoltre, la donna, proprio dopo pochi giorni, sarebbe dovuta partire per le vacanze con un’amica, ma anche questa non l’ha mai sentita. La notizia è rimbalzata sui canali nazionali e la sorella aveva anche fatto un’appello per invitare a collaborare nelle ricerche, ma fino ad oggi… il nulla.

Leggi anche:  Omicidio Manuela Bailo

Le piste

Le indagini si sono da subito concetrate sulla vita della trentacinquenne di Nave e sulle sue relazioni. E’ stato più volte ascoltato il suo ex, con il quale la donna ancora conviveva. Nella vicenda è inoltre spuntato anche l’ex amante, un uomo sposato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Articolo precedente