I Carabinieri della Compagnia di Verona hanno rintracciato e tratto in arresto due pregiudicati, uno straniero e l’altro italiano, colpiti da ordinanze del Tribunale di Verona.

Custodia cautelare per un rumeno

Nell’ambito del rafforzamento dei controlli nel capoluogo Scaligero i militari della Sezione Radiomobile hanno rintracciato e tratto in arresto un cittadino romeno, C.R. classe ’68, che a seguito di pregresso arresto, sempre operato dai carabinieri per spaccio di sostanze stupefacenti, risultava anche destinatario del divieto di dimora nel Comune di Verona. Proprio la violazione del citato divieto, dimostrata più volte a seguito dei controlli mirati dei militari, ha consentito l’emissione da parte del Tribunale di Verona di un’ordinanza di custodia cautelare che disponeva questa volta la reclusione in carcere.

Arrestato anche un 57enne veronese

Il secondo arresto, operato dalla Stazione di Parona Valpolicella, ha riguardato in questo caso un 57enne veronese, B.L. sottoposto alla detenzione domiciliare per espiare la pena, divenuta definitiva, di anni 3 di reclusione per spaccio di sostanze stupefacenti. I fatti si riferiscono al 2017, quando il predetto era stato trovato in possesso di circa 90 grammi di sostanza stupefacente del tipo cocaina e di 32 grammi di marijuana nonché materiale per il taglio della medesima sostanza.

Leggi anche:  "Natale sicuro", controlli serrati a Legnago