E’ per ordinanza contingibile e urgente di giovedì, firmata direttamente dal sindaco Paolo Rosa.

Virus nell’acqua

In seguito a dei controlli di routine, è emersa una concentrazione anomale di Norovirus nell’acqua, un virus di origine fecale responsabile di gastroenteriti e patologie simili.

Già nel 2009 la cittadinanza era stata invesita da un’epidemia di gastroenterite, e per evitare il ripetersi del fenomeno è stato vietato l’utilizzo di acqua per uso alimentare (per bere e cucinare).

Autobotti in arrivo

Sarà possibile approvvigionarsi dell’acqua necessaria dalle autobotti presenti in città, messe a disposizione da Acque Brescia srl, gestore della rete idrica.

Il problema dell’inquinamento nel lago

Il Lago di Garda riceve ogni estate le attenzioni delle cronache per le emergenze sanitarie che lo riguardano: l’anno scorso, la concentrazione fuori norma di batteri fecali a Desenzano, quest’anno a maggio il divieto di pescare anguille, perché concentrato di diossine e pcb.

Il dibattito sulla necessità o meno di un depuratore del lago resta aperto.