Week end di fuoco: tre arresti in città. Droga, evasione e furto aggravato, i carabinieri della stazione veronese hanno assicurato alla giustizia altre tre persone.

Controlli nel centro

Nel fine settimana, i carabinieri del nucleo operativo e radiomobile e quelli della stazione di Verona principale hanno intensificato i controlli nel centro cittadino, con particolare attenzione alla zona dei bastioni e di viale del lavoro. Difatti, i militari del nucleo operativo della compagnia di Verona hanno attuato serrati servizi di osservazione, controllo e pedinamento in circonvallazione Oriani, non perdendo d’occhio quella che sembra essere una delle zone preferite dagli spacciatori per vendere sostanze stupefacenti a giovani e non solo.

Flagranza di reato

Nella giornata di domenica 13 gennaio è stato tratto in arresto, nella flagranza del reato di spaccio, un gambiano classe 88, pregiudicato e senza fissa dimora, poiché sorpreso a cedere alcuni grammi di marijuana ad un uomo, poi segnalato alla Prefettura come assuntore di sostanze stupefacenti. L’arrestato, sottoposto a perquisizione personale, è stato trovato in possesso di altri 3,9 grammi di marijuana e 500 euro in contanti, che custodiva nel proprio portafogli pur non esercitando alcuna professione lavorativa.

Leggi anche:  Nuovi controlli per spaccio all'Istituto Giorgi di Verona

Week end di fuoco: tre arresti in città. Droga, evasione e furto aggravato, i carabinieri della stazione veronese hanno assicurato alla giustizia altre tre persone.

Oggi ci sarà per la celebrazione del rito direttissimo.

Manette anche per un ventenne

Nel frattempo, sempre nell’ambito di questi controlli intensi e ininterrotti, i militari della stazione di Verona principale hanno operato due arresti. Il primo, in esecuzione di ordinanza di aggravamento di misura cautelare, poiché il destinatario della stessa, un ventenne veronese, ha ripetutamente violato la misura degli arresti domiciliari ai quali era già sottoposto per minacce e lesioni personali. A seguito delle reiterate evasioni, dunque, è stato condotto nel carcere di Verona Montorio.

 

Furto aggravato

Il secondo arresto dei carabinieri della stazione veronese, sempre operato ieri, riguarda un italiano, originario di Villafranca di Verona, ma domiciliato nella comunità “il samaritano” di via dell’Artigianato, poiché si è reso responsabile di furto aggravato al supermercato “Esselunga” di viale del lavoro. L’uomo è stato beccato mentre portava via dall’esercizio commerciale merce di vario genere, per un totale di oltre 200 euro.

Week end di fuoco: tre arresti in città. Droga, evasione e furto aggravato, i carabinieri della stazione veronese hanno assicurato alla giustizia altre tre persone.

Domattina i due compariranno dinanzi al giudice per la celebrazione del rito direttissimo.