Albano Terme è il più antico e grande complesso termale in Europa e ogni anno si conferma un vivace fenomeno turistico: secondo gli albergatori, infatti, anche quest’estate nella città padovana arriveranno numerosi visitatori. L’acqua termale è solo uno dei motivi di attrazione turistica del posto, dove si trovano anche località deliziose e i Colli Euganei. Oltretutto, la passeggiata nell’area pedonale offre giardini ed edifici storici da ammirare. Ci sono, insomma, numerose ragioni per organizzare le vostre vacanze ad Abano Terme.

Un po’ di storia

Il comune si trova nell’incantevole cornice dei Colli Euganei. La zona termale si è formata da un antico vulcano, spento 30 milioni di anni fa. Il territorio è perlopiù pianeggiante ma ospita anche alcune colline. IlParco regionale dei Colli Euganei, meta ideale per gli amanti delle escursioni e delle gite naturalistiche, si estende per 19 ettari circa, percorribili a piedi o in bici, ma anche in auto. Questo angolo di mondo nasconde meraviglie naturali, come i boschi di castagno e querce, e tesori storici e architettonici, quali castelli, città murate e ville.

Luogo destinato alle cure termali dall’VIII secolo a.C., l’Illuminismo riscoprì le potenzialità terapeutiche del termalismo. Dopo la seconda guerra mondiale furono realizzati nuovi stabilimenti e lo sviluppo urbanistico portò a una crescita turistica notevole alla fine degli anni ‘50.

Clima e cibo

Per quasi tutto l’anno le temperature sono miti, sui 14° di media. Ottimi periodi per una vacanza ad Abano Terme sono la primavera e l’autunno, perché non c’è molta gente e la situazione climatica è ideale per escursioni, in bicicletta o a piedi. Anche l’estate è deliziosa qui, l’atmosfera è viva e ci sono divertimenti e passatempi adatti a ogni età. Per gli amanti delle vacanze invernali, il periodo natalizio offre i mercatini tradizionali e un accogliente clima di festa.

Leggi anche:  Giornate Fai d’Autunno: ecco i gioielli veronesi da scoprire

Il territorio è fertile.La cucina del luogo è fatta di prodotti genuinied è varia, accontenta sia gli amanti della carne che gli amanti del pesce. Molto utilizzato è l’asparago e tra i formaggi regna il pecorino, molto rinomato. Tra i primi piatti caratteristici ci sono i bigoli, lunghi maccheroni al sugo di carne d’anatra, e i risotti ai fegatini di pollo. Passando ai secondi, una delizia, come molti piatti di origine povera, è il fegatino alla veneziana: consiste nel fegato cotto con cipolla imbiondita, vino sfumato, mela e alloro, che stemperano il gusto del fegato.
Se passate una vacanza ad Abano Terme, dovete assolutamente assaggiare la polenta. Viene preparata in mille modi: particolare è la smegiassa, un dessertdi origine contadina realizzato con farina di mais, scorze d’arancia, frutta secca e miele. Se ne ricava una pasta che viene cotta in forno. Tra i dolci, non sono da dimenticare neppure la torta sbrisolona e quella di fichi. Ad accompagnare il pasto, un vino proveniente dai vigneti dei Colli Euganei Doc è l’ideale.

Come arrivare e come spostarsi ad Abano Terme

I collegamenti con l’autostrada rendono il percorso per Abano molto semplice in auto. Per quanto riguarda il treno,  prendete la linea BO-VE e scendete alla stazione Terme Euganee – Abano Montegrotto. In alternativa, possono essere presi in considerazione anche bus e taxi. Gli aeroporti vicini, infine, sono quelli di Venezia, Treviso e Verona.

Quando siete in città, potete spostarvi tranquillamente a piedi e in bici. Consigliamo “Il Puffetto”, un trenino che vi porta da Abano a Montegrotto Terme: con un’ora potrete ammirare le vie più belle in un tour divertente e particolare.