Dall’11 al 14 luglio, a Verona, all’Antica Dogana, torna con la sua quinta edizione Bridge film festival, quattro giorni con lungometraggi, cortometraggi, performance teatrali, musicali e di sound e digital art, workshop pratici, mostre,
degustazioni, discese in gommone, ospiti internazionali, una giuria specializzata e il voto del pubblico.

Ospiti internazionali al Bridge film festival

A rinomati registi internazionali si affiancano le opere di registi emergenti locali che hanno saputo distinguersi per originalità, scelta dei soggetti, modalità registica e tecnica cinematografica.
Bridge Film Festival ogni anno affronta un tema diverso attraverso la visione di film di genere documentario, docu-fiction, corti-medio-lungometraggi, al centro di questa quita edizione del festival “Flow, lo stato ottimale di coscienza”, il flusso di coscienza: lo stato in cui l’individuo esprime, in modo più o meno consapevole, un totale coinvolgimento nella tensione di raggiungere un obiettivo.

Bridge film festival all'antica dogana di Fiume
Un’immagine della passata edizione

La giuria

La giuria per questa edizione 2018 è composta da da Krischan Horn, critico cinematografico di Berlino, Christoph Giebeler, fotografo, regista, grafico e web-designer di Aquisgrana, Marco Triolo, giornalista, critico, dissacratore veronese e Biljana Bosnjakovic, artista multimediale italo-serbo. A presentare le serate saranno Federica Quattrina e Lorenzo Bassotto. Per il programma completo consultare la pagina facebook dell’evento.

I cortometraggi in gara per la sezione “film” saranno Shirushi, 6 minuti, di Stefano Buro, animazione, fuori concorso (Italia/Giappone, 2017), sarà presente il regista; Chimindifir (ferrovia), 11 minuti, Houdda Maddahi e Wassim Korbi, ESAC (École Supérieure de l’Audiovisuel et du Cinéma) (Tunisia, 2018); Moving Afrika, 5,02 min, di Valeria Lo Meo e Michele Manzini, (Sud Africa/italia, 2016); Sagar, 12 minuti, di Pape Abdoulaye Seck, (Senegal/Marocco, 2018); Chico Miguel, 15 minuti, di Maximiliano Subiela, (argentina/italia 2018) prima italiana; I sacrificati, 10 minuti, di Massimiliano Romualdi, (Italia, 2017); Death of the sound man, 15 minuti, di Sorayos Minimal Prapapan, (Thailand, 2018); Indian fly trip, 10 minuti, di Alessandro D’Emilia, (Italia, 2017); Mishko, 15 minuti, di Hanis Bagashov (Macedonia/2018); Not a vegetarian movie, 8 minuti, di Peter Aoun – ALBA (Académie Libanaise des Beaux-Arts), animazione, (Beirut/Libano, 2018) BFF è anche momento di sperimentazione creativa, proprio in quest’ottica viene proposto il WORKSHOP GRATUITO DI VIDEO-MAKING (su prenotazione), laboratorio pratico con il regista di B-movies Christian Horn e il video maker Christoph Giebeler (Berlino). Da mercoledì a venerdì, dalle ore 17:00 alle 20:00, sabato tutto il giorno da dopo pranzo.

Le altre inziative speciali del festival

– Mercoledì e giovedì dalle 18:30 alle 23:30 mostre ed esposizioni e piccole performance in collaborazione con Urbs-Picta, Studiocromie, Antica Proietteria.
– Venerdì dalle 16:00 live painting dell’artista 108 nero http://www.108nero.com/
– Venerdì dalle 18:30 alle 21:00 live del rapper/beatboxer NME
– Sabato 14 dalle 16:00 show di stampa con officina tipografica 9 punti e Giacomo Trivellini.
– Sabato dalle 17:00 discesa in gommone al tramonto, SunSet IN the River con aperitivo in dogana. Per prenotazioni: Email: info@adigerafting.it Cellulare: +39 347 889249
– Sabato dalle 18:30 alle 21:00 OIO-musica sottocutanea warming up
– Sabato ore 00:30 BRIDGeFF Secret after-party con OIO-musica sottocutanea e live cinema set di Daan Kars.

Durante tutti i giorni del festival il BRIDGeFF BAR dove il pubblico potrà degustare cocktail realizzati ad hoc sul tema della serata (a cura di Archivio Verona e in collaborazione con lo Scaffale Perturbante, Insunsit, Tom Colbie e Dhub). Mercoledì e Giovedì fingerfood by Margherita Cesario dello Sciò Rum e venerdì e sabato le delizie della cucina libanese con Ibrahim Khachab di Tabulè. La birra ufficiale del festival è Birra Mastro Matto. Tutti i film saranno proiettati in lingua originale con sottotitoli. L’ingresso alle proiezione è riservato ai soli soci Diplom Art previo pretesseramento obbligatorio online sul sito diplomart.org. La tessera ha un costo di 5 euro e il contributo associativo minimo a serata è sempre di 5 euro.

Leggi anche:  Fermo Ferrarese, in mostra il suo sguardo su Verona

Il programma

MERCOLEDì 11 LUGLIO 2018 la prima notte
DAY 1 _ STREAM, i flussi di coscienza
In collaborazione con il Film Festival della Lessinia
dalle 18:30 alle 23:30 | BFF bar, esposizioni, installazioni
ADIGE, VIA D'ACQUA, 5 minuti trailer, di Alessandro Scillitani (Italia, 2018)
EL EDEN, 19 minuti, di Andrés Ramírez Pulido (Colombia, 2016)
DADYAA, 16 minuti, Pooja Gurung, Bibhusan Basnet (Francia, Nepal 2017).
BLUE HEART, 40 minuti, di Patagonia, (Balcani, 2018).
GIOVEDì 12 Luglio 2018
DAY 2_ GENS, la nostra gente
in collaborazione con il Circolo del Cinema
dalle 18:30 alle 23:30 | BFF bar, esposizioni, installazioni
NOT FOR US x NVRMORE – EYEZ, 3 minuti, di Mattia Benetti & Ok Rocco (Italia, 2018),
musiche di AVANTGUARDIA
THE DELIVERY – LA CONSEGNA 16 minuti, di Suranga Deshapriya Katugampala,
(Italia, 2017)
STAKHANOV, 15 minuti, di Alex Scarpa, (Italia, 2018)
LE ALLETTANTI PROMESSE, 60 minuti, di Chiara Campara, Lorenzo Faggi (Italia,2017)||
sarà presente la regista

VENERDì 13 LUGLIO
DAY3 _COACERVO, mescolanze
In collaborazione con STUDIOCROMIE, 108, Accademia di Belle arti di Verona
dalle 18:30 alle 23:
● dal pomeriggio intervento site specific di 108 in DOGANA
● dalle 18:00 alle 23:30 BRIDGE FF BAR
● dalle 19:30 alle 21:00 NME beatbox live
● dalle 21:00 presentazione e proiezione film
VISIBLE MIND, 3:40 minuti, di Michela Meneguzzi (ABAVerona) in arte​ ​Kemilart
GOLDEN AGE, 23 minuti, di Marco Proserpio | Sound and music by Matteo Pansana | Beats
by Georgios , (Italia 2017)
FAME, 58 minuti, di Giacomo Abbruzzese e Angelo Milano, (Italia, 2017,)“ll film che
racconta la nascita e la genesi del famoso festival dedicato alla street-art, nato a Grottaglie,
ma con un’ottima risonanza internazionale. Una manifestazione di grande successo che
purtroppo ha chiuso i battenti all’apice della fama.” ArtTribune || sarà presente Angelo
Milano

SABATO 14 LUGLIO 2018
DAY4 MARE NOSTRUM, dove l’acqua incontra il tutto
the shortest night
in collaborazione con Copeam – Conférence Permanente de l'Audiovisuel Méditerranéen​//
​PONTI ONLUS Associazione Interculturale​//​ ​Associazione Italiana Giovani per
l'UNESCO
SHIRUSHI, 6 minuti, di Stefano Buro, animazione, fuori concorso (Italia/Giappone, 2017) ||
sarà presente il regista
CHIMINDIFIR (ferrovia), 11 minuti, Houdda Maddahi e Wassim Korbi, ESAC (École
Supérieure de l’Audiovisuel et du Cinéma) di Tunisi, 2018.
MOVING AFRIKA, 5,02 min, di Valeria Lo Meo e Michele Manzini, 2016 (Sud
Africa/italia)
SAGAR, 12 minuti, di Pape Abdoulaye Seck, (Senegal/Marocco, 2018).*
CHICO MIGUEL, 15 minuti, di Maximiliano Subiela, (argentina/italia 2018) prima italiana. I
SACRIFICATI, 10 minuti, di Massimiliano Romualdi, (Italia, 2017)
DEATH OF THE SOUND MAN, 15 minuti, di Sorayos Minimal Prapapan, (Thailand, 2018)
INDIAN FLY TRIP, 10 minuti, di Alessandro D'Emilia, (Italia, 2017)
MISHKO, 15 minuti, di Hanis Bagashov (Macedonia/2018)
NOT A VEGETARIAN MOVIE, 8 minuti, di Peter Aoun – ALBA (Académie Libanaise des
Beaux-Arts), animazione, (Beirut/Libano, 2018).*
*A première vue” è una selezione di cortometraggi realizzati da giovani registi delle scuole di
cinema di Tunisi (ESAC), Beirut (ALBA) e Marrakech (ESAV), promossa dalla COPEAM-
Conferenza Permanente dell’Audiovisivo Mediterraneo e dall’Università telematica
internazionale Uninettuno.
Sabato ore 00:30 BRIDGeFF Secret after-party con ​oio – musica sottocutanea​ e live
cinema set di ​Daan Kars​.