I mulini dell’Adige, open day all’asilo.

I mulini dell’Adige, open day all’asilo

Porte aperte all’asilo nido comunale “I mulini dell’Adige” di Pescantina (via Belvedere 30, località Arcè). È stato l’Open Day, dedicato alle famiglie di bambini fino a 3 anni in calendario sabato 19 ottobre che si è svolto dalle 10.30 alle 12.30 (ingresso libero). A promuoverlo e organizzarlo in collaborazione con il Comune di Pescantina, è la cooperativa sociale Azalea che lo gestisce. Sono intervenuti un rappresentante dell’amministrazione comunale e la presidente di Azalea Linda Croce.

Visitare gli spazi

Le famiglie hanno cosìppotuto visitare gli spazi accoglienti, conoscere l’équipe (composta da cinque educatrici) e il progetto educativo e pedagogico del nido che prevede numerose attività mirate a stimolare la sperimentazione, la creatività e il pensiero sia artistico che scientifico dei piccoli, in modo da promuovere le autonomie. Per genitori e bimbi nel corso della mattinata anche la proposta di laboratori e momenti di gioco e letture di storie. Poi a tuttieè stata offerta la merenda curata dall’hotel ristorante GranCan, progetto di inclusione sociale della cooperativa Azalea.

Il nido

Il nido “I mulini dell’Adige” ospita fino a 37 bambini dai 3 ai 36 mesi accolti in tre sezioni, suddivise in base al grado di svezzamento dei piccoli, ed è circondato da un ampio giardino. Gli spazi riflettono la visione educativa e pedagogica della cooperativa Azalea, sempre attenta alle esigenze e al benessere dei più piccoli, e per questo sono pensati come quelli di una casa confortevole e sicura. Apposite aree sono dedicate alle numerose attività espressive e manuali proposte ai piccoli: lettura, musica (con veri strumenti musicali a disposizione), manipolazione, travaso, grafica e pittura. I materiali utilizzati sono principalmente di recupero e di riciclo, come il legno, tutti vicini comunque alla quotidianità dei piccoli.

Leggi anche:  Festa di San Martino, cinque giorni di festa a Legnago

Grande attenzione sull’alimentazione

Grande attenzione è riservata naturalmente anche all’alimentazione: il menu della cucina interna al nido è equilibrato e approvato dall’Ulss. Il momento del pranzo è importante, si svolge a piccoli gruppi per ogni sezione e vede i bambini coinvolti attivamente nell’apparecchiatura della tavola e nel riordino. A caratterizzare la visione della cooperativa anche un’attenzione particolare alla relazione col territorio che si declina nella partecipazione del nido ai momenti della comunità: numerose saranno le iniziative aperte alle famiglie, a partire dalle serate con esperti su diversi temi di interesse per i genitori (a ingresso libero) e attività laboratoriali per i bambini e le loro famiglie (a pagamento).