Ippogrifo premiato al Festival veneto: vittoria duplice per la casa di produzione veronese.

Ippogrifo premiato al Festival veneto del teatro

Lo spettacolo teatrale Iliade di Ippogrifo Produzioni risulta vincitore del Festival del teatro veneto 2019. Il riconoscimento è doppio, infatti si aggiudica il Primo Premio per il Miglior Spettacolo ed il Primo Premio alla Regia per Alberto Rizzi.
Adattamento corale del libro di Alessandro Baricco “L’Iliade”, lo spettacolo di Ippogrifo Produzioni ha debuttato a Verona nel dicembre del 2015. Numerose le repliche compiute dalla data del debutto ad oggi, fino alla selezione tra i finalisti della Quinta Edizione Festival del Teatro Veneto che si svolge a San Donà di Piave (TV) con la direzione artistica de Il Teatro dei Pazzi.

Sala piena per la replica dei finalisti

Sede del Festival è il Teatro Metropolitano Astra di San Donà di Piave, gioiello di architettura ed ingegneria ad opera e firma dell’architetto portoghese Goncalo Byrne.
Il Festival si è consolidato negli anni come indicatore delle migliori produzioni e case di produzione teatrali venete e come opportunità di incontro artistico. Alto l’apprezzamento della cittadinanza che si è manifestato con una altissima partecipazione di
pubblico ed una platea attenta in occasione della replica di Iliade lo scorso 19 gennaio, replica che Ippogrifo ha realizzato appunto in qualità di finalista del Festival.

La premiazione

La giuria tecnica ed artistica del Festival ha consegnato il doppio riconoscimento ad Ippogrifo Produzioni presso il Teatro Metropolitano Astra in occasione della serata di gala e premiazioni sabato 16 marzo.
Grande soddisfazione per Ippogrifo Produzioni e per il direttore artistico e regista Alberto Rizzi che dopo i successi di Sic Transit Gloria Mundi riceve un nuovo riconoscimento per il proprio percorso artistico e teatrale.
In scena: Diego Facciotti capocomico di Iliade, già impegnato con Ippogrifo in diverse produzioni sia di drammaturgia contemporanea che dei grandi classici tra le quali spicca la nuova produzione Riccardo perso; Michele Bernardi, Alberto Mariotti, Ilenia Sbarufatti, Margherita Varricchio.