Settembre dell’accademia: manca pochissimo al festival della musica. Per questa nuova edizione sono stati chiamati grandi interpreti di musica classica e verranno offerti 9 concerti.

A Verona per la buona musica

Alcuni tra i solisti più acclamati, le migliori orchestre del mondo, i direttori più famosi. Esordirà il 6 settembre, la nuova edizione del “Settembre dell’Accademia” il festival che l’Accademia Filarmonica di Verona organizza da 27 anni con i più grandi interpreti, a livello mondiale, di musica classica.

Protagonisti

Tra i protagonisti del festival, che si concluderà il 22 ottobre, ci saranno Martha Argerich, pianista considerata una delle più grandi interpreti del secolo, la Staatskapelle di Dresda che è la più antica orchestra d’Europa, la Filarmonica della Scala, la Philharmonia Orchestra di Londra e l’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia.

Il cartellone del “Settembre dell’Accademia” prevede complessivamente 18 concerti, di cui 9 al Teatro Filarmonico e altrettanti in diverse location cittadine. Questi ultimi, ad ingresso libero e gratuito, fanno parte della rassegna “La città in concerto” che si terrà dal 15 settembre al 24 ottobre. Tutte le informazioni sono disponibili sul sito www.accademiafilarmonica.org.

Leggi anche:  Mondiali di pesca 2020, se il aggiudica Verona

Accademia.. un’eccellenza veronese

“L’Accademia – ha sottolineato l’assessore Briani – è una delle eccellenze della cultura veronese, un’istituzione che da 475 anni offre alla città opportunità straordinarie per assistere a concerti di altissimo livello. Quest’anno in particolare oltre ad organizzare il festival al Teatro Filarmonico, l’Accademia propone la rassegna “La città in concerto” con nove concerti ad ingresso gratuito in prestigiosi luoghi della città, tra cui la Sala Maffeiana, la Basilica di San Zeno e il Polo Zanotto”.

Una vocazione

“Da più di 400 anni – ha spiegato il presidente Tuppini – teniamo fede alla nostra vocazione e organizziamo grandi festival. Quest’anno poi, come si usa nelle città musicali, abbiamo deciso di realizzare 9 concerti ad ingresso gratuito per dare la possibilità a ognuno di assistere”.