Taiadela a Villafranca: tornano le cene del giovedì.

Taiadela a Villafranca: la tradizione si ripete

La manifestazione è organizzata da alcuni ristoratori di Villafranca di Verona in collaborazione con il Comune, con lo scopo di valorizzare la tagliatella, piatto tipico locale, nato tra l’800 e il ‘900 quando scrittori, pittori e intellettuali veronesi si intrattenevano nello storico “Caffé Fantoni” e venivano accolti dal titolare Marcello Fantoni con la “mitica marenda”.
La ricetta appare semplice: gli ingredienti di base della pasta sono uova e farina, che necessitano però di mani esperte e piene di passione per trasformarsi in un’esperienza sublime per il palato.

Gli appuntamenti

Negli anni i ristoratori hanno rivisitato questo piatto, arricchendolo con condimenti particolari o modificandone la grandezza, il tutto nel segno di una ricerca evolutiva che portasse la tagliatella a continuare ad essere uno degli elementi simbolo della cucina
villafranchese.
I ristoranti che partecipano all’iniziativa sono:
Giovedì 21 Marzo – La tana del Luppolo
Giovedì 28 Marzo – Capitel Brinchi
Giovedì 4 Aprile – Barcollo
Giovedì 11 Aprile – L’isola della Pizza
Giovedì 18 Aprile – La Botega. Caffè e Fornelli
Giovedì 9 Maggio – Oste 55
Giovedì 16 Maggio – Ruzzenente
Giovedì 23 Maggio – Il Duomo bar Enosteria
Giovedì 30 Maggio – El Pirlar

Luca Zamperini, assessore alle Manifestazioni e Promozione Turistica, ha dichiarato: “Si tratta di un appuntamento ormai diventato una tradizione per Villafranca e che quest’anno l’Amministrazione ha deciso di sostenere con l’obiettivo di unire cultura, ristorazione e promozione dei prodotti tipici locali”.

Leggi anche:  Premio Internazionale d'Arte Contemporanea Lynx iscrizioni prorogate

Non solo cibo: la storia del Risorgimento a tavola

Quest’anno si punterà a una maggiore caratterizzazione territoriale arricchendo la manifestazione di un inedito filone culturale. Ogni serata sarà, quindi, caratterizzata o da uno storico che illustrerà alcuni episodi accaduti a Villafranca oppure verranno recitate delle scene tratte da “I Ragazzi del Risorgimento”, opera ideata e rappresentata da “I Gotturni” e dal “Carro dei Comici”.

“Cibo e cultura rappresentano il connubio ideale per raccontare e promuovere il nostro territorio – commenta l’assessore alla cultura Claudia Barbera – ma anche per creare un ponte tra diverse generazioni e avvicinarle alla storia della nostra città. Ci auguriamo dunque che aver arricchito questa manifestazione con appuntamenti culturali, possa rappresentare un ulteriore valore aggiunto per un’iniziativa che ha saputo consolidarsi negli anni”.

In particolare i momenti proposti saranno divisi in tre tipologie:
– uno storico intratterrà i commensali con alcune curiosità sul Risorgimento o sul 160° anniversario della “Pace di Villafranca”
– saranno esposte delle stampe sul tema della “Pace di Villafranca”
– spettacoli creati ad hoc dai I Gotturni e dal Carro dei Comici sul 160° anniversario della Pace con costumi creati appositamente per l’occasione.