Ecco come un’azienda veronese che si occupa di logistica per Ecommerce ospita gli studenti dell’Università di Pittsburgh. Gruppo Sinergia ha accolto la richiesta ricevuta dalla Università Americana per un appuntamento finalizzato ad illustrare ai propri studenti il concetto di logistica tailor-made come soluzione concreta dedicato agli e-store della moda.

Siamo giunti alla seconda edizione di un incontro che vede protagonisti proprio la famosa Università americana e Gruppo Sinergia. L’incontro ha lo scopo di illustrare agli studenti del corso in ingegneria gestionale e moda le metodologie impiegate dall’azienda veronese per i servizi di logistica e Customer Service in ambito e-commerce.

Questa volta l’incontro verterà principalmente sull’analisi dei processi di supply-chain applicati interamente al settore di commercio online. Il relatore dell’approfondimento tematico sarà Carlo Alberto Bonizzato, uno dei Business Developer di Gruppo Sinergia.

L’Università americana si è dimostrata particolarmente interessata alla Case History italiana perché rappresenta modello alternativo rispetto a quello conosciuto normalmente dai suoi studenti. Gruppo Sinergia basa la sua azione sull’alta specializzazione e l’eccellenza piuttosto che sulla standardizzazione automatica tipica dei grandi player di settore.

Il modello aziendale per la gestione del magazzino è stato ideato dalla Business Unit IT dell’azienda ed è basato sul software @LOG, il WMS (warehouse management system) strutturato per organizzare il magazzino in spazi, volumi e operazioni.

Il software risulta essere particolarmente efficiente e in grado di semplificare i processi di magazzino. Le logiche applicate variano a seconda delle esigenze del cliente; le soluzioni possono essere le più comuni di FIFO o LIFO, fino ad arrivare a definire informazioni specifiche di quantitativi, lotti, dinamiche di picking, packing, ecc. Tutto questo è dunque l’applicazione del concetto tailor-made per garantire una perfetta gestione degli ordini e l’ottimizzazione dei tempi di lavorazione, monitorando la totalità del processo produttivo riducendo significativamente le probabilità di errori e rilevando eventuali anomalie sulle lavorazioni.

Leggi anche:  Inaugurata la scuola che forma i ragazzi con sindrome Asperger FOTO

Per fare un esempio basato sugli e-store della moda, il software elabora molti aspetti: dalla tipologia di picking a seconda che si tratti di capo appeso o di capo steso, di abbigliamento oppure di calzature o di accessori,, all’eventuale personalizzazione dei prodotti, dal packing alla valorizzazione del packaging come elemento che favorisce una customer experience particolarmente positiva.

Tutto questo permette di automatizzare i processi e rende possibile una migliore e più corretta gestione del magazzino e delle giacenze, ma anche di essere sempre aggiornati sullo stato di avanzamento delle operazioni in tempo reale.

Particolare interesse negli studenti americani è suscitato dalle nuove metodologie di spedizione personalizzata introdotta dal Gruppo Sinergia. Grazie a GSped, altro software in uso presso l’azienda, è possibile individuare la spedizione più veloce e al prezzo più conveniente in base al rating del vettore.

Questo incontro, dunque, si profila come uno dei più interessanti tra il mondo degli studi e quello delle aziende italiane, reso possibile grazie al supporto e alla rete creata in collaborazione con il Consorzio della Moda di Verona.