Melegatti, continua il rilancio dell’azienda: 150 nuove assunzioni.

In vista del Natale assunti oltre 100 stagionali

Per la campagna di Natale oltre ai 50 dipendenti a tempo indeterminato sono stati assunti 150 lavoratori stagionali, per assicurare la produzione necessaria a garantire la distribuzione in tutt’Italia dei prodotti.

Gli ultimi mesi sono stati di grande fermento per tutti noi di Melegatti 1894. Le diverse aree aziendali hanno lavorato duramente, con un profondo senso del dovere, per non mancare all’appuntamento di Natale. Il reparto produttivo sta ancora funzionando a pieno regime, ponendo la massima cura ed attenzione nelle lavorazioni delle materie prime per garantire l’alta qualità che da sempre ci contraddistingue. Grossi sforzi sono stati fatti anche a livello distributivo. Un traguardo importante, che sancisce definitivamente il ritorno di Melegatti e ribadisce la volontà dell’azienda di volersi affermare come uno dei principali player nel settore dei prodotti da forno”, ha spiegato Lucia Fracassi, amministratore delegato Melegatti 1894.

Leggi anche:  Edilizia scolastica: Regione veneto ottiene 120 milioni dal Miur

Incerto il destino dello stabilimento di San Martino Buon Albergo

Permangono invece ancora delle incertezze sul nuovissimo stabilimento di San Martino Buon Albergo, inaugurato nel 2017. La nuova sede della storica azienda dolciaria veronese, si sviluppa su un’area di 21mila metri quadrati e avrebbe dovuto dedicarsi al settore dei croissant.

Presentata una campagna pubblicitaria aggressiva

Sono stati presentati giovedì scorso a San Giovanni Lupatoto i nuovi spot pubblicitari con cui la Melegatti torna in televisione, nel digital e nei social. Ad un anno dall’acquisizione dell’azienda da parte dell’industriale Roberto Spezzapria e di suo figlio Giacomo, il piano di sviluppo accelera la sua marcia. Dal primo dicembre e fino all’Epifania il Pandoro Originale Melegatti oltre ad essere il simbolo della marca e dell’azienda, sarà l’indiscusso protagonista di tutta la campagna.