Verona Settegiorni https://veronasettegiorni.it Tue, 16 Oct 2018 18:27:14 +0000 it-IT hourly 1 Fondazione Arena senza pace, lavoratori occupano la sede https://veronasettegiorni.it/attualita/fondazione-arena-senza-pace-lavoratori-occupano-la-sede/ https://veronasettegiorni.it/attualita/fondazione-arena-senza-pace-lavoratori-occupano-la-sede/#respond Tue, 16 Oct 2018 18:27:14 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32211 Ancora acque agitate intorno alla Fondazione Arena. Assemblea permanente I lavoratori della Fondazione Arena, infatti, si sono riuniti quest’oggi, martedì 16 ottobre, in assemblea permanente per dimostrare la propria contrarietà rispetto alla decisione presa dalla direzione di recuperare denaro dalle buste paga dei lavoratori. Retribuzione illegittima Secondo quanto fanno sapere i sindacati, infatti, tutto ciò […]

Continua la lettura di Fondazione Arena senza pace, lavoratori occupano la sede su Verona Settegiorni.

]]>
Ancora acque agitate intorno alla Fondazione Arena.

Assemblea permanente

I lavoratori della Fondazione Arena, infatti, si sono riuniti quest’oggi, martedì 16 ottobre, in assemblea permanente per dimostrare la propria contrarietà rispetto alla decisione presa dalla direzione di recuperare denaro dalle buste paga dei lavoratori.

Retribuzione illegittima

Secondo quanto fanno sapere i sindacati, infatti, tutto ciò è dovuto alla decisione presa dal ministero dei beni e delle attività culturali e dal ministero dell’economia e delle finanze che hanno dichiarato illegittima una parte della retribuzione percepita negli anni 2014 e 2015, poiché erogata in un contesto di bilancio aziendale in passivo. Ora la direzione avrebbe intenzione di recuperare questo denaro dalle buste paga dei dipendenti i quali, a loro volta, ribattono di essersi già fatti carico di tanti sacrifici, anche dal punto di vista economico.

 

Continua la lettura di Fondazione Arena senza pace, lavoratori occupano la sede su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/fondazione-arena-senza-pace-lavoratori-occupano-la-sede/feed/ 0
Sciare in Engadina: in alta quota i prezzi vanno in discesa libera. https://veronasettegiorni.it/salute/sciare-in-engadina-in-alta-quota-i-prezzi-vanno-in-discesa-libera/ Tue, 16 Oct 2018 15:49:43 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32204 La stagione invernale 2018/19 è alle porte e porta con sè una ventata di novità nell’Alta Engadina. Il desiderio di maggiore flessibilità manifestato nel corso degli anni si è finalmente tradotto in grande possibilità di risparmio per chi pianifica in anticipo la sua giornata in montagna. Da quest’anno infatti sarà in vigore lo “Snow deal”: […]

Continua la lettura di Sciare in Engadina: in alta quota i prezzi vanno in discesa libera. su Verona Settegiorni.

]]>
La stagione invernale 2018/19 è alle porte e porta con sè una ventata di novità nell’Alta Engadina.
Il desiderio di maggiore flessibilità manifestato nel corso degli anni si è finalmente tradotto in grande possibilità di risparmio per chi pianifica in anticipo la sua giornata in montagna. Da quest’anno infatti sarà in vigore lo “Snow deal”: la possibilità di beneficiare di sconti anticipati fino al 30 % su biglietti giornalieri o multigiornalieri tramite il sito Snow-deal

Maggiori dettagli sullo Snow deal

Anziché chiedere come prima lo stesso prezzo tutti i giorni, per tutta la stagione, il prezzo dei biglietti varia a seconda della domanda nel giorno di validità in questione. Gli impianti di risalita dell’Alta Engadina reagiscono così alla tendenza di acquistare online e di poter scegliere quanto pagare il prezzo degli skipass.
Lo “Snow-Deal” consiste in un modello tariffario per skipass unico nell’arco alpino e ne beneficia chi prenota con anticipo lo skipass.
L’ospite è in grado di influenzare i prezzi in base alla data della prenotazione: chi prenota con anticipo, acquistando i biglietti fino a 15 giorni prima dell’utilizzo, beneficia ora di sconti fino al 30 per cento sullo skipass. I prezzi sono dinamici e partono da 45 franchi al giorno. Persino nella categoria di prezzi più elevata e nelle giornate più richieste, prenotando con anticipo si può beneficiare di prezzi più vantaggiosi dell’inverno scorso. Con il nuovo modello, tuttavia, gli ospiti che in alta stagione acquistano i loro skipass il giorno in cui li utilizzano pagheranno di più.
Chi prenota in anticipo, approfitta. Approfittane subito anche tu su: www.snow-deal.ch/it

Vantaggi proprio per tutti

Nell’Alta Engadina beneficiano dei prezzi ridotti anche i proprietari di residenze secondarie: per i prossimi tre anni i comuni dell’Alta Engadina concedono loro infatti una riduzione di prezzo del 10% sugli abbonamenti annuali degli impianti di risalita.

Informazione pubblicitaria

Continua la lettura di Sciare in Engadina: in alta quota i prezzi vanno in discesa libera. su Verona Settegiorni.

]]>
Attrazioni fake amatissime dai turisti, una è a Verona https://veronasettegiorni.it/attualita/attrazioni-fake-amatissime-dai-turisti-una-e-a-verona/ https://veronasettegiorni.it/attualita/attrazioni-fake-amatissime-dai-turisti-una-e-a-verona/#respond Tue, 16 Oct 2018 15:37:08 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32195 Vengono visitate ogni anno da migliaia di turisti che percorrono anche migliaia di chilometri pur di poterle vedere dal vivo e immortalarle in una foto. Stiamo parlando delle attrazioni “fake”, per qualcuno dei veri e propri falsi storici che però esercitano un fascino irresistibile. Le attrazioni “fake” Ce ne sono tante in giro per il […]

Continua la lettura di Attrazioni fake amatissime dai turisti, una è a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
Vengono visitate ogni anno da migliaia di turisti che percorrono anche migliaia di chilometri pur di poterle vedere dal vivo e immortalarle in una foto. Stiamo parlando delle attrazioni “fake”, per qualcuno dei veri e propri falsi storici che però esercitano un fascino irresistibile.

Le attrazioni “fake”

Ce ne sono tante in giro per il mondo, ma solo alcune sono diventate delle vere e proprie icone, tanto da essere diventate luoghi simbolo delle città che le ospitano. A Londra, per esempio, tra le centinaia di luoghi magnifici da poter ammirare, ce n’è uno che richiama tantissime persone, ma in realtà è solo frutto della fantasia di J.K. Rowling: si tratta del binario 9 e 3/4 della stazione di King’s Cross, quello di Harry Potter per capirci. Oppure le cascate di Reichenbach, in Svizzera, dove molti si dirigono perché trattasi del luogo in cui sarebbe morto Sherlock Holmes. Come non menzionare, poi, il paese di Winchester, il luogo di Re Artù e i cavalieri della Tavola Rotonda.

Una, famosissima, anche a Verona

Ce n’è uno, poi, che è diventato uno dei simboli della città. E la città in questione è Verona. Già, perché non c’è un solo turista che quando si reca nella città scaligera non si ferma almeno un attimo ad ammirare il famoso balcone di Giulietta. Peccato che mastro Shakespeare, molto probabilmente, non abbia mai messo piede a Verona. Ma in fondo, poco importa che nella realtà Giulietta non si sia mai affacciata da quel balcone. Se davvero un luogo è in grado di restituire magia e sentimenti, ben venga anche l’attrazione “fake”.

 

Continua la lettura di Attrazioni fake amatissime dai turisti, una è a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/attrazioni-fake-amatissime-dai-turisti-una-e-a-verona/feed/ 0
Partecipa al sondaggio https://veronasettegiorni.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/ https://veronasettegiorni.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/#respond Tue, 16 Oct 2018 15:28:10 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32198 Caro lettore, per dimostrarti che per noi la tua opinione conta, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per conoscerti meglio! 6 semplici domande, risposte rigorosamente anonime e meno di 1’ del tuo tempo. Pronti? Via! Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Continua la lettura di Partecipa al sondaggio su Verona Settegiorni.

]]>
Caro lettore, per dimostrarti che per noi la tua opinione conta, abbiamo deciso di lanciare un sondaggio per conoscerti meglio! 6 semplici domande, risposte rigorosamente anonime e meno di 1’ del tuo tempo.

Pronti? Via!

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Continua la lettura di Partecipa al sondaggio su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/partecipa-al-sondaggio/feed/ 0
Centro anck’io apre a Dossobuono https://veronasettegiorni.it/attualita/centro-anckio-apre-a-dossobuono/ https://veronasettegiorni.it/attualita/centro-anckio-apre-a-dossobuono/#respond Tue, 16 Oct 2018 14:48:23 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32192 Il Centro Famiglie “Centro Anck’io” arriva a Dossobuono con lo spazio famiglia “Insieme si cresce”, grazie alla disponibilità della scuola dell’infanzia “M. Zoccatelli”. Il Centro anck’io apre a Dossobuono Il servizio si rivolge a tutte le famiglie, quindi mamme, papà e nonni che hanno bambini da 1 a 3 anni non frequentanti il nido, con […]

Continua la lettura di Centro anck’io apre a Dossobuono su Verona Settegiorni.

]]>
Il Centro Famiglie “Centro Anck’io” arriva a Dossobuono con lo spazio famiglia “Insieme si cresce”, grazie alla disponibilità della scuola dell’infanzia “M. Zoccatelli”.

Il Centro anck’io apre a Dossobuono

Il servizio si rivolge a tutte le famiglie, quindi mamme, papà e nonni che hanno bambini da 1 a 3 anni non frequentanti il nido, con particolare attenzione per chi abita a Dossobuono, Alpo e Rizza (residenti nel Comune di Villafranca).
“Sarà l’occasione per il bambino di pasticciare, di colorare, di ballare e cantare ma soprattutto di sperimentarsi con altri bambini della sua età. Si offre uno spazio progettato e strutturato sulle esigenze di gioco e scoperta del mondo proprie di questa delicata fascia d’età” spiegano dal Comune.

Occasione di confronto tra genitori e con gli esperti

Per i genitori diventerà occasione per incontrare altri genitori, confrontarsi con personale preparato o semplicemente per trascorre momenti lontani dalla solita routine.
Sarà presente un’educatrice qualificata della cooperativa “L’Albero” che seguirà il gruppo, proporrà attività e che sarà a disposizione per consigli pratici.

Gli incontri si terranno ogni mercoledì a partire dal 7 novembre dalle 16.30 alle 18, nella scuola dell’infanzia “M. Zoccatelli” di Dossobuono.

Le iscrizioni

Sarà possibile aderire all’iniziativa iscrivendosi all’Ufficio minori e politiche giovanili del Comune di Villafranca (1° piano) dalle 8.30 alle 13, o telefonicamente, chiamando lo 045 6339182 (dal lunedì al venerdì 8.30-13), o ancora inviando una mail a educatrici@comune.villafranca.vr.it
Sul sito del Comune è possibile scaricare il volantino dell’iniziativa.

Continua la lettura di Centro anck’io apre a Dossobuono su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/centro-anckio-apre-a-dossobuono/feed/ 0
Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola https://veronasettegiorni.it/attualita/torneo-di-calcio-per-ricordare-luca-brazzarola/ https://veronasettegiorni.it/attualita/torneo-di-calcio-per-ricordare-luca-brazzarola/#respond Tue, 16 Oct 2018 14:32:35 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32189 Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola. L’iniziativa si svolgerà sabato 20 ottobre negli impianti sportivi di via Consolini, a Monteforte d’Alpone. Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola Sabato 20 ottobre la Croce Rossa Italiana C.I. Est Veronese ha organizzato il 1° torneo di calcio a 5 in memoria di Luca Brazzarola, scomparso la scorsa estate […]

Continua la lettura di Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola su Verona Settegiorni.

]]>
Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola. L’iniziativa si svolgerà sabato 20 ottobre negli impianti sportivi di via Consolini, a Monteforte d’Alpone.

Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola

Sabato 20 ottobre la Croce Rossa Italiana C.I. Est Veronese ha organizzato il 1° torneo di calcio a 5 in memoria di Luca Brazzarola, scomparso la scorsa estate a seguito di un improvviso e gravissimo malore.

La storia di Luca Brazzarola

Entrato in CRI nel 2000, ha svolto con dedizione l’attività di Volontario, diventando Istruttore ed arrivando anche a ricoprire la carica di Vice Ispettore dei Volontari del Soccorso di San Bonifacio.

Negli ultimi anni il soccorso sanitario era diventato la sua professione, che ha sempre svolto con la sensibilità d’animo e con la passione che contraddistinguono tutti i Volontari CRI.

L’iniziativa

La partita si disputerà tra Sirene e Luci Blu alle 15.30 a Monteforte d’Alpone, negli impinati sportivi di via Consolini.

Alle 19.30 si potrà prendere parte alla cena a Terrossa, presso il patronato di Terrossa. Il costo è di 10 euro a persona, mentre per i bambini fino ai 10 anni ammonta a 5 euro. A seguire ci sarà una lotteria ed il ricavato sarà devoluto alla famiglia del «Brazz».

Per informazioni è possibile contattare Monica al numero 3664798415, Marta al 3402297339 e Carla al 3334601773.

Continua la lettura di Torneo di calcio per ricordare Luca Brazzarola su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/torneo-di-calcio-per-ricordare-luca-brazzarola/feed/ 0
Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista https://veronasettegiorni.it/attualita/agnese-moro-a-verona-incontra-lex-brigatista/ https://veronasettegiorni.it/attualita/agnese-moro-a-verona-incontra-lex-brigatista/#respond Tue, 16 Oct 2018 14:25:07 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32185 Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista. L’appuntamento venerdì 19 ottobre al carcere di Montorio. Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista Due facce della stessa medaglia, questa volta una accanto all’altra. Agnese Moro, figlia dello statista rapito il 16 marzo del 1978, e l’ex brigatista Andrea Coi si incontrano al carcere di Montorio per […]

Continua la lettura di Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista su Verona Settegiorni.

]]>
Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista. L’appuntamento venerdì 19 ottobre al carcere di Montorio.

Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista

Due facce della stessa medaglia, questa volta una accanto all’altra. Agnese Moro, figlia dello statista rapito il 16 marzo del 1978, e l’ex brigatista Andrea Coi si incontrano al carcere di Montorio per parlare agli studenti. L’appuntamento, che si terrà venerdì 19 ottobre, è rivolto ad una cinquantina di allievi della scuola per adulti della Casa Circondariale di Verona e ad altrettanti giovani degli istituti Dal Cero, Copernico e Pasoli, che si stanno preparando alla maturità.

Gli altri relatori

In cattedra, assieme a quelli che sono stati una delle vittime e uno dei responsabili degli “anni di piombo”, anche il padre gesuita Guido Bertagna. L’occasione è la presentazione del “Libro dell’Incontro” scritto proprio da Bertagna, insieme al criminologo Adolfo Ceretti e alla giurista Claudia Mazzucato, i tre mediatori che hanno favorito negli anni il dialogo e il confronto tra vittime, familiari e responsabili della lotta armata italiana. L’appuntamento è organizzato da Prospettiva Famiglia, nell’ambito del progetto di educazione alla legalità e cittadinanza consapevole ed attiva, insieme alla rete “Scuola e territorio: educare insieme”.

Le vite e i “binari paralleli”

“Le vite delle persone scorrono su binari diversi, a volte si incrociano in modo drammatico, come successe 40 anni fa con il caso Moro, in altri casi invece in maniera positiva, come accadrà venerdì in carcere – ha spiegato l’assessore alla Trasparenza Edi Maria Neri -. Vedere assieme studenti e detenuti, così come vittime e colpevoli di un drammatico periodo della storia italiana, sarà un’occasione di crescita per tutti”. Alla presentazione dell’iniziativa, oltre all’assessore Neri, hanno partecipato la referente di Prospettiva Famiglia Daniela Galletta, la direttrice della Casa Circondariale di Montorio Maria Grazia Bregoli e i dirigenti scolastici Nicoletta Morbioli e Sandro Turri. “Tutti gli studenti sono stati preparati a questo importante appuntamento – ha detto Galletta –. Sarà un momento di riflessione significativo nell’ambito di un percorso che punta a far crescere cittadini consapevoli del valore della legalità, della democrazia e dei principi costituzionali”. “Un esempio straordinario di incontro – ha concluso Bregoli –, favorito dalla volontà di far scuola dentro e fuori il carcere. L’iniziativa, infatti, è rivolta a detenuti-studenti, così come a studenti-non detenuti. Ringrazio gli organizzatori per aver voluto che la sede di questo appuntamento fosse proprio la Casa Circondariale”.

Continua la lettura di Agnese Moro a Verona incontra l’ex brigatista su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/agnese-moro-a-verona-incontra-lex-brigatista/feed/ 0
Tenta di buttare la droga, arrestato https://veronasettegiorni.it/cronaca/tenta-di-buttare-la-droga-arrestato/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/tenta-di-buttare-la-droga-arrestato/#respond Tue, 16 Oct 2018 13:31:26 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32182 Tenta di buttare la droga, arrestato. Ancora spaccio ai Bastioni, il Nor di Verona ha fermato un altro pregiudicato. L’arresto Nella serata di ieri, lunedì 15 ottobre, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Verona hanno tratto in arresto un pakistano, classe 93, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Il […]

Continua la lettura di Tenta di buttare la droga, arrestato su Verona Settegiorni.

]]>
Tenta di buttare la droga, arrestato. Ancora spaccio ai Bastioni, il Nor di Verona ha fermato un altro pregiudicato.

L’arresto

Nella serata di ieri, lunedì 15 ottobre, i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Verona hanno tratto in arresto un pakistano, classe 93, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il tentativo

I militari dell’Arma erano impegnati in un controllo a tappeto della zona dei bastioni quando, da lontano, hanno scorto un extracomunitario intento a disfarsi di quanto avesse in tasca, poiché accortosi della presenza delle pattuglie proprio nei dintorni di circonvallazione Oriani.

Eroina

Purtroppo per lui, però, l’occhio attento dei carabinieri ha consentito di cogliere proprio quell’istante, recuperando quanto gettato via poco prima dall’uomo. Si tratta di 10 grammi di eroina circa, pronta per esser suddivisa in dosi per la successiva vendita al dettaglio: la perquisizione personale ha consentito di rinvenire poi anche 90 euro nelle tasche dell’uomo, ritenute provento dell’attività illecita di spaccio.

Oggi la direttissima

Oggi l’arrestato è comparso dinanzi al giudice per la celebrazione del rito direttissimo: patteggiati 2 anni di reclusione e 2 mila euro di multa, con pena sospesa.

Continua la lettura di Tenta di buttare la droga, arrestato su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/tenta-di-buttare-la-droga-arrestato/feed/ 0
Il Moro nel piatto https://veronasettegiorni.it/attualita/il-moro-nel-piatto/ https://veronasettegiorni.it/attualita/il-moro-nel-piatto/#respond Tue, 16 Oct 2018 12:43:34 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32179 Il Moro nel piatto. Sono le ultime settimane per l’iniziativa di tipo territorio-culturale di Castelnuovo del Garda. Rassegna gastronomica Prosegue sino a fine mese “Il Moro nel piatto”, la rassegna gastronomica dedicata al vino simbolo di Castelnuovo del Garda, il Moro dal Castel: nei locali aderenti all’iniziativa è possibile gustare le ricette realizzate con questo […]

Continua la lettura di Il Moro nel piatto su Verona Settegiorni.

]]>
Il Moro nel piatto. Sono le ultime settimane per l’iniziativa di tipo territorio-culturale di Castelnuovo del Garda.

Rassegna gastronomica

Prosegue sino a fine mese “Il Moro nel piatto”, la rassegna gastronomica dedicata al vino simbolo di Castelnuovo del Garda, il Moro dal Castel: nei locali aderenti all’iniziativa è possibile gustare le ricette realizzate con questo particolare ingrediente.

Il Moro dal Castel

Prodotto dalla Cantina di Castelnuovo del Garda con marchio registrato dal Comune, il Moro dal Castel riprende un’antica tradizione secondo la quale il mosto veniva deposto nelle botti delle cantine del castello dopo l’antica cerimonia della pigiatura collettiva chiamata “Festa delle uve”.

Enogastronomia, accoppiata vincente

«Con questa proposta, che coniuga l’enologia alla gastronomia, puntiamo a valorizzare l’eccellenza della produzione locale per farla conoscere ed apprezzare – spiega l’assessore al Commercio Elena Tenero –. Con la riscoperta dei sapori tipici esaltiamo un importante aspetto culturale che qualifica e caratterizza il nostro territorio».

Prodotti di tutti i tipi

Prodotti da forno con il Moro dal Castel si possono trovare al panificio Adami (pane ubriaco e croccanti) e al panificio Aldrighetti (focaccia).
Piatti con il Moro dal Castel sono serviti al ristorante Pina (lasagne croccanti al Moro), Al Sole (brasato al Moro dal Castel), da Modà Pizza & more (bigoli al Moro dal Castel su crema di monte veronese e noci), alla trattoria Al Taolon (pappardelle con salmì di faraona al Moro dal Castel, olive taggiasche e nocciole e gelato al Moro dal Castel e frutti rossi), al ristorante La Pampa (tortello brasato al Moro dal Castel), alla pizzeria ristorante Millenium (code di gamberi in saor di radicchio al Moro dal Castel con polentina bianca), alla pizzeria ristorante Grillo (scaloppine di maiale al Moro dal Castel e tartufo nero del monte Baldo), alla pizzeria Tiziano tavola calda (gnocchi fatti a mano con radicchio rosso, scamorza affumicata e Moro dal Castel) e al ristorante Meridiana (pera cotta al Moro dal Castel con gelato alla vaniglia e cannella).Infine, Torte artigiane Titata propone la torta cioccolato al brulè del Moro dal Castel con glassa al cioccolato e vin cotto, Giubelli formaggi il piatto degustazione “Moro e dintorni” con protagonista il formaggio Del Castel, salumi e formaggi del territorio, mentre la distilleria Scaramellini presenta la grappa al Moro dal Castel.

Il vino Moro dal Castel si può trovare alla Cantina di Castelnuovo del Garda (in via Palazzina, 2 a Castelnuovo del Garda).

Continua la lettura di Il Moro nel piatto su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/il-moro-nel-piatto/feed/ 0
Il radicchio Ipg in sfida https://veronasettegiorni.it/attualita/il-radicchio-ipg-in-sfida/ https://veronasettegiorni.it/attualita/il-radicchio-ipg-in-sfida/#respond Tue, 16 Oct 2018 12:30:04 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32176 Il radicchio Ipg in sfida. Sarà il protagonista del confronto tra studenti nel concorso gastronomico giunto alla 15esima edizione. Radicchio d’argento 2018 Studenti tra i fornelli, per vincere il “Radicchio d’argento 2018”. Torna, per la 15esima edizione, il concorso gastronomico che punta a coinvolgere i giovani in un progetto di valorizzazione dei prodotti locali. Cinque […]

Continua la lettura di Il radicchio Ipg in sfida su Verona Settegiorni.

]]>
Il radicchio Ipg in sfida. Sarà il protagonista del confronto tra studenti nel concorso gastronomico giunto alla 15esima edizione.

Radicchio d’argento 2018

Studenti tra i fornelli, per vincere il “Radicchio d’argento 2018”. Torna, per la 15esima edizione, il concorso gastronomico che punta a coinvolgere i giovani in un progetto di valorizzazione dei prodotti locali.

Cinque scuole alle Due Torri

Il 27 ottobre, all’hotel Due Torri, i giovani allievi di 5 scuole alberghiere, 3 del nord Italia e 1 austriaca, potranno sfidarsi presentando piatti a base di radicchio di Verona Igp. Le pietanze saranno valutate da una giuria di esperti del settore enogastronomico e non solo, perché saranno giudicati anche l’impiattamento e la creatività. E la ricetta dovrà essere presentata in tre lingue: italiano, inglese e tedesco.

L’arte in tavola, futuro e giovani

Prima della sfida in cucina si terrà, invece, una tavola rotonda dedicata a “L’arte in tavola, futuro e giovani”. Al convegno, che inizierà alle ore 10, prenderanno parte chef, blogger di settore ed esperti.

Il concorso è organizzato dall’associazione Pro Loco Carpanea Casaleone, in collaborazione con il Consorzio Radicchio IGP Verona, il Consorzio per la tutela formaggio Monte Veronese, la Confraternita del radicchio veneto.

L’importanza del “locale”

“È fondamentale porre l’attenzione e incentivare l’uso dei nostri prodotti locali – ha detto Toffali -, eccellenze del territorio che non solo devono essere valorizzate in cucina ma anche conosciute per poi essere utilizzate. Ecco perché è bello che i giovani siano coinvolti anche in percorsi di formazione che li porti a riscoprire le tradizioni venete e veronesi”.

Continua la lettura di Il radicchio Ipg in sfida su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/il-radicchio-ipg-in-sfida/feed/ 0
Festival della Geografia: l’apertura https://veronasettegiorni.it/attualita/festival-della-geografia-lapertura/ https://veronasettegiorni.it/attualita/festival-della-geografia-lapertura/#respond Tue, 16 Oct 2018 12:18:31 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32173 Festival della Geografia: l’apertura. I laboratori didattici sull’acqua tagliano il nastro per il grande evento dei prossimi giorni. Tutte le scuole < I laboratori sul tema dell’acqua, rivolti a tutti gli alunni delle scuole Primarie e Secondarie di I grado di Bardolino, aprono di fatto nel Comune del Lago di Garda l’VIII edizione del Festival […]

Continua la lettura di Festival della Geografia: l’apertura su Verona Settegiorni.

]]>
Festival della Geografia: l’apertura. I laboratori didattici sull’acqua tagliano il nastro per il grande evento dei prossimi giorni.

Tutte le scuole

< I laboratori sul tema dell’acqua, rivolti a tutti gli alunni delle scuole Primarie e Secondarie di I grado di Bardolino, aprono di fatto nel Comune del Lago di Garda l’VIII edizione del Festival internazionale della Geografia in programma il 18 e 19 ottobre, ingresso libero, nella sala convegni dell’Hotel Aqualux,  in Via Europa Unita 24.

 Sarà possibile assistere alle due giornate anche via streaming.

 

Formazione

Il Festival della Geografia è anche corso di formazione per giornalisti (giovedì 18), architetti (venerdì 19). L’iniziativa è valida anche per la formazione dei docenti ed è accredita sulla piattaforma S.O.F.I.A, come corso di formazione dell’istituto Ipsa “Carnacina”, ai sensi della direttiva 170/2016

Alla prima giornata di giovedì 18 ottobre parteciperanno gli studenti del Marie Curie di Garda, dell’istituto delle Piccole Suore di Castelletto e del Carnacina di Bardolino.

Sarà presente Elisabetta Sgarbi, editore, scrittrice e regista.

Continua la lettura di Festival della Geografia: l’apertura su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/festival-della-geografia-lapertura/feed/ 0
Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-il-tablet-ad-un-operaio-in-pausa-arrestato-dalla-polizia/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-il-tablet-ad-un-operaio-in-pausa-arrestato-dalla-polizia/#respond Tue, 16 Oct 2018 12:09:43 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32166 Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia. Il giudice gli ha comminato la misura cautelare del divieto di dimora in provincia. Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia Ieri mattina intorno alle ore 11, Ibrahim Samir, siriano di trentotto anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, è […]

Continua la lettura di Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia su Verona Settegiorni.

]]>
Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia. Il giudice gli ha comminato la misura cautelare del divieto di dimora in provincia.

Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia

Ieri mattina intorno alle ore 11, Ibrahim Samir, siriano di trentotto anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, è stato arrestato dagli agenti delle Volanti della Questura di Verona con l’accusa di tentato furto aggravato, reato accertato dagli stessi poliziotti che transitavano sul luogo dell’accaduto. L’arresto è stato effettuato in zona Borgo Roma dove, intorno alle ore 10.40, gli operatori di Polizia, impegnati nell’ordinario servizio di controllo del territorio, hanno intercettato lo straniero, già noto alle forze dell’ordine, mentre fuggiva dal luogo del commesso delitto in direzione di via Calvi.

Il furto sull’autocarro

L’uomo veniva individuato grazie alla segnalazione degli avventori di un bar sito in via Scuderlando, i quali riferivano che, poco prima, un operaio del vicino cantiere edile aveva subito un furto e si era allontanato a piedi con l’intenzione di raggiungere il ladro e recuperare quanto gli era stato sottratto. Gli agenti decidevano, pertanto, di dirigersi verso la zona indicata dai testimoni dove riuscivano ad intercettare il fuggitivo e a bloccarlo prima del sopraggiungere della parte lesa. Dalle informazioni raccolte, il fermato, approfittando della distrazione della vittima, si sarebbe introdotto all’interno della cabina dell’autocarro parcheggiato a margine della carreggiata e avrebbe asportato un tablet, rinvenuto, a seguito di perquisizione personale, proprio all’interno della cinta dei pantaloni dallo stesso indossati.

“Bandito” da Verona

Arrestato, alla luce di quanto appurato, per il reato di tentato furto aggravato, il siriano veniva accompagnato presso gli Uffici della Questura dove emergeva che lo stesso era già destinatario dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria, misura applicata dal Tribunale di Verona lo scorso 23 luglio. Ibrahim Samir, che ha trascorso la notte nelle camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo, è comparso nella mattinata odierna davanti al giudice, il quale, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto nei suoi confronti la misura cautelare del divieto di dimora nella provincia di Verona e rinviato l’udienza al prossimo 24 ottobre.

Continua la lettura di Ruba il tablet ad un operaio in pausa, arrestato dalla Polizia su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-il-tablet-ad-un-operaio-in-pausa-arrestato-dalla-polizia/feed/ 0
A scuola si insegnerà storia e cultura veneta https://veronasettegiorni.it/attualita/a-scuola-si-insegnera-storia-e-cultura-veneta/ https://veronasettegiorni.it/attualita/a-scuola-si-insegnera-storia-e-cultura-veneta/#respond Tue, 16 Oct 2018 11:50:30 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32161 Firmato il protocollo tra il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti per l’ingresso della storia e della cultura veneta nei programmi scolastici. L’intesa con il ministero dell’istruzione L’intesa tra Ministero dell’istruzione e della Ricerca e Regione Veneto prevede percorsi di formazione rivolti a docenti a studenti su temi e […]

Continua la lettura di A scuola si insegnerà storia e cultura veneta su Verona Settegiorni.

]]>
Firmato il protocollo tra il presidente della Regione Veneto Luca Zaia e il ministro dell’Istruzione Marco Bussetti per l’ingresso della storia e della cultura veneta nei programmi scolastici.

L’intesa con il ministero dell’istruzione

L’intesa tra Ministero dell’istruzione e della Ricerca e Regione Veneto prevede percorsi di formazione rivolti a docenti a studenti su temi e didattiche al fine di sviluppare lo studio e la conoscenza della storia e della cultura del Veneto e della storia dell’emigrazione veneta in tutte le scuole del territorio regionale, di ogni ordine e grado.

Oggi è arrivata la firma

Il protocollo siglato oggi, con la partecipazione degli studenti dell’istituto tecnico turistico “Francesco Algarotti”, prevede che Regione e Ministero costituiscano una commissione paritetica (due componenti espressi dall’Ufficio scolastico regionale e due dalla Giunta regionale del Veneto) che selezionerà i ‘formatori’ e valuterà le proposte formative rivolte agli insegnanti del Veneto.

Gli insegnanti messi a disposizione

Il Ministero si impegna a mettere a disposizione 5 insegnanti, scelti con procedure trasparenti nell’ambito della quota di potenziamento del corpo docenti , che dovranno elaborare il ‘piano di lavoro’ annuale di proposte formative, in ambito letterario e umanistico, da offrire alle scuole.

Gli obiettivi

Obiettivi del piano congiunto è – afferma il documento – far conoscere e studiare “il patrimonio storico-culturale nelle sue dimensioni nazionali e locali”, “sviluppare le competenze degli alunni attraverso approfondimenti integrati e interdisciplinari inerenti il patrimonio storico e culturale del Veneto”, valorizzare l’orientamento verso professioni in grado di contribuire allo sviluppo del turismo culturale, sostenere attività di ricerca-azione in musei, biblioteche, archivi, enti ed istituzioni culturali, innovare la didattica e incentivare i rapporti tra didattica e ricerca storico-documentale”. La legislazione nazionale, a partire dal decreto sull’autonomia scolastica del 1999, e quella regionale, in particolare la legge 8 del 2017 sul sistema educativo della Regione Veneto, prevedono che, nell’ambito dell’autonomia delle istituzioni scolastiche, una quota dei piani di studio sia dedicata ad aspetti di interesse territoriale e alla promozione delle specificità e delle tradizioni delle comunità locali.

Zaia: “Giornata storica”

“Oggi è una giornata storica ed emozionante, un’anteprima dell’autonomia regionale che verrà – ha commentato il presidente della Regione Luca Zaia, che alla firma ha fatto seguire la consegna al ministro del simbolo del leone marciano e della bandiera regionale – In Veneto l’identità storica, culturale e linguistica è forte e radicata dopo 1100 anni di governo della Serenissima. Questa non è una operazione ‘amarcord’, ma di valorizzazione di un patrimonio culturale che è vivo e ricchissimo: basti pensare che nella nostra regione sette persone su dieci pensano e parlano in lingua veneta”.

Le dichiarazioni del ministro dell’istruzione

Sul “Veneto, museo a cielo aperto” da scoprire, conoscere e valorizzare e sui contenuti di una intesa sinergica che “contribuirà ad arricchire il curriculum scolastico dei veneti in ambito umanistico e letterario” ha posto l’accento il ministro Bussetti, citando il veneziano Carlo Goldoni (“Il mondo è un bel libro ma poco serve a chi non lo sa leggere”). “Questa è una esperienza che verrà esportata anche in altre regioni perché trova fondamento nel quadro normativo nazionale della scuola dell’autonomia”, ha assicurato il titolare del dicastero della scuola, mettendo in luce il duplice obiettivo del protocollo: favorire il riconoscimento dell’eredità culturale di ogni realtà territoriale; e promuovere la conservazione dei beni culturali, perché “l’identità del luogo dove si vive è il fondamento della cittadinanza culturale”.

RESTA AGGIORNATO SU TUTTE LE NOSTRE NOTIZIE! COME?

Iscriviti al nostro gruppo Facebook Verona e Provincia Eventi e News!

E segui la nostra pagina Facebook ufficiale Verona7Giorni: clicca “Mi piace” o “Segui” e gestisci impostazioni e notifiche in modo da non perderti più nemmeno una notizia!

Continua la lettura di A scuola si insegnerà storia e cultura veneta su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/a-scuola-si-insegnera-storia-e-cultura-veneta/feed/ 0
Presentato il nuovo sito ufficiale dell’Ulss 9 scaligera https://veronasettegiorni.it/attualita/presentato-il-nuovo-sito-ufficiale-dellulss-9-scaligera/ https://veronasettegiorni.it/attualita/presentato-il-nuovo-sito-ufficiale-dellulss-9-scaligera/#respond Tue, 16 Oct 2018 11:00:38 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32155 Il nuovo sito dell’Ulss 9 Scaligera – www.aulss9.veneto.it –, il primo nel Veneto a essere il risultato dell’integrazione dei siti precedenti, e cioè delle ex Ulss 20, 21 e 22, un progetto basato sulla revisione globale dei contenuti inseriti, è stato pensato a vantaggio di un concreto utilizzo da parte dei cittadini, ed è diventato […]

Continua la lettura di Presentato il nuovo sito ufficiale dell’Ulss 9 scaligera su Verona Settegiorni.

]]>
Il nuovo sito dell’Ulss 9 Scaligera – www.aulss9.veneto.it –, il primo nel Veneto a essere il risultato dell’integrazione dei siti precedenti, e cioè delle ex Ulss 20, 21 e 22, un progetto basato sulla revisione globale dei contenuti inseriti, è stato pensato a vantaggio di un concreto utilizzo da parte dei cittadini, ed è diventato il punto di riferimento unico per gli utenti dell’Azienda, con l’obiettivo di fornire una comunicazione puntuale, aggiornata e omogenea.

Migliaia di dati

Il lavoro di integrazione, e quindi di “migrazione”, di migliaia di pagine dai vari database si è rivelato impegnativo, trattandosi di mettere in relazione e riorganizzare migliaia di dati classificati con procedure e software differenti. Insieme al database, il cuore pulsante del nuovo sito è il motore di ricerca che permette di trovare velocemente qualsiasi contenuto. Il sito si caratterizza per una grafica di facile lettura, finalizzata a semplificare al massimo la navigazione.

La homepage

La homepage, progettata in base ai dati di navigazione degli utenti per importanza e accesso con l’obiettivo di informare subito senza creare il classico “muro di parole”, è totalmente responsive, si adatta cioè a seconda delle
dimensioni del dispositivo su cui la si guarda (smartphone, tablet, desktop) quindi con contenuti, colonne, menù e griglie flessibili. E’ stata progettata in linea con le direttive più attuali nel campo del web design, e permette di avere
accesso immediato a tutte le principali informazioni di cui si può avere bisogno, con focus sui servizi online a disposizione (scarico referti, certificati di esenzione, modulistica etc.)

Informazioni pratiche

La home è sviluppata a blocchi, e ogni blocco eroga contenuti specifici che riguardano informazioni pratiche quali sedi vaccinali, informazioni sui distretti, medici e pediatri, guardie mediche, assistenza domiciliare integrata, farmacie di turno etc. Sono ben visibili percorsi funzionali per l’accesso ai servizi, il calendario degli appuntamenti, le principali normative e link utili. Slider di richiamo “lanciano” campagne informative o pongono in evidenza nuovi servizi e modifiche organizzative che possono interessare.

Facile trovare servizi e informazioni

Schede sintetiche illustrano l’articolazione delle nuove unità operative in modo che gli utenti possano sapere dove sono allocate le strutture, di cosa si occupano, i servizi che garantiscono, il personale afferente, chi è il responsabile, quali sono gli orari di riferimento etc. Il motore di ricerca consente di trovare i servizi e tutte le informazioni di interesse formulando una semplice ricerca per argomento.

Sempre aggiornato

Ampio risalto in home viene dato anche alla comunicazione, con le ultime news, video e info su campagne di promozione della salute. Sono visibili anche i supporti multimediali attivati, i social media e le pagine Facebook, la personale del Direttore Generale Pietro Girardi e l’ aziendale, nell’ottica di favorire un dialogo quanto più possibile aperto e continuo con i cittadini. L’attività generale di Comunicazione dell’Ulss 9 Scaligera – su indicazioni della
Direzione Generale – si basa sullo sviluppo di un sistema di comunicazione integrato governato da un Dirigente d’Area e gestito da un team che sviluppa un percorso circolare in cui ogni contenuto individuato viene tradotto e declinato negli altri canali e strumenti di comunicazione attivati. Il risultato è una comunicazione organica, che riesce a raggiungere un ampio bacino di utenza, con modalità trasversali.

La Ulss 9 Scaligera

Vale la pena ricordare che la Scaligera opera su un territorio complessivo di 3.097 kmq, che coincide con l’ambito territoriale dell’ intera provincia di Verona, e assicura servizi e assistenza socio-sanitaria a una popolazione complessiva di 922.368 residenti, distribuita in 98 comuni e raggruppata in quattro Distretti socio sanitari. Tutti gli accessi hanno subito un incremento: +130,62% di utenti nel periodo dal 01/01/2018 al 23/09/2018, confrontato con lo stesso periodo del 2017; +28% circa in più (26.000 utenti) la percentuale di incremento degli accessi dal 01/08/2018 al 23/09/2018 confrontato con giugno – luglio 2018.

Un progetto a costo zero

Il progetto è stato realizzato e sviluppato a costo zero per l’Azienda Ulss 9, dall’ l’agenzia di comunicazione Meneghini & Associati che, per lo sviluppo della piattaforma web e dei servizi collegati, si è avvalsa del know how di MyS, azienda di ingegneria informatica. Per mezzo del service, attivato mediante il “Progetto per una Sanità Digitale Sostenibile”, di cui è titolare la medesima Meneghini &amp; Associati, l’inserimento dei contenuti, la produzione delle interfacce, la revisione dei modelli, l’integrazione con i database e fonti dati esistenti hanno avuto un costo interamente assorbito dalla raccolta pubblicitaria presente all’interno delle strutture ospedaliere.

Continua la lettura di Presentato il nuovo sito ufficiale dell’Ulss 9 scaligera su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/presentato-il-nuovo-sito-ufficiale-dellulss-9-scaligera/feed/ 0
Inquinamento atmosferico, nuove deroghe a Valeggio https://veronasettegiorni.it/attualita/inquinamento-atmosferico-deroghe-valeggio/ https://veronasettegiorni.it/attualita/inquinamento-atmosferico-deroghe-valeggio/#respond Tue, 16 Oct 2018 10:58:23 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32156 Per andare in contro alle esigenze dei cittadini, L’Amministrazione comunale di Valeggio sul Mincio ha deciso di allargare il numero delle deroghe previste dall’ordinanza che impone le misure di risanamento dell’aria ed il contrasto all’inquinamento atmosferico dal 1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019. Nuove deroghe all’ordinanza anti inquinamento atmosferico Dopo che sono state emesse […]

Continua la lettura di Inquinamento atmosferico, nuove deroghe a Valeggio su Verona Settegiorni.

]]>
Per andare in contro alle esigenze dei cittadini, L’Amministrazione comunale di Valeggio sul Mincio ha deciso di allargare il numero delle deroghe previste dall’ordinanza che impone le misure di risanamento dell’aria ed il contrasto all’inquinamento atmosferico dal 1 ottobre 2018 al 31 marzo 2019.

Nuove deroghe all’ordinanza anti inquinamento atmosferico

Dopo che sono state emesse le ordinanze per il contrasto all’inquinamento atmosferico, sono state numerose le polemiche sollevate dai cittadini in diversi dei Comuni che hanno adottato le misure di risanamento dell’aria. Il Comune di Valeggio in particolare ha scelto di ampliare le deroghe, cercando un compromesso con la cittadinanza.

L’elenco completo delle deroghe

Ecco dunque tutte le deroghe previste nel Comune valeggiano:

Sono escluse dal divieto di circolazione di cui ai livelli: 0 verde, 1 arancio, 2 rosso, del provvedimento le seguenti categorie di veicoli:
1. veicoli ad emissione nulla (motore elettrico);
2. veicoli equipaggiati con motore ibrido elettrico e termico;
3. veicoli alimentati a GPL o gas metano purché utilizzino per la circolazione dinamica rigorosamente solo GPL o gas metano;
4. autobus adibiti al servizio pubblico di linea e turistici, scuolabus, taxi ed autovetture in servizio di noleggio con conducente;
5. veicoli di trasporto di pasti confezionati per le mense e le assistenze domiciliari;
6. veicoli al servizio di portatori di handicap – muniti di contrassegno – e di soggetti affetti da gravi patologie debitamente documentate con certificazione rilasciata dagli Enti Competenti (Strutture ospedaliere e Commissioni A.S.L.), ivi comprese le persone che hanno subito un trapianto di organi o che sono immunodepresse;
7. veicoli adibiti a compiti di soccorso, compresi quelli dei medici in servizio e dei veterinari in visita domiciliare urgente, muniti di apposito contrassegno rilasciato dal rispettivo ordine;
8. veicoli con targa estera, purché i conducenti siano residenti all’estero;
9. veicoli di servizio e veicoli utilizzati per assolvere ai compiti d’istituto delle Pubbliche Amministrazioni, compresa la Magistratura, dei Corpi e servizi di Polizia Locale, delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco, delle Forze Armate, degli altri Corpi armati dello Stato;
10. veicoli che trasportano farmaci, prodotti per uso medico e prodotti deperibili il cui trasporto non possa essere rinviato da provarsi con documento di trasporto;
11. veicoli utilizzati da persone che non possono recarsi al lavoro con mezzi pubblici a causa dell’orario di inizio o fine turno o del luogo di lavoro, limitatamente al percorso più breve casa-lavoro purché muniti di dichiarazione del datore di lavoro attestante la tipologia e l’orario di articolazione dei turni e l’effettiva turnazione;(deroga inserita dal 2017 dalla proposta regionale);
12. veicoli utilizzati per il trasporto di alunni presso gli istituti scolastici (distante non meno di 900 metri), in mancanza di trasporto pubblico, limitatamente al percorso più breve casa-scuola, scuola-casa;
13. veicoli di lavoratori limitatamente ai percorsi casa-1^ fermata (distante non meno di 900 metri) dal servizio di trasporto pubblico di linea, con le modalità previste dal titolo autorizzatorio;
14. veicoli degli ospiti delle strutture ricettive situate nell’area interdetta, limitatamente al percorso necessario all’andata e al ritorno dalla struttura ricettiva, il giorno dell’arrivo e il giorno della partenza, in possesso della copia della prenotazione;
15. veicoli che effettuano car-pooling, ovvero trasportano almeno 3 persone a bordo se omologati a quattro o più posti oppure con almeno 2 persone a bordo se omologati a 2 posti;
16. veicoli che debbano recarsi alla revisione obbligatoria (con documenti dell’ufficio del Dipartimento di Trasporti Terrestri o dei Centri di Revisione Autorizzati) limitatamente al percorso strettamente necessario;
17. veicoli degli istituti di vigilanza privata compresi i portavalori;
18. autoveicoli o motoveicoli d’epoca e d’interesse storico e collezionistico ai sensi dell’art. 60 del D.Lgs. n. 285/92 e s.m.i. “Nuovo Codice della Strada” (D.G.R.V. n. 4117/2007) in occasione di manifestazioni;
19. veicoli adibiti a cerimonie nuziali, battesimi, comunioni, cresime o funebri e al seguito, muniti di titolo autorizzatorio;
20. veicoli di sacerdoti e ministri di culto di qualsiasi confessione per le funzioni del proprio ministero, muniti di titolo autorizzatorio;
21. veicoli per il trasporto alle strutture sanitarie pubbliche o private per sottoporsi a visite mediche, cure ed analisi programmate (muniti di titolo autorizzatorio), nonché per esigenze di urgenza sanitaria da comprovare successivamente con il certificato medico rilasciato dal Pronto Soccorso;
22. veicoli dei donatori di sangue muniti di appuntamento/certificato per la donazione;
23. veicoli dei paramedici e dei tecnici ospedalieri in servizio di reperibilità, nonché i veicoli in uso a associazioni, Enti o istituti che svolgono servizio di assistenza sanitaria e/o sociale, muniti di titolo autorizzatorio;
24. veicoli utilizzati per particolari attività urgenti e non programmabili, per assicurare servizi manutentivi di emergenza, nella fase di intervento, muniti di titolo autorizzatorio;
25. veicoli utilizzati per assicurare la produzione e la distribuzione di energia nonché la gestione e la manutenzione dei relativi impianti, limitatamente a quanto attiene alla sicurezza degli stessi;
26. veicoli utilizzati per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti urbani e speciali;
27. veicoli utilizzati per i servizi cimiteriali limitatamente al trasporto, ricevimento ed inumazione delle salme;
28. veicoli utilizzati per il servizio attinente alla manutenzione della rete stradale (ivi compreso lo sgombero delle nevi), idrica, fognaria e di depurazione;
29. veicoli partecipanti ai cortei del carnevale;
30. veicoli di pensionati in bassa fascia di reddito (ISEE inferiore a 16.700 Euro), muniti di titolo autorizzatorio e di copia dell’attestato ISEE in corso di validità;
31. veicoli di arbitri e commissari di gara impegnati in manifestazioni sportive limitatamente al percorso per raggiungere la sede di gara, muniti di titolo autorizzatorio;
32. veicoli di conducenti che abbiano compiuto il 70° anno di età;
33. veicoli eccezionali e trasporti in condizione di eccezionalità definiti dall’art. 10 del Codice della Strada, nonché veicoli speciali definiti dall’art. 54 lett. f), g), n) del Codice della Strada;
34. veicoli commerciali di ambulanti limitatamente al percorso più breve casa- area mercatale – casa.

Sul sito del Comune di Valeggio è possibile scaricare l’autocertificazione per il lavoratori, il certificato del datore di lavoro e l’ordinanza completa.

Continua la lettura di Inquinamento atmosferico, nuove deroghe a Valeggio su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/inquinamento-atmosferico-deroghe-valeggio/feed/ 0
Progetto Selfie, venerdì in sala civica https://veronasettegiorni.it/attualita/progetto-selfie-venerdi-in-sala-civica/ https://veronasettegiorni.it/attualita/progetto-selfie-venerdi-in-sala-civica/#respond Tue, 16 Oct 2018 08:02:01 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32147 Progetto Selfie, venerdì in sala civica. Smartphone e società: il gioco d’azzardo è veramente vietato ai minori? Il progetto Il gruppo Castelnuovo Futura ha organizzato per venerdì 19 ottobre alle 20.30, in sala civica Libertà a Castelnuovo del Garda, un incontro tematizzato sulla società invasa dall’era del digitale. Il rischio attuale “Il problema dilagante del […]

Continua la lettura di Progetto Selfie, venerdì in sala civica su Verona Settegiorni.

]]>
Progetto Selfie, venerdì in sala civica. Smartphone e società: il gioco d’azzardo è veramente vietato ai minori?

Il progetto

Il gruppo Castelnuovo Futura ha organizzato per venerdì 19 ottobre alle 20.30, in sala civica Libertà a Castelnuovo del Garda, un incontro tematizzato sulla società invasa dall’era del digitale.

Il rischio attuale

“Il problema dilagante del gioco online sta diventando sempre più allarmante e subdolo – spiegano gli organizzatori della serata -. I simboli accattivanti dei giochi sugli snartphone richiamano sempre di più il meccanismo del gioco d’azzardo. I nostri adolescenti, con l’uso incontrollato degli smartphone rischiano di perdere il contatto con la vita reale. Stare sempre attaccati al telefono e connessi ai social medi, senza le esperienze dirette di conoscenza, amicizia, dialogo con persone in carne e ossa, paradossalmente li rende asociali, vulnerabili a subire le offese e le sopraffazioni dei loro coetanei”.

L’incontro

In collaborazione con l’istituto comprensivo A. Montini e il movimento No Slot, è stato realizzato un progetto sul cyberbullismo e l’abuso dei social media. Durante la serata presenteranno i risultati dell’indagine svolta. “Come cittadini e come genitori non possiamo e non vogliamo stare a guardare” hanno concluso gli organizzatori.

 

 

Continua la lettura di Progetto Selfie, venerdì in sala civica su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/progetto-selfie-venerdi-in-sala-civica/feed/ 0
Scontro tra tir in A4 nel tratto compreso tra Verona e Vicenza https://veronasettegiorni.it/cronaca/scontro-tra-tir-tra-verona-e-vicenza/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/scontro-tra-tir-tra-verona-e-vicenza/#respond Tue, 16 Oct 2018 07:55:50 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32148 Scontro tra tir sull’autostrada A4. Scontro tra tir Nella mattinata odierna, martedì 16 ottobre, si è verificato un incidente che ha visto coinvolti due tir lungo l’autostrada A4, tra Verona e Vicenza, in direzione Venezia. I soccorsi Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, fortunatamente comunque non si registrano feriti gravi. Necessario anche l’intervento […]

Continua la lettura di Scontro tra tir in A4 nel tratto compreso tra Verona e Vicenza su Verona Settegiorni.

]]>
Scontro tra tir sull’autostrada A4.

Scontro tra tir

Nella mattinata odierna, martedì 16 ottobre, si è verificato un incidente che ha visto coinvolti due tir lungo l’autostrada A4, tra Verona e Vicenza, in direzione Venezia.

I soccorsi

Sul posto sono intervenuti gli operatori del 118, fortunatamente comunque non si registrano feriti gravi. Necessario anche l’intervento dei vigili del fuoco.

Code

Lunghe code, fino a 7 chilometri, segnalati lungo l’autostrada. Problemi fin dal casello di San Bonifacio.

Continua la lettura di Scontro tra tir in A4 nel tratto compreso tra Verona e Vicenza su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/scontro-tra-tir-tra-verona-e-vicenza/feed/ 0
Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare https://veronasettegiorni.it/cronaca/lancia-sassi-dal-ciglio-della-strada-espulso-straniero-irregolare/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/lancia-sassi-dal-ciglio-della-strada-espulso-straniero-irregolare/#respond Tue, 16 Oct 2018 07:02:23 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32142 Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare. Il fatto nelle immediate vicinanza dell’ex mercato ortofrutticolo di Verona. Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare Ieri sera la Polizia di Stato ha provveduto a denunciare A. A., afghano di ventuno anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, sorpreso mentre lanciava sassi contro […]

Continua la lettura di Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare su Verona Settegiorni.

]]>
Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare. Il fatto nelle immediate vicinanza dell’ex mercato ortofrutticolo di Verona.

Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare

Ieri sera la Polizia di Stato ha provveduto a denunciare A. A., afghano di ventuno anni, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio, sorpreso mentre lanciava sassi contro le auto in transito in Viale del Lavoro. Gli agenti delle Volanti della Questura di Verona intervenivano, su indicazione della Centrale Operativa, a seguito di segnalazione avanzata da alcuni cittadini che comunicavano la presenza di uno straniero intento a danneggiare le auto di passaggio. Giunti nelle immediate vicinanze dell’ex mercato ortofrutticolo, i poliziotti, presi contatti con i proprietari delle macchine e raccolte le indicazioni circa la struttura fisica del segnalato e la direzione dallo stesso imboccata, si mettevano immediatamente alla sua ricerca.

Il fermo

L’uomo, individuato poco dopo, in prossimità della mensa della Ronda della Carità, veniva fermato ed accompagnato in Questura per procedere, poiché privo di documenti, ad una corretta identificazione. Gli accertamenti effettuati presso gli Uffici di Polizia consentivano di attribuire al fermato, senza margine di dubbio, la responsabilità del danneggiamento di due auto che sopraggiungevano lungo Viale del Lavoro. Nello specifico, l’extracomunitario confermava di aver raccolto e lanciato, al centro della carreggiata, massi e altri oggetti raccolti sul ciglio della strada e successivamente sottoposti a sequestro da parte dell’equipaggio delle Volanti. Per quanto accertato, gli agenti procedevano a denunciare il cittadino afghano per i reati di tentate lesioni e danneggiamento.

L’espulsione

L’attività d’indagine svolta ha consentito, inoltre, di acclarare l’irregolare presenza sul territorio italiano dello straniero. Alla luce di questo ulteriore risvolto investigativo, l’Ufficio Immigrazione della Questura, nella mattinata odierna, ha provveduto ad effettuare l’accompagnamento dell’extracomunitario presso il C.P.R. – Centro di Permanenza per i Rimpatri di Torino, in attesa di rimpatriato nella sua terra d’origine.

Continua la lettura di Lancia sassi dal ciglio della strada: espulso straniero irregolare su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/lancia-sassi-dal-ciglio-della-strada-espulso-straniero-irregolare/feed/ 0
Stagione Areniana: qualità e spettatori https://veronasettegiorni.it/attualita/stagione-areniana-qualita-e-spettatori/ https://veronasettegiorni.it/attualita/stagione-areniana-qualita-e-spettatori/#respond Mon, 15 Oct 2018 18:40:28 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32138 Stagione Areniana: qualità e spettatori. Sindaco: “Tracciata la discontinuità rispetto al passato, i numeri ci danno ragione”. Inversione di marcia La stagione areniana che si è appena conclusa segna l’inversione di marcia rispetto al passato, per una discontinuità sia nella qualità degli eventi proposti che nella programmazione. Festival di prestigio Un risultato che va oltre […]

Continua la lettura di Stagione Areniana: qualità e spettatori su Verona Settegiorni.

]]>
Stagione Areniana: qualità e spettatori. Sindaco: “Tracciata la discontinuità rispetto al passato, i numeri ci danno ragione”.

Inversione di marcia

La stagione areniana che si è appena conclusa segna l’inversione di marcia rispetto al passato, per una discontinuità sia nella qualità degli eventi proposti che nella programmazione.

Festival di prestigio

Un risultato che va oltre i numeri, dimostrando la bontà delle scelte del nuovo management di Fondazione Arena. In poco più di sei mesi, infatti, è stato allestito un festival di prestigio, con una media di 8 mila 400 presenze a spettacolo, con importanti economie di gestione nonostante i limiti di spesa imposti dalla Legge Bray, e un aumento del 4 per cento dei biglietti venduti on line, grazie ad un marketing più forte e strategico.

Extra lirica

Numeri positivi anche per l’altra faccia della stagione areniana, l’extra lirica, iniziata in via eccezionale in aprile con il concerto in occasione del raduno nazionale dei Carabinieri, proseguita con Gianni Morandi, Bob Dylan, Jovanotti, Laura Pausini solo per citarne alcuni. Gran finale con La notte di Bocelli, i concerti di Baglioni e la show russo “Romeo & Juliet Ice Show”.

Trenta serate, in collaborazione con 12 diverse società di produzione, quasi 3 mila 400 presenze, con una media di 11.267 spettatori a spettacolo.

Le serate

La stagione 2019 parte già con un sold out e qualche anticipazione. Per la lirica si sta lavorando ad una nuova produzione di Rigoletto e Traviata, a due trasferte importanti e ad una intera settimana dedicata ai 50 anni di carriera del tenore Placido Domingo .Per l’extra lirica, sicure le due date in Arena di Elton John, il 29 e 30 maggio, mentre si sta trattando per ospitare nell’anfiteatro una data del tour di fine carriera di Ennio Morricone. Tra gli eventi in cantiere, anche uno spettacolo con Fedez, nell’anniversario del primo anno di matrimonio con l’influencer Chiara Ferragni, proprio sul palco dove il rapper le ha chiesto di sposarlo.

L’obiettivo

“Un risultato importante, per una stagione organizzata in pochi mesi – ha detto il sindaco Federico Sboarina -. I numeri, la qualità del festiva lirico e degli eventi extra lirica sono stati davvero importanti, a dimostrazione che quando si alza l’asticella della qualità arrivano anche i risultati. L’imput è quello di continuare sul percorso tracciato. Per l’extra lirica vuol dire una programmazione anche a medio e lungo termine, con regole certe e zero gratuità, in grado di generare risorse a vantaggio della Fondazione Arena stessa. Per il festival lirico, l’obiettivo è portare sempre più artisti di caratura mondiale, per incidere ulteriormente sul livello degli spettacoli proposti” ha concluso il sindaco, che sul tema ‘conservazione dell’anfiteatro’ ha ricordato i 14 milioni previsti dall’Art Bonus che a breve cominceranno ad essere investiti per le opere di manutenzione necessarie a preservare il monumento.

Numeri

“Un successo che va oltre le aspettative, frutto di un grande lavoro di squadra e di scelte artistiche e manageriali che segnano davvero la discontinuità rispetto al passato – ha detto Gasdia -. Ringrazio anzitutto i lavoratori della Fondazione Arena che, nonostante i sacrifici dettati ancora dal commissariamento, hanno permesso un festival di così alto livello”.

In tema di numeri, Gasdia ha ricordato Aida che, con 16 serate ha fatto la parte del leone, ma anche il Barbiere di Siviglia, l’opera che si aggiudica la più alta media di spettatori a serata (quasi 9 mila), le 13 serate di Carmen (con più di 100 mila presenze in tutto), ed ha sottolineato la gestione oculata delle varie voci di bilancio, per un notevole risparmio sul costo degli artisti.

Eccellenza

“Rispetto all’anno scorso, quest’anno il festival lirico chiude con 1 milione 300 mila euro in più di incasso, pari al 6,7 per cento sul 2017, circa 40 mila euro in più a serata – ha detto De Cesaris -. Inoltre, è aumentata anche l’occupazione dell’anfiteatro, passata dal 58 al 62 per cento, come media stagione di vendita di biglietti. Puntiamo ad un approccio più aggressivo del marketing, gli investitori privati sono importanti, ma vogliamo vendere più biglietti possibili, a conferma dell’eccellenza del nostro festival. Il piano di risanamento sta procedendo come da programma e si concluderà entro dicembre”.

Musica al centro

“La musica resta al centro anche delle programmazione degli eventi extra lirica – ha aggiunto Mazzi -; ciò non toglie che si possano sperimentare nuovi format, per raggiungere un pubblico il più variegato possibile e per attrarre anche gruppi televisivi diversi. Per garantire i tempi necessari al festival lirico, quest’anno siamo partiti in via sperimentale con 30 serate, ma già l’anno prossimo potrebbero diventare 35”.

Continua la lettura di Stagione Areniana: qualità e spettatori su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/stagione-areniana-qualita-e-spettatori/feed/ 0
Auto contro una bicicletta, si cercano testimoni https://veronasettegiorni.it/cronaca/auto-contro-una-bicicletta-si-cercano-testimoni/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/auto-contro-una-bicicletta-si-cercano-testimoni/#respond Mon, 15 Oct 2018 18:00:33 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32135 Questa mattina, intorno alle 10.50, è avvenuto un incidente a Verona, per la precisione all’altezza di ponte Catena. Incidente a Verona A seguito del sinistro, la polizia municipale di Verona sta indagando e cerca testimoni per tentare di risalire al proprietario della Toyota bianca che ha provocato l’incidente. La persona alla guida non si è […]

Continua la lettura di Auto contro una bicicletta, si cercano testimoni su Verona Settegiorni.

]]>
Questa mattina, intorno alle 10.50, è avvenuto un incidente a Verona, per la precisione all’altezza di ponte Catena.

Incidente a Verona

A seguito del sinistro, la polizia municipale di Verona sta indagando e cerca testimoni per tentare di risalire al proprietario della Toyota bianca che ha provocato l’incidente.

La persona alla guida non si è fermata

Secondo i primi accertamenti, entrambi i veicoli, bicicletta e auto, stavano percorrendo il ponte in direzione di via De Lellis, e lì sono entrati in collisione tra loro. La ciclista è caduta a terra riportando lesioni apparentemente non gravi, mentre la persona alla guida dell’auto non si è fermata a soccorrere la ciclista.

I testimoni possono contattare la polizia

La polizia municipale fa sapere che chiunque possa avere informazioni utili può contattare la centrale operativa della polizia municipale (045-8078411) o il nucleo infortunistica stradale (infortunistica@comune.verona.it).

Continua la lettura di Auto contro una bicicletta, si cercano testimoni su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/auto-contro-una-bicicletta-si-cercano-testimoni/feed/ 0
Scaglia sassi contro le auto, rintracciato ed espatriato https://veronasettegiorni.it/cronaca/scaglia-sassi-contro-le-auto-rintracciato-ed-espatriato/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/scaglia-sassi-contro-le-auto-rintracciato-ed-espatriato/#respond Mon, 15 Oct 2018 16:33:41 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32131 Ieri, domenica 14 ottobre, viale del Lavoro a Verona è stato teatro del lancio di oggetti e sassi contro le auto che transitavano sulla strada antistante la fiera. I fatti A seguito dei lanci di oggetti e sassi contro le proprie macchine gli automobilisti hanno segnalato alla questura di Verona quanto successo permettendo così ai […]

Continua la lettura di Scaglia sassi contro le auto, rintracciato ed espatriato su Verona Settegiorni.

]]>
Ieri, domenica 14 ottobre, viale del Lavoro a Verona è stato teatro del lancio di oggetti e sassi contro le auto che transitavano sulla strada antistante la fiera.

I fatti

A seguito dei lanci di oggetti e sassi contro le proprie macchine gli automobilisti hanno segnalato alla questura di Verona quanto successo permettendo così ai poliziotti di perlustrare la zona alla ricerca del colpevole. Il responsabile di tali gesti si è rivelato essere un afgano di 21 anni che è stato fermato nelle vicinanze della mensa della Ronda della Carità e che ha successivamente confessato di essere l’autore di tale gesto.

Le conseguenze

Accertata la responsabilità dei fatti, il ragazzo è stato denunciato per i reati di tentate lesioni e danneggiamento. Successivamente è stato riscontrato che il giovane risiedeva irregolarmente sul territorio italiano e pertanto, l’Ufficio Immigrazione della Questura, si è attivato riaccompagnando il ragazzo al Centro di Permanenza per i Rimpatri di Torino, dove rimarrà in attesa dell’espatrio.

Continua la lettura di Scaglia sassi contro le auto, rintracciato ed espatriato su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/scaglia-sassi-contro-le-auto-rintracciato-ed-espatriato/feed/ 0
Sic transit gloria mundi a Verona https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/sic-transit-gloria-mundi-a-verona/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/sic-transit-gloria-mundi-a-verona/#respond Mon, 15 Oct 2018 15:42:28 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32128 Sic transit gloria mundi sarà di nuovo in scena a Verona dal 25 al 28 ottobre. Torna Sic transit gloria mundi La storia vera ed inventatissima di Papa Elisabetta I, il primo Papa donna eletto in un futuro improbabile ma comunque possibile. è interpretata dalla talentuosa Chiara Mascalzoni che si trova pronta ad affrontare anche […]

Continua la lettura di Sic transit gloria mundi a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
Sic transit gloria mundi sarà di nuovo in scena a Verona dal 25 al 28 ottobre.

Torna Sic transit gloria mundi

La storia vera ed inventatissima di Papa Elisabetta I, il primo Papa donna eletto in un futuro improbabile ma comunque possibile. è interpretata dalla talentuosa Chiara Mascalzoni che si trova pronta ad affrontare anche per la stagione 2018/19 una bellissima torunee che spazierà da Bolzano a Messina. A Verona l’appuntamento è al Teatro SS Trinità per quattro repliche, dal 25 al 28 ottobre, sempre alle 21.

Uno spettacolo di Alberto Rizzi

Torna in scena, per il terzo anno consecutivo, la Papessa, lo spettacolo di Ippogrifo produzioni scritto e diretto da Alberto Rizzi.

E’ suggerita la prenotazione, effettuabile scrivendo data prescelta, nome, cognome, numero di posti richesti, numero di telefono di riferimento a mail infoippogrifo@gmail.com
txt // whatsapp 349 38 55 245

INTERO 12 euro
RIDOTTO 10 euro (over 65, under 20, sostenitori Ippogrifo)

Per maggiori informazioni è possibile seguire la pagina facebook dello spettacolo.

Visto per voi

«Sic transit gloria mundi» è uno spettacolo potente. Di quelli che, quando cala il sipario e le luci si spengono, continua a rieccheggiarti nella testa per ore e poi giorni. E’ un monologo gestito con meravigliosa grazia da Chiara Mascalzoni, brava, sotto la guida del regista e autore Alberto Rizzi, a coniugare leggerezza e spessore, ironia e denuncia. Tema dello spettacolo è il papato, pertanto è un paradosso che si tratti di un monologo femminile, e qui risiede lo spunto dell’opera: l’unico elemento che accomuna tutti i papi nella storia della chiesa sembrerebbe proprio il fatto di non essere donne. Sul palco il tono spazia dall’arcaica solennità del latino liturgico, che insieme all’odore di zolfo accoglie lo spettatore in un’atmosfera sacrale che è al contempo una rivisitazione pacata e flemmatica del memento mori, alla caricatura gustosa del documentario nazional-popolare. Uno spettacolo che fa venire voglia di tornare a teatro la sera successiva.

Continua la lettura di Sic transit gloria mundi a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/sic-transit-gloria-mundi-a-verona/feed/ 0
Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss. https://veronasettegiorni.it/attualita/un-paella-party-per-lassociazione-le-viss/ https://veronasettegiorni.it/attualita/un-paella-party-per-lassociazione-le-viss/#respond Mon, 15 Oct 2018 14:55:26 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32125 Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss. La serata benefica si terrà il 24 Novembre alle ore 20 nelle sale parrocchiali della Chiesa di Vago di Lavagno. Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss. L’associazione Le.Viss. di Lavagno organizza anche quest’anno la cena di beneficenza. Si tratta di un «Paella Party» che si terrà il 24 Novembre alle […]

Continua la lettura di Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss. su Verona Settegiorni.

]]>
Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss. La serata benefica si terrà il 24 Novembre alle ore 20 nelle sale parrocchiali della Chiesa di Vago di Lavagno.

Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss.

L’associazione Le.Viss. di Lavagno organizza anche quest’anno la cena di beneficenza. Si tratta di un «Paella Party» che si terrà il 24 Novembre alle ore 20 nelle sale parrocchiali della Chiesa di Vago di Lavagno. Questo appuntamento rappresenta un’occasione per contribuire alla raccolta fondi che è destinata a specifici progetti di ricerca ematologica e al progetto di sensibilizzazione al dono di midollo osseo. I Maestri risottai di Isola Della Scala delizieranno i presenti con la loro arte culinaria.

Come partecipare

Per partecipare occorre prenotarsi contattando i numeri 0458980782 o 3349673557 entro il 19 novembre.

L’intento associativo è finalizzato alla solidarietà sociale a favore degli ammalati ematologici e delle loro famiglie. Conseguenza logica di un percorso iniziato con una grave malattia, la leucemia, continuato con il libro Ha ragione Vincenzo, sfociato nella costituzione dell’Associazione.

Di cosa si occupa l’associazione Le. Viss.

Le.Viss. nasce come associazione di volontariato per dare sostegno a 360° all’ammalato ematologico e ai suoi familiari. Il paziente ematologico non ha solo bisogno di cercare donatori di cellule staminali, ma ha bisogno di persone che diano informazione sulla nuova condizione e lo sostengano, lui e la sua famiglia, psicologicamente, ma anche con il confronto, l’accoglienza e la vicinanza fin dal momento della diagnosi, che rappresenta il cambiamento improvviso e inaspettato.

Continua la lettura di Un «Paella Party» per l’associazione Le.Viss. su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/un-paella-party-per-lassociazione-le-viss/feed/ 0
I Subsonica a Verona per presentare il loro ultimo album https://veronasettegiorni.it/attualita/i-subsonica-a-verona-per-presentare-il-loro-ultimo-album/ https://veronasettegiorni.it/attualita/i-subsonica-a-verona-per-presentare-il-loro-ultimo-album/#respond Mon, 15 Oct 2018 13:41:29 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32119 I Subsonica saranno a Verona per presentare il loro ultimo album. Un nuovo album Il gruppo torinese, tra i più innovativi nella scena italiana, torna con un nuovo album a distanza di quattro anni dall’ultimo disco. La band, composta da Samuel, Max Casacci, Boosta, Ninja e Vicio, presenterà un album manifesto, con un costante sguardo […]

Continua la lettura di I Subsonica a Verona per presentare il loro ultimo album su Verona Settegiorni.

]]>
I Subsonica saranno a Verona per presentare il loro ultimo album.

Un nuovo album

Il gruppo torinese, tra i più innovativi nella scena italiana, torna con un nuovo album a distanza di quattro anni dall’ultimo disco. La band, composta da Samuel, Max Casacci, Boosta, Ninja e Vicio, presenterà un album manifesto, con un costante sguardo rivolto all’Europa. I Subsonica saranno, infatti, protagonisti dell’European reBoot 2018, un tour in tutta Europa, che li porterà ad esibirsi in tantissime città europee come Amsterdam, Parigi, Dublino, Berlino e molte altre.

I Subsonica a Verona

I Subsonica saranno ospiti alla Feltrinelli di via Quattro Spade di Verona domani, martedì 16 ottobre, dalle ore 18.00, per presentare il loro ultimo album d’inediti, il cui titolo è “8”. Interverrà il giornalista Giulio Brusati, ingresso libero e gratuito.

Continua la lettura di I Subsonica a Verona per presentare il loro ultimo album su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/i-subsonica-a-verona-per-presentare-il-loro-ultimo-album/feed/ 0
Basilica di San Zeno: il restauro https://veronasettegiorni.it/attualita/basilica-di-san-zeno-il-restauro/ https://veronasettegiorni.it/attualita/basilica-di-san-zeno-il-restauro/#respond Mon, 15 Oct 2018 11:26:15 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32111 Basilica di San Zeno: il restauro. Finanziato dall’Associazione Chiese Vive, un’estesa porzione di conci che compongono la scacchiera dell’aula plebana è in restauro. Centinaia le lastre provenienti dalla Lessinia, molte delle quali di marmi che oggi sono introvabili. Il manufatto richiama inoltre un’antica scritta nel fondo dell’abside. Aula plebana Centinaia di lastre quadrate, una diversa dall’altra, a […]

Continua la lettura di Basilica di San Zeno: il restauro su Verona Settegiorni.

]]>
Basilica di San Zeno: il restauro. Finanziato dall’Associazione Chiese Vive, un’estesa porzione di conci che compongono la scacchiera dell’aula plebana è in restauro. Centinaia le lastre provenienti dalla Lessinia, molte delle quali di marmi che oggi sono introvabili. Il manufatto richiama inoltre un’antica scritta nel fondo dell’abside.

Aula plebana

Centinaia di lastre quadrate, una diversa dall’altra, a disegnare una scacchiera nei toni dei bianchi e dei rossi che rappresenta un unicum tra le pavimentazioni delle chiese cittadine e un grande catalogo delle pietre della Lessinia. È un’opera d’arte il pavimento dell’aula plebana della basilica di San Zeno, una cui estesa porzione è oggetto di un restauro conservativo finanziato dall’Associazione Chiese Vive che si concluderà a novembre. 

Il restauro conservativo

Da gennaio le mani dei restauratori della ditta Cristani Pierpaolo snc stanno lavorando in diverse fasi sulla parte di conci in prossimità delle scale che conducono alla cripta. Il degrado, evidente nello stato di usura ed erosione, è stato causato da specifici fenomeni: scagliature e lacune provocate dall’umidità sottostante, fessurazioni dovute probabilmente alla perdita di materiale di allettamento; sono presenti stuccature di cemento e resina di precedenti manutenzioni, da rimuovere perché eseguite in materiale non compatibile con l’originale; la superficie risulta sporca a causa di strati di cera ingiallita e alterata. 

Sintonie

«Obiettivo dell’intervento che come Chiese Vive abbiamo finanziato è la messa in sicurezza delle lastre spezzate e delle porzioni scagliate, quindi la stuccatura delle lacune più profonde», evidenzia mons. Gianni Ballarinipresidente dell’associazione che dal 1994 si occupa in prevalenza di tutela, valorizzazione e salvaguardia di beni ecclesiastici della diocesi scaligera. È uno dei “cantieri aperti” nell’abbazia, in sintonia con la Soprintendenza, per far sì che una tra le chiese più significative della città sia fruibile nella sua bellezza e sicurezza dal rischio di cadute da veronesi e turisti. «Sarà un intervento minimamente invasivo – precisa –, che permetterà di sostituire le pietre ammalorate e di esaltare ancor di più l’unicità della pavimentazione che caratterizza l’interno di San Zeno».

Origini

Per geometria e tipologia, il manufatto risale al periodo compreso tra il Cinquecento, quando la realizzazione dello scalone centrale collegò l’aula plebana alla chiesa superiore in precedenza fruita dai soli monaci, e l’Ottocento. Ma tante sono le particolarità che rendono il pavimento un unicum, accenna l’arch. Flavio Pachera, fabbriciere dell’abbazia. 

Basilica di San Zeno: il restauro. Finanziato dall’Associazione Chiese Vive, un’estesa porzione di conci che compongono la scacchiera dell’aula plebana è in restauro. 

Le lastre

Innanzitutto la dimensione delle lastre: «Di buon spessore e profilo a tronco di piramide, misurano 69,54 per 69,54 centimetri, equivalenti a due piedi di fabbrica senza alcun decimale, unità di misura usata in passato da costruttori, architetti e maestranze». Alla misurazione si collega una curiosità, spiega: «La basilica presenta nel fondo dell’abside una singolare scritta tardo trecentesca in carattere “cancelleresco”, che indica le misure dell’abside, in pertiche e piedi. Secondo la traduzione e le considerazioni del prof. Gian Maria Varanini, si legge così: P(rim)o, VI p(er)tege a la traversa. It(em) V p(er)tege, I pé e meço i(n) lo(n)geça. Ha un parallelo in un’altra iscrizione, molto sbiadita, che si intravede sul pilastro a fianco della scaletta sinistra di accesso alla zona presbiterale».    

Lo scritto antico

Tradotta dal volgare trecentesco suona così: «“Primo, sei pertiche per traverso; secondo, cinque pertiche, un piede e mezzo in lunghezza”. Ci si riferisce con tutta probabilità alla pertica veronese di sei piedi, pari a circa 2,04 metri – chiarisce l’architetto –. Si tratta sicuramente di una forma di comunicazione interna alle maestranze occupate nel cantiere, di un’indicazione o di una sorta di promemoria per chi stava lavorando, anche se non è facile capire a che cosa si riferiscano esattamente le misure indicate, pari rispettivamente a 12 metri e 10,4 metri». Dalle caratteristiche della scrittura, aggiunge, «si può dedurre che l’autore è una persona che ha avuto un’educazione grafica abbastanza raffinata. La sua scrittura non è legata a una specifica attività professionale, ma è di tipo cancelleresco, piuttosto elaborata. È quella che potremmo definire una persona “colta”: forse, ma è ovviamente un’ipotesi, uno degli architetti che dirigeva i lavori dell’abside».

Pietre dei Monti Lessini

Il pavimento è stato oggetto di catalogazione delle 134 lastre in pietra della Lessinia che necessitavano maggiormente di restauro. Inoltre, descrive Pachera, «la pavimentazione si presenta a forma di scacchiera, ma non è composta dal classico rosso ammonitico e marmo botticino. Le pietre, che sono centinaia, provengono dai Monti Lessini: i rossi sono del gruppo del nembro nella varietà del rosso magnaboschi, rosso sanguigno, rosso broccato, rosso Verona. I colori chiari, sempre appartenenti al gruppo del nembro, sono il giallo Verona, il verdello, il nembro rosato e il gialletto ai quali si aggiungono il rosa corallo per il gruppo dei cimieri; infine il gruppo del biancone e della scaglia, la pietra di Prun sia bianca che rosa». Materiali di pregio che costituiscono un catalogo della pietra della Lessinia, con varietà introvabili per la scomparsa delle cave da cui i marmi venivano estratti.

Basilica di San Zeno: il restauro. Finanziato dall’Associazione Chiese Vive, un’estesa porzione di conci che compongono la scacchiera dell’aula plebana è in restauro.  Basilica di San Zeno: il restauro. Finanziato dall’Associazione Chiese Vive, un’estesa porzione di conci che compongono la scacchiera dell’aula plebana è in restauro.  Basilica di San Zeno: il restauro. Finanziato dall’Associazione Chiese Vive, un’estesa porzione di conci che compongono la scacchiera dell’aula plebana è in restauro. 

I dettagli e i ritocchi

L’intervento di restauro, dopo le opportune verifiche della Soprintendenza, «ha riguardato in una prima fase la pulitura dei conci e delle fughe con aspiratore, pennelli, piccole spatole per rimuovere i depositi di polvere e terra», scende nei dettagli il restauratore Ivan Cristani. In seguito è stata iniettata nelle fughe maltina liquida a base di calce idraulica priva di sali: «Per far ciò sono state impiegate siringhe, cannucce, imbuti nell’intento di riempire con la massima precisione i vuoti e consolidare il materiale di allettamento dei conci per evitare ulteriori fessurazioni delle pietre e delle nuove stuccature», prosegue. 

La superficie lapidea è stata pulita con acqua calda e vapore, servendosi di spazzole di nailon e pennelli per eliminare la cera e lo sporco annidato nelle lacune. Come ultimo tocco, conclude il restauratore, «l’applicazione di malte a base di calce idraulica, sabbia e polveri di colore simile all’originale e di granulometria differente permette di adattarsi meglio alle variazioni di tono delle lastre. Una lucidatura con panni morbidi e spazzole concluderà l’intervento di restauro».  

Continua la lettura di Basilica di San Zeno: il restauro su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/basilica-di-san-zeno-il-restauro/feed/ 0
Spacciatore aggressivo finisce in manette https://veronasettegiorni.it/cronaca/spacciatore-aggressivo-finisce-in-manette/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/spacciatore-aggressivo-finisce-in-manette/#respond Mon, 15 Oct 2018 10:44:11 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32107 Spacciatore aggressivo finisce in manette. L’uomo ha prima tentato di disfarsi della droga e poi ha preso a calci e pugni i carabinieri. Trentacinquenne pregiudicato Ieri notte, i carabinieri della stazione di San Michele Extra hanno tratto in arresto un marocchino classe 1983, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e […]

Continua la lettura di Spacciatore aggressivo finisce in manette su Verona Settegiorni.

]]>
Spacciatore aggressivo finisce in manette. L’uomo ha prima tentato di disfarsi della droga e poi ha preso a calci e pugni i carabinieri.

Trentacinquenne pregiudicato

Ieri notte, i carabinieri della stazione di San Michele Extra hanno tratto in arresto un marocchino classe 1983, pregiudicato, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, resistenza e violenza a pubblico ufficiale e lesioni aggravate.

Cocaina

L’uomo è stato fermato dai militari dell’Arma in via monte Tesoro per un semplice controllo. Mostratosi subito agitato e nervoso, ha provato infatti a disfarsi immediatamente di quanto avesse nelle tasche, ma senza successo. L’occhio attento dei militari è infatti caduto proprio su quanto il marocchino avesse provato a buttar via: 70 grammi di cocaina.

Violenza e arresto

Recuperata la sostanza stupefacente, i carabinieri hanno iniziato le attività di identificazione, ma è stato proprio a quel punto che il soggetto ha dato in escandescenza. Fuori di sé per esser stato colto con la droga, ha preso a calci e pugni gli operanti, che con non poca difficoltà sono finalmente riusciti a bloccarlo e condurlo in caserma in stato di arresto. Questa mattina la direttissima.

Continua la lettura di Spacciatore aggressivo finisce in manette su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/spacciatore-aggressivo-finisce-in-manette/feed/ 0
Archivio della memoria di Sommacampagna https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/archivio-della-memoria-di-sommacampagna/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/archivio-della-memoria-di-sommacampagna/#respond Mon, 15 Oct 2018 09:49:15 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32105 Riprende il progetto di realizzazione di un archivio della memoria a Sommacampagna, chiamato Memoria Raccontata e promosso dal gruppo di promozione del territorio Sommacampagna si Racconta. Cresce l’archivio della memoria di Sommacampagna L’iniziativa prevede una serie di incontri finalizzati alla raccolta di racconti, testimonianze, fotografie, documenti d’epoca, che, assieme possano costituire l’Archivio della Memoria del […]

Continua la lettura di Archivio della memoria di Sommacampagna su Verona Settegiorni.

]]>
Riprende il progetto di realizzazione di un archivio della memoria a Sommacampagna, chiamato Memoria Raccontata e promosso dal gruppo di promozione del territorio Sommacampagna si Racconta.

Cresce l’archivio della memoria di Sommacampagna

L’iniziativa prevede una serie di incontri finalizzati alla raccolta di racconti, testimonianze, fotografie, documenti d’epoca, che, assieme possano costituire l’Archivio della Memoria del Comune di Sommacampagna. Un archivio che si vuole rendere fruibile dal pubblico, mediante presentazioni pubbliche, pubblicazioni, mostre e collaborazioni con le scuole.
“Dopo il riscontro positivo ottenuto con le iniziative promosse in collaborazione con il Centro Anziani di Sommacampagna, abbiamo deciso di proseguire in questa direzione: i cittadini, siano essi più o meno radicati in un paese, sentono la necessità di conoscere il luogo in cui vivono. A maggior ragione se viene toccato il loro vissuto o quello dei loro cari, o se si scoprono storie sui luoghi che sono abituati a frequentare”. Così afferma Eleonora Principe, consigliera comunale con delega alla promozione del
territorio. “Riscoprire l’anima del proprio paese, conoscerne peculiarità e curiosità, rafforza il legame tra città e cittadino, che sente si investito del compito di tutelare e valorizzare il luogo in cui vive”.

I progetti autunnali

Il progetto proposto per l’autunno 2018 prevede due modalità di lavoro:
• Tutti i venerdi di ottobre e novembre, dalle ore 16 alle 18, verrà allestita una postazione con pc e scanner al Circolo Anziani di Sommacampagna, per raccolta foto e ricordi. Di concerto con il gruppo anziani, presieduto da Agnese Ceresini, si è deciso di porre particolare attenzione alla memoria della Grande Guerra, ricorrendo quest’anno il centenario della fine della prima guerra mondiale.
• Il 15 novembre, invece, sarà il giorno di raccolta foto, documenti e racconti presso la baita degli alpini di Caselle, alle ore 15.30. Si tratta di un primo appuntamento, concordato con le associazioni locali, per iniziare a mettere assieme la memoria ritrovata nei cassetti dei ricordi.

La presentazione del lavoro al pubblico

L’obiettivo è quindi creare un archivio della comunità, che diventi un tesoro per le future generazioni. Una selezione dei ricordi condivisi, confluirà in una presentazione pubblica che verrà organizzata per il pomeriggio di sabato 15 dicembre, al Cinema Teatro Virtus, dove protagoniste saranno le storie sulla Grande Guerra raccontate in questi mesi, accompagnate da filmati e musica.
Un secondo momento di condivisione pubblica avverrà nei primi mesi del 2019, a Caselle, dove il tema verrà definito a seconda delle peculiarità del materiale raccolto.

Sommacampagna si Racconta è un progetto nato all’inizio del 2017, nell’ambito delle iniziative di promozione del territorio promosse dall’Amministrazione Comunale. Progetto nato grazie ad un gruppo di persone che si sono riunite con una passione comune: il proprio paese. Persone con varie competenze, storiche, artistiche, naturalistiche che hanno pensato che mettere assieme i propri saperi per far conoscere le bellezze del paese in cui vivono, Sommacampagna, Caselle e Custoza, possa essere una ricchezza per i concittadini e una offerta turistica per chi viene da fuori.
Sono state organizzate delle serate in cui si è parlato di particolari aspetti del territorio (archeologia, sviluppo dei centri abitati, geologia, paesaggio, storia risorgimentale, arte, corti rurali, tradizione agricola). Vengono organizzate passeggiate e visite guidate, collaborazioni con le scuole, stand informativi allestiti in particolari occasioni, come per il Mercato della Terra di Slow Food.
Conclude Principe: “Ci interroghiamo spesso sul perché un paese ha determinate caratteristiche, anche nel carattere di chi lo vive, dell’economia, della modalità di gestione del territorio. La risposta a queste domande la troviamo guardando cosa è successo per arrivare fin qui. Non si può pensare di vivere il presente e progettare il futuro senza avere cognizione del nostro passato. C’è una memoria, uno spirito, una tradizione di comunità che segna profondamente i luoghi e che è fondamentale conoscere.”
Tutti i cittadini sono invitati a partecipare, anche chi a Sommacampagna vive da meno tempo: la vera ricchezza sta nella molteplicità e nella diversità delle storie da raccontare.
Per info:
045.8971356 – ufficio.cultura@comune.sommacampagna.vr.it – sommacampagnasiracconta@gmail.com

Continua la lettura di Archivio della memoria di Sommacampagna su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/archivio-della-memoria-di-sommacampagna/feed/ 0
Una veronese conquista i giudici a Tu Si que vales https://veronasettegiorni.it/attualita/una-veronese-conquista-i-giudici-a-tu-si-que-vales/ https://veronasettegiorni.it/attualita/una-veronese-conquista-i-giudici-a-tu-si-que-vales/#respond Mon, 15 Oct 2018 07:48:48 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32102 Una veronese conquista i giudici a Tu Si que vales. Si tratta della pianista Cinzia Merlin che, insieme a Daniel Borak ha regalato uno spettacolo mai visto prima! Merlin e Borak, un’accoppiata vincente! Cinzia Merlin ha partecipato al fianco di Daniel Borak alla terza puntata del programma televisivo Tu Si Que Vales esibendosi al pianoforte […]

Continua la lettura di Una veronese conquista i giudici a Tu Si que vales su Verona Settegiorni.

]]>
Una veronese conquista i giudici a Tu Si que vales. Si tratta della pianista Cinzia Merlin che, insieme a Daniel Borak ha regalato uno spettacolo mai visto prima!

Merlin e Borak, un’accoppiata vincente!

Cinzia Merlin ha partecipato al fianco di Daniel Borak alla terza puntata del programma televisivo Tu Si Que Vales esibendosi al pianoforte in duo con tap dancer, 11 volte premiato campione del mondo, Borak!!

Pianoforte classico e tip tap… un’unione possibile. L’unica parola data è stata”originaità”. La performane ha conquistato quattro “sì”dei giudici e il 98% del pubblico.

GUARDA QUI IL VIDEO

Cinzia Merlin

Cinzia è una pianista veronese, nata a Bovolone e vissuta tra Cerea e Asparetto. Si è diplomata brillantemente al Conservatorio F.E.Dall’Abaco della città sotto la guida del M°Ida Tizzani, dopo aver vinto il primo premio “Accademia Filarmonica” come migliore diplomata dell’anno,  si è trasferita a Roma perfezionandosi con Lya De Barberiis.

Un repertorio che attraversa la storia

Lei è una pianista poliedrica e attenta alla contemporaneità, con un particolare interesse per la musica del Novecento, per le esplorazioni armoniche di Ravel e Debussy e per le potenzialità ritmico-percussive del suo strumento. Oggi il suo repertorio attraversa la storia del pianismo, da Bach fino agli albori della musica jazz, tra Gershwin e Piazzolla, con programmi originali che intrecciano e fanno dialogare stili, epoche, compositori.

La sua ricerca artistica mira a scoprire nuovi spunti e approcci interpretativi del repertorio classico pianistico, esplorandolo e arricchendolo di diverse connessioni e contaminazioni, oltre lo strumento, collaborando con artisti eterogenei e di fama internazionale, tra questi l’eccezionale tap dancer 11 volte campione del mondo Daniel Borak. Insieme stanno portando avanti un innovativo progetto artistico di contaminazione e sinergia tra musica classica e tap dance.

Continua la lettura di Una veronese conquista i giudici a Tu Si que vales su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/una-veronese-conquista-i-giudici-a-tu-si-que-vales/feed/ 0
La Mille Miglia 2019 farà tappa al Giardino Sigurtà https://veronasettegiorni.it/attualita/la-mille-miglia-2019-fara-tappa-al-giardino-sigurta/ https://veronasettegiorni.it/attualita/la-mille-miglia-2019-fara-tappa-al-giardino-sigurta/#respond Sun, 14 Oct 2018 16:13:48 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32098 La Mille Miglia 2019 farà tappa al Giardino Sigurtà. Presentata la nuova edizione della corsa più bella del mondo Lo scorso 9 ottobre, a Brescia, è stata presentata l’edizione 2019 della “Mille Miglia” la manifestazione automobilistica più affascinante al mondo che mercoledì 15 maggio 2019 farà tappa al Parco Giardino Sigurtà. Più di 400 auto […]

Continua la lettura di La Mille Miglia 2019 farà tappa al Giardino Sigurtà su Verona Settegiorni.

]]>
La Mille Miglia 2019 farà tappa al Giardino Sigurtà.

Presentata la nuova edizione della corsa più bella del mondo

Lo scorso 9 ottobre, a Brescia, è stata presentata l’edizione 2019 della “Mille Miglia” la manifestazione automobilistica più affascinante al mondo che mercoledì 15 maggio 2019 farà tappa al Parco Giardino Sigurtà.

Più di 400 auto d’epoca

Più di 400 auto vetture d’eccezione percorreranno, per il quarto anno consecutivo, i viali del Parco in una magica unione tra bellezza della natura ed eleganza della tecnica.

Mille Miglia 2019

La corsa più bella del mondo partirà da Brescia il 15 maggio e, dopo aver fatto tappa a Roma percorrendo le località più suggestive d’Italia, tornerà nella città lombarda il 18 maggio

Continua la lettura di La Mille Miglia 2019 farà tappa al Giardino Sigurtà su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/la-mille-miglia-2019-fara-tappa-al-giardino-sigurta/feed/ 0
Persona precipita col parapendio, sul posto i sanitari per soccorrerlo https://veronasettegiorni.it/cronaca/persona-precipita-col-parapendio-sul-posto-i-sanitari-per-soccorrerlo/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/persona-precipita-col-parapendio-sul-posto-i-sanitari-per-soccorrerlo/#respond Sun, 14 Oct 2018 14:34:23 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32095 Incidente col parapendio avvenuto questo pomeriggio sul Baldo. Precipita col parapendio Erano le 14.50 circa di oggi, domenica 14 ottobre, quando una persona è precipitata col parapendio sul Baldo, precisamente nei pressi di malga Valfredda, a Caprino veronese. I soccorsi Sul posto si sono precipitati i sanitari del 118 per soccorrere il ferito. Arrivato anche […]

Continua la lettura di Persona precipita col parapendio, sul posto i sanitari per soccorrerlo su Verona Settegiorni.

]]>
Incidente col parapendio avvenuto questo pomeriggio sul Baldo.

Precipita col parapendio

Erano le 14.50 circa di oggi, domenica 14 ottobre, quando una persona è precipitata col parapendio sul Baldo, precisamente nei pressi di malga Valfredda, a Caprino veronese.

I soccorsi

Sul posto si sono precipitati i sanitari del 118 per soccorrere il ferito. Arrivato anche l’elicottero di Verona Emergenza per trasportare la persona ferita il più velocemente possibile in ospedale.

Continua la lettura di Persona precipita col parapendio, sul posto i sanitari per soccorrerlo su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/persona-precipita-col-parapendio-sul-posto-i-sanitari-per-soccorrerlo/feed/ 0
Pioggia di milioni dal ministero per le infrastrutture irrigue veronesi https://veronasettegiorni.it/attualita/pioggia-di-milioni-dal-ministero-per-le-infrastrutture-irrigue-veronesi/ https://veronasettegiorni.it/attualita/pioggia-di-milioni-dal-ministero-per-le-infrastrutture-irrigue-veronesi/#respond Sun, 14 Oct 2018 14:17:59 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32091 Il Ministero promuove a pieni voti il progetto del Consorzio di Bonifica Veronese per il potenziamento delle infrastrutture irrigue: sono in arrivo, infatti, ben 20 milioni per il territorio veronese. La novità è proprio di questi giorni, con la pubblicazione l’8 ottobre del Decreto ministeriale che prevede per il Veneto lo stanziamento di 160 milioni […]

Continua la lettura di Pioggia di milioni dal ministero per le infrastrutture irrigue veronesi su Verona Settegiorni.

]]>
Il Ministero promuove a pieni voti il progetto del Consorzio di Bonifica Veronese per il potenziamento delle infrastrutture irrigue: sono in arrivo, infatti, ben 20 milioni per il territorio veronese. La novità è proprio di questi giorni, con la pubblicazione l’8 ottobre del Decreto ministeriale che prevede per il Veneto lo stanziamento di 160 milioni complessivi.

Milioni per le infrastrutture irrigue

Il piano presentato dal Consorzio per accedere ai fondi del “Bando per il finanziamento degli investimenti nel settore dell’irrigazione del Programma Nazionale di Sviluppo Rurale 2015-2020” ha infatti brillantemente superato il vaglio della valutazione di merito, piazzandosi ai primi posti della graduatoria stilata dal Ministero delle Politiche Agricole. A fronte di 84 domande presentate, ne sono state dichiarate ammissibili 65 ma sono solo 19 quelle ammesse a finanziamento.

Traguardo importante per l’economia del territorio

“Questo finanziamento costituisce un traguardo di grande importanza per l’economia di un territorio a vocazione fortemente agricola come quello della provincia veronese – spiega l’Ing. De Antoni, Direttore Tecnico del Consorzio -. Un risultato che arriva al termine di un percorso complesso e che ha anche incontrato delle serie difficoltà di natura procedurale. In questo senso la struttura tecnico-amministrativa del Consorzio si è dimostrata all’altezza della sfida, e il risultato sta a dimostrarlo”.

Interventi a Villafranca, Sona e Oppeano

Il progetto, dell’importo di 20 milioni, comprende tre importanti interventi sul comprensorio: il progetto complessivo è, infatti, finalizzato alla razionalizzazione delle principali derivazioni irrigue dal Fiume Adige nel comprensorio consortile, con ammodernamento dei sistemi di adduzione irrigua. I tre interventi di conversione irrigua degli impianti esistenti verranno eseguiti a Palazzolo di Sona, a Prabiano di Villafranca di Verona e a Ca’ degli Oppi di Oppeano.

“Questo è solo il primo passo”

“Ovviamente quello ottenuto – aggiunge il Presidente Antonio Tomezzoli – è solo il primo passo di un’azione complessiva che deve comprendere una revisione completa delle politiche di finanziamento delle opere irrigue sul territorio. Gli ultimi anni ci hanno insegnato che solo un’azione strutturale che rivoluzioni il sistema di gestione delle acque, con la creazione di invasi e la completa trasformazione dell’irrigazione da scorrimento a pressione, può permettere di affrontare le urgenze del territorio, dalle bombe d’acqua alla siccità sempre più presente. Questo decreto costituisce quindi un primo passo, ma di straordinaria importanza”.

Continua la lettura di Pioggia di milioni dal ministero per le infrastrutture irrigue veronesi su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/pioggia-di-milioni-dal-ministero-per-le-infrastrutture-irrigue-veronesi/feed/ 0
Giovane picchiato su un autobus a Legnago https://veronasettegiorni.it/cronaca/giovane-picchiato-su-un-autobus-a-legnago/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/giovane-picchiato-su-un-autobus-a-legnago/#respond Sun, 14 Oct 2018 13:00:15 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32088 Aggredito mentre si trova su un autobus di lenea, questo quanto avvenuto a un giovane picchiato da un altro ragazzo per un motivo futile. Giovane picchiato sull’autobus Il fatto è avvenuto a Legnago, dove un ragazzo, salito sul bus senza pagare, ha aggredito un altro giovane che gli aveva fatto solo notare che doveva mostrare […]

Continua la lettura di Giovane picchiato su un autobus a Legnago su Verona Settegiorni.

]]>
Aggredito mentre si trova su un autobus di lenea, questo quanto avvenuto a un giovane picchiato da un altro ragazzo per un motivo futile.

Giovane picchiato sull’autobus

Il fatto è avvenuto a Legnago, dove un ragazzo, salito sul bus senza pagare, ha aggredito un altro giovane che gli aveva fatto solo notare che doveva mostrare il biglietto all’autista.

La fuga

A quel punto è avvenuto il fattaccio. Calci e pugni, con il giovane aggredito che è stato soccorso dagli altri passeggeri. L’autista, intanto, aveva provveduto chiamato i carabinieri ma l’aggressore ha fatto in tempo a scappare facendo perdere le proprie tracce.

Continua la lettura di Giovane picchiato su un autobus a Legnago su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/giovane-picchiato-su-un-autobus-a-legnago/feed/ 0
Scontro tra moto, due persone finiscono in ospedale https://veronasettegiorni.it/cronaca/scontro-tra-moto-due-persone-finiscono-in-ospedale/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/scontro-tra-moto-due-persone-finiscono-in-ospedale/#respond Sun, 14 Oct 2018 11:41:29 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32085 Scontro tra moto avvenuto questa mattina, due persone finiscono in ospedale. Scontro tra moto Questa mattina, domenica 14 ottobre, intorno alle 11.10 si è verificato uno scontro tra due moto a Verona, precisamente lungo la strada statale 62, proprio davanti l’interporto. I soccorsi Sul posto sono giunte due ambulanze e un’automedica. Gli operatori del Suem […]

Continua la lettura di Scontro tra moto, due persone finiscono in ospedale su Verona Settegiorni.

]]>
Scontro tra moto avvenuto questa mattina, due persone finiscono in ospedale.

Scontro tra moto

Questa mattina, domenica 14 ottobre, intorno alle 11.10 si è verificato uno scontro tra due moto a Verona, precisamente lungo la strada statale 62, proprio davanti l’interporto.

I soccorsi

Sul posto sono giunte due ambulanze e un’automedica. Gli operatori del Suem 118 hanno soccorso entrambi trasportandoli in codice giallo all’ospedale di Borgo Trento.

Traffico

Intervenuta anche una pattuglia della polizia municipale che ha provveduto a regolare il traffico.

Continua la lettura di Scontro tra moto, due persone finiscono in ospedale su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/scontro-tra-moto-due-persone-finiscono-in-ospedale/feed/ 0
Aeroporto Catullo, secca smentita della Corte dei Conti al comune di Villafranca https://veronasettegiorni.it/attualita/aeroporto-catullo-secca-smentita-della-corte-dei-conti-al-comune-di-villafranca/ https://veronasettegiorni.it/attualita/aeroporto-catullo-secca-smentita-della-corte-dei-conti-al-comune-di-villafranca/#respond Sun, 14 Oct 2018 09:46:34 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32082 La Corte dei Conti smentisce il comune di Villafranca in merito al caso della cessione delle quote della Catullo spa, la società che gestisce l’aeroporto, di proprietà del Comune a Save, società ha in gestione l’aeroporto Marco Polo di Venezia. A darne conto è Michele Bertucco, consigliere di Sinistra in Comune. La requisitoria della Corte […]

Continua la lettura di Aeroporto Catullo, secca smentita della Corte dei Conti al comune di Villafranca su Verona Settegiorni.

]]>
La Corte dei Conti smentisce il comune di Villafranca in merito al caso della cessione delle quote della Catullo spa, la società che gestisce l’aeroporto, di proprietà del Comune a Save, società ha in gestione l’aeroporto Marco Polo di Venezia. A darne conto è Michele Bertucco, consigliere di Sinistra in Comune.

La requisitoria della Corte dei Conti

Scrive la Corte: “Questa Sezione, avuta lettura delle controdeduzioni del Comune di Villafranca di Verona (VR) a riscontro delle risultanze istruttorie di A.N.A.C., contenute nella delibera testè citata, ritiene di dover sottolineare la assoluta non veridicità delle dichiarazioni del Comune relative alla cessione della quota di proprietà della Società Valerio Catullo spa, la quale sarebbe stata effettuata, a suo dire, tramite trattativa diretta in ottemperanza ai “richiami della Corte dei Conti del Veneto alla alienazione delle azioni di proprietà della Società Catullo, al fine di evitare che la pesante situazione debitoria della Società potesse incidere sui bilanci degli enti locali soci” e ancora che “dal punto di vista contabile ed amministrativo il Comune di Villafranca di Verona si è conformato alle indicazioni della Corte dei Conti del Veneto in ordine alla progressiva dismissione delle partecipazioni societarie dell’Aeroporto Valerio Catullo Spa”.

“Il comune di Villafranca ha erroneamente inteso le delibere di questa Corte”

Nella requisitoria viene sottolineato anche che: “Il Comune di Villafranca di Verona ha erroneamente inteso le delibere di questa Corte, tramite le quali non è stata affatto suggerita la cessione della Società Aeroporto Catullo spa (e tantomeno a trattativa privata diretta), ma al contrario è stata sollecitata, così come previsto per legge, una idonea e sana gestione societaria delle partecipate […] In ogni caso questa Corte mai si è espressa (e non avrebbe potuto farlo) in merito alle modalità con le quali l’ente locale è tenuto a dismettere le proprie quote […] La scelta di cessione a trattativa diretta, dunque, non è stata in alcun modo né vagliata, né autorizzata da questa Corte, come si può evincere chiaramente dalle deliberazioni sopra richiamate. […] Da quanto sopra sottolineato, emerge quindi la non veridicità delle affermazioni svolte dal Comune, che evidentemente ha ritenuto di utilizzare argomentazioni erronee in sede difensiva, di fronte alle contestazioni dell’Anac, di cui si è dato conto in precedenza”.

A darne conto è stato Michele Bertucco

Michele Bertucco, consigliere comunale di Sinistra in Comune, ha affermato in merito: Dopo i rilievi dell’Autorità Anticorruzione Anac, che aveva giudicato “irregolari” le modalità attuate dai soci pubblici dell’aeroporto Catullo per far entrare, senza svolgimento di gara pubblica, i nuovi soci privati della Save, un’altra bordata si abbatte sulla legittimità dell’operazione, questa volta proveniente dalla Corte dei Conti. I magistrati contabili rivolgono infatti una durissima requisitoria, con tanto di trasmissione degli atti alla Procura della Repubblica, nei confronti del Comune di Villafranca che, lo ricordiamo, con la cessione delle sue quote della Catullo funzionò da porta di servizio per l’entrata dei veneziani”.

“Sbugiardata la linea di difesa del Comune di Villafranca”

“Viene dunque sbugiardata – continua Bertucco – la linea di difesa avverso ai rilievi dell’Anac finora sostenuta dal Comune di Villafranca che nella persona dell’allora Sindaco Mario Faccioli, non più tardi del 22 marzo scorso, faceva credere di aver sempre agito “coperto” dai pareri positivi della Corte dei Conti. Per usare le sue parole esatte: “La situazione debitoria e le modifiche societarie della Catullo sono state relazionate costantemente dal nostro Comune alla Corte dei Conti. Di tale situazione la Corte non solo è al corrente, ma ci ha sempre chiesto di porre attenzione seguendone gli sviluppi”.

Continua la lettura di Aeroporto Catullo, secca smentita della Corte dei Conti al comune di Villafranca su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/aeroporto-catullo-secca-smentita-della-corte-dei-conti-al-comune-di-villafranca/feed/ 0
Sub disperso nel lago di Garda dopo aver tentato record di immersione https://veronasettegiorni.it/cronaca/sub-disperso-sul-garda-dopo-aver-tentato-record-di-immersione/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/sub-disperso-sul-garda-dopo-aver-tentato-record-di-immersione/#respond Sun, 14 Oct 2018 08:46:22 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32075 Voleva provare a battere il record di immersione con bombola, e per farlo aveva scelto il lago di Garda. Ma la sua impresa, ora, assume i connotati della possibile tragedia. Sub disperso Del sub polacco che ieri pomeriggio si è immerso fino alla profondità di 330 al largo di Limone, infatti, non c’è traccia. L’uomo […]

Continua la lettura di Sub disperso nel lago di Garda dopo aver tentato record di immersione su Verona Settegiorni.

]]>
Voleva provare a battere il record di immersione con bombola, e per farlo aveva scelto il lago di Garda. Ma la sua impresa, ora, assume i connotati della possibile tragedia.

Sub disperso

Del sub polacco che ieri pomeriggio si è immerso fino alla profondità di 330 al largo di Limone, infatti, non c’è traccia. L’uomo non è più riemerso e, immediatamente, è scattata la macchina dei soccorsi per provare a salvarlo.

Le ricerche

Fino a ieri sera, però, le ricerche hanno dato esito negativo. Questa mattina il nucleo sommozzatori volontari del Garda, insieme ai vigili del fuoco di Peschiera e ai colleghi di Brescia, si sono rimessi al lavoro. Le ricerche sono ancora in corso.

Continua la lettura di Sub disperso nel lago di Garda dopo aver tentato record di immersione su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/sub-disperso-sul-garda-dopo-aver-tentato-record-di-immersione/feed/ 0
In migliaia a Verona per difendere la 194 https://veronasettegiorni.it/attualita/in-migliaia-a-verona-per-difendere-la-194/ https://veronasettegiorni.it/attualita/in-migliaia-a-verona-per-difendere-la-194/#respond Sun, 14 Oct 2018 08:31:11 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32072 Sono scese in piazza migliaia di persone per difendere la 194 e far sentire la loro voce contraria rispetto alla strada intrapresa dal consiglio comunale di Verona. Difesa della 194 Dopo la contestatissima mozione 434 sull’aborto, in cui la Giunta si è impegnata a sostenere anche economicamente iniziative per la prevenzione dell’aborto, ieri, sabato 13 […]

Continua la lettura di In migliaia a Verona per difendere la 194 su Verona Settegiorni.

]]>
Sono scese in piazza migliaia di persone per difendere la 194 e far sentire la loro voce contraria rispetto alla strada intrapresa dal consiglio comunale di Verona.

Difesa della 194

Dopo la contestatissima mozione 434 sull’aborto, in cui la Giunta si è impegnata a sostenere anche economicamente iniziative per la prevenzione dell’aborto, ieri, sabato 13 ottobre, l’associazione femminista “Non una di meno” ha organizzato una manifestazione in difesa dei diritti delle donne.

La manifestazione

La protesta è partita da Piazzale XXV aprile, per poi dirigersi verso piazza Bra e arrivare in piazza Santa Toscana. Il corteo ha voluto lanciare anche una lunga stagione di lotta in difesa dei diritti non solo delle donne , ma anche del mondo Igbt e dei migranti presenti in Italia. Uno stato di agitazione permanente che vedrà anche altre manifestazioni in tutta Italia fino all’8 marzo.

Continua la lettura di In migliaia a Verona per difendere la 194 su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/in-migliaia-a-verona-per-difendere-la-194/feed/ 0
Giornate Fai d’autunno 2018, ecco i luoghi da visitare oggi a Verona https://veronasettegiorni.it/attualita/giornate-fai-dautunno-2018-ecco-i-luoghi-da-visitare-oggi-a-verona/ https://veronasettegiorni.it/attualita/giornate-fai-dautunno-2018-ecco-i-luoghi-da-visitare-oggi-a-verona/#respond Sun, 14 Oct 2018 07:44:47 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32069 Quest’oggi, domenica 14 ottobre, è la seconda delle Giornate Fai d’Autunno 2018. Questo appuntamento, organizzato dal Fondo Ambiente Italiano, è ormai diventato un classico per tutte quelle persone che vogliono scoprire le tantissime bellezze nascoste che ci offre la nostra incredibile Italia. Giornate Fai d’autunno a Verona In provincia di Verona, in particolare, sono cinque […]

Continua la lettura di Giornate Fai d’autunno 2018, ecco i luoghi da visitare oggi a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
Quest’oggi, domenica 14 ottobre, è la seconda delle Giornate Fai d’Autunno 2018. Questo appuntamento, organizzato dal Fondo Ambiente Italiano, è ormai diventato un classico per tutte quelle persone che vogliono scoprire le tantissime bellezze nascoste che ci offre la nostra incredibile Italia.

Giornate Fai d’autunno a Verona

In provincia di Verona, in particolare, sono cinque i luoghi che sarà possibile visitare accompagnati dalle guide del Fai. Ecco quali sono:

Chiesetta di San Zeno e storia di Canale

Rivoli Veronese. La frazione di Canale è raggiungibile grazie ad uno scenografico percorso pedonale che dal monte Castello costeggia il fiume Adige. La chiesetta di San Zeno a Incanale è di manifattura romanica e risale ai primi anni del XI sec. E’ una dei più antichi esempi di chiese conservate in Val d’Adige. Il campanile è ad oggi ben conservato e fu costruito con ciottoli dell’Adige, la struttura della chiesa ad unica navata non è sopravvissuta interamente, si conservano l’abside affrescata e le mura perimetrali. La chiesa fu in parte distrutta dai soldati di Napoleone nel 1796. Ben più antiche sono le incisioni ritrovate a Canale, probabilmente parliamo dei primi segni di vita umana presenti a Rivoli Veronese. Come a San Vigilio e in Val Camonica anche a Rivoli Veronese restano alcune incisioni rupestri risalenti alla prima età dei metalli 3500-3000 A.C. Interessanti le vicende storiche del paese. Orario: 9.00-16.00. Contributo suggerito: 8,00 euro.

Il monumento napoleonico, l’ambiente e il paesaggio

Rivoli Veronese. Il Monumento eretto da Napoleone Bonaparte è una sorta di auto-celebrazione voluta dopo la vittoria avuta contro l’Armata austriaca. Il monumento è datato 1806 è il più maestoso e costoso monumento Napoleonico presente in Italia, alla sommità si innalzava una colonna di 20 metri, mentre il basamento, serviva da mausoleo per i francesi caduti durante lo scontro. Orario: 9.00-16.00. Contributo suggerito: 8,00 euro.

Forte Rivoli e batteria bassa

Rivoli Veronese. Luogo simbolo di Rivoli Veronese e porta di accesso a Verona dalla Val d’Adige con la sua eccezionale visuale sul territorio circostante sarà punto di accoglienza e per i visitatori. Il punto di partenza della visita avverrà nella Batteria Bassa, costruzione più recente del complesso di manifattura italiana. I visitatori saranno accolti da un percorso espositivo e da rievocatori Napoleonici in uniforme con attrezzatura da campo. Forte Rivoli è sicuramente il più conosciuto tra i numerosi forti che circondano il territorio, sorge a 227 m.s.m. sull’ altura del monte Castello assume una scenografia perfetta visibile da ogni punto cardinale. E’ il forte centrale della scacchiera di Rivoli ma l’unico collocato a destra del fiume Adige costruito dagli austriaci. L’anno di costruzione oscilla tra il 1850 e 1851. Per gli iscritti al FAI sarà aperto eccezionalmente il terrazzo sulla sommità del Forte Wohlgemuth. Orario: 9.00-16.00. Contributo suggerito: 8,00 euro.

Polveriera

Rivoli Veronese. La polveriera o santabarbara era una struttura o un fabbricato per la custodia di materiale esplosivo. Genericamente si può dire che la polveriera è una particolare struttura adibita a deposito di munizioni, esplosivi, micce detonanti e artifizi vari, costruito e dislocato con particolari criteri al fine di evitare o quantomeno ridurre i pericoli di eventuali scoppi. A Verona, nella sua provincia e in tutto il quadrilatero ogni complesso fortificato militare era dotato di una polveriera. Frutto di un importante restauro concluso nel 2018, dell’intero immobile edificato su tre piani sono state mantenute tutte le parti originali, dalle murature, ai pilastri, dagli infissi ai pavimenti alle bellissime capriate. L’opera è stata messa in sicurezza e adeguata alle attuali normative, l’inserimento degli impianti elettrici e di riscaldamento è stata studiata al fine di avere meno impatto possibile sulla struttura risultando gradevoli alla visita del fruitore. Orario: 9.00-16.00. Contributo suggerito: 8,00 euro.

Chiesa di San Giovanni Battista e Corte Bramante

 

 

Continua la lettura di Giornate Fai d’autunno 2018, ecco i luoghi da visitare oggi a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/giornate-fai-dautunno-2018-ecco-i-luoghi-da-visitare-oggi-a-verona/feed/ 0
Si mette alla guida del trattore completamente ubriaco, denunciato un agricoltore https://veronasettegiorni.it/cronaca/si-mette-alla-guida-del-trattore-completamente-ubriaco-denunciato-un-agricoltore/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/si-mette-alla-guida-del-trattore-completamente-ubriaco-denunciato-un-agricoltore/#respond Sat, 13 Oct 2018 15:18:07 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32066 Ancora un episodio che ha visto un uomo mettersi alla guida ubriaco. Dopo quanto avvenuto con l’autista dello scuolabus a San Bonifacio, questa volta è toccato a un agricoltore di Erbezzo. Si mette alla guida del trattore completamente ubriaco Singolare controllo alla circolazione stradale dei Carabinieri della Stazione di Bosco Chiesanuova. In una strada del […]

Continua la lettura di Si mette alla guida del trattore completamente ubriaco, denunciato un agricoltore su Verona Settegiorni.

]]>
Ancora un episodio che ha visto un uomo mettersi alla guida ubriaco. Dopo quanto avvenuto con l’autista dello scuolabus a San Bonifacio, questa volta è toccato a un agricoltore di Erbezzo.

Si mette alla guida del trattore completamente ubriaco

Singolare controllo alla circolazione stradale dei Carabinieri della Stazione di Bosco Chiesanuova. In una strada del comune di Erbezzo,  i militari, insospettiti dall’andatura incerta di un trattore agricolo, lo hanno controllato rendendosi subito conto che l’uomo alla guida fosse completamente ubriaco.

Tasso alcolemico sei volte superiore al normale

Le successive analisi hanno appurato un tasso alcolemico nel sangue di circa 3 grammi/litro, ben sei volte il limite minimo consentito dal codice della strada. L’uomo inoltre era privo della patente e pertanto è stato denunciato, oltre che per guida in stato di ebbrezza, anche per guida senza patente. Il guidatore infine rischia anche la confisca del mezzo di lavoro.

LEGGI ANCHE: “UBRIACO ALLA GUIDA DI UN BUS CON 50 BAMBINI”

Continua la lettura di Si mette alla guida del trattore completamente ubriaco, denunciato un agricoltore su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/si-mette-alla-guida-del-trattore-completamente-ubriaco-denunciato-un-agricoltore/feed/ 0
Inaugurata la nuova redazione di San Bonifacio e San Martino B.A. Week FOTO e VIDEO https://veronasettegiorni.it/altro/inaugurata-la-nuova-redazione-di-san-bonifacio-week/ https://veronasettegiorni.it/altro/inaugurata-la-nuova-redazione-di-san-bonifacio-week/#respond Sat, 13 Oct 2018 14:07:03 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32024 Inaugurata la nuova redazione di San Bonifacio e San Martino Buon Albergo Week in pieno centro a San Bonifacio. Presenti tantissime autorità, dai primi cittadini dei Comuni dell’Est veronese ai rappresentanti delle forze dell’ordine. A fare gli onori di casa il direttore responsabile, Francesco Amodei, e Alessandro Lanza,che ha il compito di coordinare tutta la […]

Continua la lettura di Inaugurata la nuova redazione di San Bonifacio e San Martino B.A. Week FOTO e VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>
Inaugurata la nuova redazione di San Bonifacio e San Martino Buon Albergo Week in pieno centro a San Bonifacio. Presenti tantissime autorità, dai primi cittadini dei Comuni dell’Est veronese ai rappresentanti delle forze dell’ordine. A fare gli onori di casa il direttore responsabile, Francesco Amodei, e Alessandro Lanza,che ha il compito di coordinare tutta la redazione. San Bonifacio e San Martino Buon Albergo Week, nonostante la giovane età, si è imposto come il giornale di riferimento per tutto l’Est veronese, capace come nessun altro di raccontare, attraverso le storie di vita vissuta e gli approfondimenti, quanto avviene in una terra ricca di tradizione, bellezze e vitalità. Con questa nuova sede il settimanale punta ad essere ancora più radicato nel territorio, per poter offrire ai propri lettori un’informazione sempre più completa e puntuale.

Inaugurata la nuova redazione di san Bonifacio e san Martino Buona Albergo Week

Continua la lettura di Inaugurata la nuova redazione di San Bonifacio e San Martino B.A. Week FOTO e VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/altro/inaugurata-la-nuova-redazione-di-san-bonifacio-week/feed/ 0
Trovato il ragazzo scomparso da Sant’Ambrogio https://veronasettegiorni.it/attualita/trovato-il-ragazzo-scomparso-da-santambrogio/ https://veronasettegiorni.it/attualita/trovato-il-ragazzo-scomparso-da-santambrogio/#respond Sat, 13 Oct 2018 13:44:40 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32038 Lieto fine per la vicenda di Luan, il ragazzo scomparso giovedì scorso da Sant’Ambrogio di Valpolicella. Ricerche incessanti Il diciassettenne non aveva fatto più ritorno a casa, e la famiglia aveva allarmato le forze dell’ordine per ritrovarlo. Sono state necessarie due giornate di ricerca da parte di soccorritori alpini, carabinieri, vigili del fuoco e protezione […]

Continua la lettura di Trovato il ragazzo scomparso da Sant’Ambrogio su Verona Settegiorni.

]]>
Lieto fine per la vicenda di Luan, il ragazzo scomparso giovedì scorso da Sant’Ambrogio di Valpolicella.

Ricerche incessanti

Il diciassettenne non aveva fatto più ritorno a casa, e la famiglia aveva allarmato le forze dell’ordine per ritrovarlo. Sono state necessarie due giornate di ricerca da parte di soccorritori alpini, carabinieri, vigili del fuoco e protezione civile per poterlo rintracciare. Sono state effettuate perlustrazioni in Valpolicella, Lessinia e in zona stazione a Verona.

Dove è stato trovato

Il ragazzo è stato rintracciato all’interno di un autobus diretto verso la Valpolicella. La madre lo ha potuto riabbracciare intorno alle 14.30.

LEGGI ANCHE: “Proseguono le ricerche del minorenne scomparso da Sant’Ambrogio di Valpolicella”

Continua la lettura di Trovato il ragazzo scomparso da Sant’Ambrogio su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/trovato-il-ragazzo-scomparso-da-santambrogio/feed/ 0
Spaccia ma non si rende conto di essere pedinato dai carabinieri https://veronasettegiorni.it/cronaca/spaccia-ma-non-si-rende-conto-di-essere-pedinato-dai-carabinieri/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/spaccia-ma-non-si-rende-conto-di-essere-pedinato-dai-carabinieri/#respond Sat, 13 Oct 2018 13:24:04 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32035 Ancora un arresto per spaccio in provincia di Verona. Dopo quanto avvenuto a Verona e a San Bonifacio, un terzo arresto, invece, è stato operato dai Carabinieri del N.O.R. di Peschiera del Garda nei confronti di N. H., marocchino, classe ’74, sorpreso in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti. Il pedinamento I militari, […]

Continua la lettura di Spaccia ma non si rende conto di essere pedinato dai carabinieri su Verona Settegiorni.

]]>
Ancora un arresto per spaccio in provincia di Verona. Dopo quanto avvenuto a Verona e a San Bonifacio, un terzo arresto, invece, è stato operato dai Carabinieri del N.O.R. di Peschiera del Garda nei confronti di N. H., marocchino, classe ’74, sorpreso in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti.

Il pedinamento

I militari, venuti a conoscenza che un cittadino magrebino, dedito allo spaccio di sostanze stupefacenti, soggiornava all’interno di un appartamento nel circondario, si sono appostati in una zona defilata nei pressi dell’abitazione, in attesa di scrutare movimenti o incontri riconducibili ad un’attività di spaccio.

Vende droga a una giovane

Nel corso del servizio di osservazione, i militari hanno notato che una giovane si è avvicinata a N.H. il quale le ha consegnato qualcosa in modo repentino e, subito dopo, entrambi si sono allontanati a bordo delle rispettive autovetture. A quel punto i Carabinieri, ipotizzando con ragionevole certezza che si trattasse di spaccio di sostanze stupefacenti, hanno deciso di intervenire e procedere al controllo di entrambi.
Dopo un breve ma concitato inseguimento i militari sono riusciti abilmente a bloccare prima il magrebino e, pochi metri più lontano, la donna. A quel punto, gli operanti hanno proceduto ad effettuare due accurate perquisizioni personali: la donna è stata trovata in possesso di un involucro in cellophane contenente 0,59 grammi circa di cocaina, mentre l’uomo aveva in tasca una somma di Euro 750,00.

La perquisizione nella sua abitazione

La perquisizione, veniva quindi estesa all’abitazione del predetto dove, in cucina, all’interno di un anfratto, ricavato nella mobilia, occultato da una mensola artigianale resa amovibile, i Carabinieri hanno rinvenuto cocaina per un peso lordo complessivo di 175,70 grammi, vari dischetti in cellophane e bilancini. Nella camera da letto, inoltre, è stata rinvenuta ulteriore stupefacente del tipo hashish e cocaina, per un peso complessivo di 34,79 grammi di Hashish e 0,79 grammi di cocaina.

Arrestato

A quel punto i Carabinieri hanno tratto in arresto N. H. in flagranza del reato di spaccio di sostanze stupefacenti e sequestrato la sostanza rinvenuta, gli strumenti utilizzati per il taglio e il confezionamento e la somma di denaro utilizzata per l’acquisto. Il malvivente, dopo gli accertamenti del caso, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Montorio a disposizione dell’A.G..

LEGGI ANCHE: “AVEVA LA DROGA NELLE MUTANDE, ARRESTATO SPACCIATORE”

LEGGI ANCHE: “ARRESTATO 41ENNE A SAN BONIFACIO PER SPACCIO”

Continua la lettura di Spaccia ma non si rende conto di essere pedinato dai carabinieri su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/spaccia-ma-non-si-rende-conto-di-essere-pedinato-dai-carabinieri/feed/ 0
Ruba videogiochi in un supermercato di Bussolengo, arrestato 33enne https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-videogiochi-in-un-supermercato-di-bussolengo-arrestato-33enne/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-videogiochi-in-un-supermercato-di-bussolengo-arrestato-33enne/#respond Sat, 13 Oct 2018 13:01:49 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32032 Ruba videogiochi in un supermercato ma viene colto in flagrante dai carabinieri che lo arrestano. Arrestato perché ruba videogiochi I Carabinieri della Stazione di Bussolengo hanno arrestato C.D., originario di Palermo, classe ’85, in flagranza del reato di furto aggravato. In particolare, il personale della sicurezza del Centro Commerciale “Auchan” di Bussolengo ha allertato i […]

Continua la lettura di Ruba videogiochi in un supermercato di Bussolengo, arrestato 33enne su Verona Settegiorni.

]]>
Ruba videogiochi in un supermercato ma viene colto in flagrante dai carabinieri che lo arrestano.

Arrestato perché ruba videogiochi

I Carabinieri della Stazione di Bussolengo hanno arrestato C.D., originario di Palermo, classe ’85, in flagranza del reato di furto aggravato.
In particolare, il personale della sicurezza del Centro Commerciale “Auchan” di Bussolengo ha allertato i Carabinieri, segnalando che un uomo aveva commesso un furto all’interno del supermercato.

Rintracciato e bloccato

La centrale operativa ha quindi inviato immediatamente sul posto una pattuglia che, anche con l’ausilio del personale della sicurezza, ha rintracciato e bloccato il malvivente poco lontano dall’uscita del Centro Commerciale. Il fermato, dopo accurata perquisizione, è stato trovato in possesso di una scatola di detersivo contenente 4 giochi per consolle PlayStation 4.

Ripreso dalle telecamere

Il giovane, come dimostrato anche dalla visione delle telecamere di videosorveglianza, aveva aperto, forzandole e rimuovendo il dispositivo anti-taccheggio, le confezioni dei giochi, aveva estratto dal loro interno il relativo contenuto e, successivamente, aveva riposto i giochi asportati all’interno di una scatola di cartone contenente flaconi di detersivo liquido tipo “Dixan”, svuotata in precedenza del relativo contenuto.

Arrestato per furto aggravato

La refurtiva rinvenuta, ovvero i 4 videogiochi, sono stati immediatamente restituiti mentre il 34enne è stato tratto in arresto in flagranza del reato di “furto aggravato”.

Continua la lettura di Ruba videogiochi in un supermercato di Bussolengo, arrestato 33enne su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-videogiochi-in-un-supermercato-di-bussolengo-arrestato-33enne/feed/ 0
Proseguono le ricerche del minorenne scomparso da Sant’Ambrogio di Valpolicella https://veronasettegiorni.it/cronaca/proseguono-le-ricerche-del-minorenne-scomparso-da-santambrogio-di-valpolicella/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/proseguono-le-ricerche-del-minorenne-scomparso-da-santambrogio-di-valpolicella/#respond Sat, 13 Oct 2018 12:44:55 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32029 Non si fermano le ricerche del giovane Luan, ragazzo di 17 anni scomparso da più di due giorni da Sant’Ambrogio di Valpolicella (ve ne abbiamo parlato QUI). Soccorso alpino all’opera Questa notte sono tornati al lavoro gli uomini del soccorso alpino di Verona dopo che ieri, invece, sembrava che le tracce portassero tutte in direzione […]

Continua la lettura di Proseguono le ricerche del minorenne scomparso da Sant’Ambrogio di Valpolicella su Verona Settegiorni.

]]>
Non si fermano le ricerche del giovane Luan, ragazzo di 17 anni scomparso da più di due giorni da Sant’Ambrogio di Valpolicella (ve ne abbiamo parlato QUI).

Soccorso alpino all’opera

Questa notte sono tornati al lavoro gli uomini del soccorso alpino di Verona dopo che ieri, invece, sembrava che le tracce portassero tutte in direzione Verona, in particolare nella zona della stazione Porta Nuova. Tanto è vero che le ricerche erano state affidate ai carabinieri. Ora invece una nuova segnalazione conduce a Sant’Anna d’Alfaedo, dove questa notte si è concentrato il lavoro delle squadre che hanno perlustrato tutta la zona.

Luan

Luan è alto un metro e novanta, indossa pantaloni neri della tuta, una maglietta arancione e una felpa molto colorata. Con sé ha anche uno zaino verde e un giubbino di pelle nera.

Continua la lettura di Proseguono le ricerche del minorenne scomparso da Sant’Ambrogio di Valpolicella su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/proseguono-le-ricerche-del-minorenne-scomparso-da-santambrogio-di-valpolicella/feed/ 0
Arrestato 41enne a San Bonifacio per spaccio https://veronasettegiorni.it/cronaca/arrestato-41enne-a-san-bonifacio-per-spaccio/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/arrestato-41enne-a-san-bonifacio-per-spaccio/#respond Sat, 13 Oct 2018 11:24:18 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32026 Arrestato un uomo a San Bonifacio per spaccio di sostanze stupefacenti. Arrestato 41enne per spaccio di droga Nell’ambito di un servizio per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della Stazione Carabinieri di San Bonifacio hanno arrestato un  41enne nigeriano,  al quale era stato rilasciato il permesso di soggiorno per motivi umanitari. L’uomo era […]

Continua la lettura di Arrestato 41enne a San Bonifacio per spaccio su Verona Settegiorni.

]]>
Arrestato un uomo a San Bonifacio per spaccio di sostanze stupefacenti.

Arrestato 41enne per spaccio di droga

Nell’ambito di un servizio per il contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, i militari della Stazione Carabinieri di San Bonifacio hanno arrestato un  41enne nigeriano,  al quale era stato rilasciato il permesso di soggiorno per motivi umanitari.

L’uomo era controllato a distanza

L’uomo era già da qualche tempo controllato a distanza dai militari. Fino a quando nel pomeriggio di ieri è scattato il controllo che ha consentito di bloccarlo durante la fase dello spaccio, fermando  anche  un  acquirente.

Segnalato anche l’acquirente

Il nigeriano è stato arrestato per detenzione a fini di spaccio di sostanze stupefacenti e sarà sottoposto a giudizio nel corso della mattinata odierna, mentre l’acquirente, un cinquantenne di San Bonifacio, è stato segnalato quale assuntore trovato in possesso di 10 grammi di Marijuana, subito sequestrata.

Continua la lettura di Arrestato 41enne a San Bonifacio per spaccio su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/arrestato-41enne-a-san-bonifacio-per-spaccio/feed/ 0
Il saluto dei vertici ai quattro carabinieri feriti nel drammatico incidente di Legnago https://veronasettegiorni.it/cronaca/il-saluto-dei-vertici-ai-quattro-carabinieri-feriti-nel-drammatico-incidente-di-legnago/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/il-saluto-dei-vertici-ai-quattro-carabinieri-feriti-nel-drammatico-incidente-di-legnago/#respond Sat, 13 Oct 2018 10:50:34 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32018 Questa mattina il Comandante Interregionale Carabinieri Vittorio Veneto, Generale di Corpo d’Armata Aldo Visone, si è recato presso la Compagnia Carabinieri di Legnago dove è stato accolto dal Comandante Provinciale Colonnello Ettore Bramato e dal Comandante della Compagnia Capitano Lucio De Angelis. I quattro carabinieri feriti nell’incidente Visone ha voluto, infatti, porgere il suo saluto […]

Continua la lettura di Il saluto dei vertici ai quattro carabinieri feriti nel drammatico incidente di Legnago su Verona Settegiorni.

]]>

Questa mattina il Comandante Interregionale Carabinieri Vittorio Veneto, Generale di Corpo d’Armata Aldo Visone, si è recato presso la Compagnia Carabinieri di Legnago dove è stato accolto dal Comandante Provinciale Colonnello Ettore Bramato e dal Comandante della Compagnia Capitano Lucio De Angelis.

I quattro carabinieri feriti nell’incidente

Visone ha voluto, infatti, porgere il suo saluto e i migliori auspici per una pronta guarigione ai 4 Carabinieri rimasti feriti l’altro ieri notte durante le scorribande per le vie legnaghesi (di cui avevamo parlato QUI), di un marocchino che si era impossessato di un autocarro della nettezza urbana.

“Coraggio e abnegazione”

Il Generale ha espresso parole di apprezzamento ai 4 Carabinieri per “il coraggio e l’abnegazione espressa dai militari per un’operazione rapida e risoluta che ha consentito in brevissimo tempo di neutralizzare una pericolosa minaccia per la collettività”.

L’incontro col sindaco di Minerbe

Successivamente il Generale si è recato presso la Stazione di Minerbe dove ha trovato ad accoglierlo, oltre che al Comandante di stazione, Maresciallo Ordinario Simone Bazzani ed i suoi militari, il Sindaco di Minerbe, che lo ha ringraziato per l’attività svolta dai Carabinieri e al termine dell’incontro c’è stato il tradizionale scambio di doni.

LEGGI ANCHE:”FOLLE CORSA A LEGNAGO, ARRESTATO UN UOMO”

Continua la lettura di Il saluto dei vertici ai quattro carabinieri feriti nel drammatico incidente di Legnago su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/il-saluto-dei-vertici-ai-quattro-carabinieri-feriti-nel-drammatico-incidente-di-legnago/feed/ 0
Aveva la droga nelle mutande, arrestato spacciatore https://veronasettegiorni.it/cronaca/aveva-la-droga-nelle-mutande-arrestato-spacciatore/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/aveva-la-droga-nelle-mutande-arrestato-spacciatore/#respond Sat, 13 Oct 2018 10:22:53 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32012 Ancora una volta l’attività di controllo sul territorio, finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha condotto all’arresto di uno spacciatore. L’arresto Verso le 16.45 di ieri pomeriggio, gli agenti delle volanti, transitando all’altezza di via Palladio, hanno notato un’auto con a bordo tre ragazzi, già conosciuti alle forze dell’ordine come persone vicine al […]

Continua la lettura di Aveva la droga nelle mutande, arrestato spacciatore su Verona Settegiorni.

]]>
Ancora una volta l’attività di controllo sul territorio, finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti, ha condotto all’arresto di uno spacciatore.

L’arresto

Verso le 16.45 di ieri pomeriggio, gli agenti delle volanti, transitando all’altezza di via Palladio, hanno notato un’auto con a bordo tre ragazzi, già conosciuti alle forze dell’ordine come persone vicine al mondo del traffico di droga. Gli agenti, dopo aver seguito il veicolo fino a Piazzale XXV aprile, lo hanno fermato e sottoposto a controllo. I giovani, uno dei quali, posizionato sul sedile posteriore, hanno manifestato sin da subito una certa agitazione e reticenza. Sono stati sottoposti a perquisizione personale e, uno di loro, è stato trovato in possesso di 26 grammi tra eroina e cocaina ripartite in 16 dosi nascoste all’interno degli indumenti intimi. Gli altri due occupanti dell’auto, dopo l’identificazione, sono stati rilasciati. Lo spacciatore, invece, terminato il controllo, è stato arrestato per il reato di detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio e trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa dello svolgimento del rito direttissimo, fissato oggi in mattinata.

Lo spacciatore

Si tratta di Ayari Taher, un marocchino di 25 anni. Il soggetto, irregolare sul territorio nazionale, è stato trovato in possesso di un discreto quantitativo di droga destinato allo spaccio.

La decisione del giudice

Stamane, dopo la convalida dell’arresto, il giudice ha disposto nei confronti dello straniero l’obbligo di presentazione  e firma per tre giorni a settimana.

Continua la lettura di Aveva la droga nelle mutande, arrestato spacciatore su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/aveva-la-droga-nelle-mutande-arrestato-spacciatore/feed/ 0
Superenalotto, sfiorata la sestina vincente https://veronasettegiorni.it/attualita/superenalotto-sfiorata-la-sestina-vincente/ https://veronasettegiorni.it/attualita/superenalotto-sfiorata-la-sestina-vincente/#respond Sat, 13 Oct 2018 08:32:41 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32009 La vincita A Verona è stata mancata per poco la sestina vincente tanto che, il fortunato, con un 5 ha vinto oltre 160mila euro. La cinquina è stata l’unica realizzata in tutta Italia dove il jackpot nel frattempo ha raggiunto i 50,6 milioni di euro e dove l’ultima sestina vincente risale al 23 giugno. La […]

Continua la lettura di Superenalotto, sfiorata la sestina vincente su Verona Settegiorni.

]]>
La vincita

A Verona è stata mancata per poco la sestina vincente tanto che, il fortunato, con un 5 ha vinto oltre 160mila euro. La cinquina è stata l’unica realizzata in tutta Italia dove il jackpot nel frattempo ha raggiunto i 50,6 milioni di euro e dove l’ultima sestina vincente risale al 23 giugno.

La giocata

La schedina vincente è stata registrata presso la Tabaccheria Ambrosi in via Colonnello Fincato 47 a Verona. Proprio in Veneto, come riporta Agipronews, il 6 manca da agosto 2017, con 78 milioni vinti a Caorle.

Continua la lettura di Superenalotto, sfiorata la sestina vincente su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/superenalotto-sfiorata-la-sestina-vincente/feed/ 0
Arrestato extracomunitario irregolare https://veronasettegiorni.it/cronaca/arrestato-extracomunitario-irregolare/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/arrestato-extracomunitario-irregolare/#respond Sat, 13 Oct 2018 08:15:06 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=32004 L’arresto I Carabinieri di Cologna Veneta, ieri pomeriggio, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia in carcere emessa dal Tribunale di Verona – Sezione dei Giudici per le Indagini Preliminari – a firma del GIP Raffaele Ferraro, nei confronti di un extracomunitario irregolare sul Territorio Nazionale. Il pregiudicato R. Y. cittadino marocchino, classe 1996, persona […]

Continua la lettura di Arrestato extracomunitario irregolare su Verona Settegiorni.

]]>
L’arresto

I Carabinieri di Cologna Veneta, ieri pomeriggio, hanno dato esecuzione ad una ordinanza di custodia in carcere emessa dal Tribunale di Verona – Sezione dei Giudici per le Indagini Preliminari – a firma del GIP Raffaele Ferraro, nei confronti di un extracomunitario irregolare sul Territorio Nazionale.

Il pregiudicato

R. Y. cittadino marocchino, classe 1996, persona senza fissa dimora, nullafacente con precedenti ha messo in atto nel corso di poco tempo diversi comportamenti antisociali ampiamente dimostrati e documentati dai Carabinieri di Cologna Veneta. Il soggetto è stato allontanato dalla Città di Bolzano con misura cautelare del divieto di dimora emesso da quel tribunale nella primavera di quest’anno per una serie di tentati furti, furti consumati e molestie commessi in quel centro. Il magrebino è stato rintracciato rintracciato in via Cavour a Cologna Veneta.

I precedenti

Il provvedimento trae origine dalla denuncia dello straniero da parte dei Carabinieri con la richiesta di emissione di un’ordinanza per rapina impropria. Il fatto risale al 20 luglio 2018 quando R. Y., dopo aver sottratto presso un supermercato di Cologna Veneta quattro bottiglie di birra nascondendole sotto i propri indumenti, ha usato violenza nei confronti del direttore. Oltre a tale misura, che ha visto il ragazzo finire in carcere, i militari gli hanno anche notificato la misura cautelare del divieto di dimora nella Provincia di Verona per un altro procedimento penale riguardante una serie di furti, danneggiamenti e violazioni di domicilio.

Continua la lettura di Arrestato extracomunitario irregolare su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/arrestato-extracomunitario-irregolare/feed/ 0
Un calcio alla violenza, ecco il progetto che aiuta le donne https://veronasettegiorni.it/attualita/un-calcio-alla-violenza-ecco-il-progetto-che-aiuta-le-donne/ https://veronasettegiorni.it/attualita/un-calcio-alla-violenza-ecco-il-progetto-che-aiuta-le-donne/#respond Sat, 13 Oct 2018 07:27:39 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=31998 Hellas Verona Women Sono sempre troppe le donne che subiscono violenze, specialmente tra le mura domestiche. Per rispondere concretamente a questo appello, il Centro Commerciale La GrandeMela ha avviato una collaborazione con l’Hellas Verona Women, storica e  titolata squadra femminile di calcio, per la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione denominata “un calcio alla violenza”. Il mondo dello […]

Continua la lettura di Un calcio alla violenza, ecco il progetto che aiuta le donne su Verona Settegiorni.

]]>
Hellas Verona Women

Sono sempre troppe le donne che subiscono violenze, specialmente tra le mura domestiche. Per rispondere concretamente a questo appello,
il Centro Commerciale La GrandeMela ha avviato una collaborazione con l’Hellas Verona Women, storica e  titolata squadra femminile di calcio, per la realizzazione di una campagna di sensibilizzazione denominata “un calcio alla violenza”. Il mondo dello sport rappresenta un importante veicolo per combattere la discriminazione e la violenza contro le donne per l’immagine di donna capace e forte in grado di affermare a livello sociale quella parità tra generi affermata nella Costituzione e nelle leggi dello Stato. La professionalità, la forza e la determinazione che le giovani atlete esprimono in campo sono esempio e modello per tante giovani donne che possono ispirarsi ad un immagine di donna dove la bellezza si sposa con la forza e l’autodeterminazione.

Un progetto per fermare le violenze

Quali ambasciatrici della campagna, le giocatrici dell’Hellas Verona Women sono state ritratte, all’Olivieri Stadium di via Sogare e nella galleria del Centro commerciale, in scatti fotografici nei quali le azioni calcistiche vengono utilizzate metaforicamente per comunicare messaggi antiviolenza. Le immagini sono state raccolte in un calendario che sarà acquistabile, a fronte di una libera offerta, nel Centro Commerciale e nell’Hellas Store Arena (via Cattaneo 2). L’intero ricavato della vendita dei calendari sarà devoluto a favore del Telefono Rosa, associazione di volontariato che da oltre vent’anni a Verona offre ascolto e sostegno alle donne vittime di abusi.
Il calendario sarà presentato domenica 28 ottobre, in concomitanza con un défilé di moda all’interno de La GrandeMela, che vedrà le stesse giocatrici sfilare in passerella, con il commento in diretta di Veronica Ruggeri e Chiara Squaglia, inviate di due note trasmissioni televisive. La sfilata sarà l’occasione per parlare di moda, non esclusivamente incentrata sull’immagine, e per coinvolgere il pubblico in un momento di
intrattenimento e di riflessione.
Inoltre, nelle giornate del 13-14, 20-21 e 27 ottobre nella piazza principale de La GrandeMela si svolgerà un’iniziativa benefica nell’ambito della quale i clienti saranno invitati a “tirare un rigore” in una porta da calcio. I partecipanti riceveranno un pallone omaggio brandizzato “Un calcio alla violenza” e, per ogni rigore, il Centro Commerciale donerà 1,00 euro all’Associazione patrocinante l’iniziativa.

I dati del telefono rosa

Telefono Rosa sottolinea come la violenza contro le donne sia la prima causa di morte per le donne in tutto il mondo (OMS) e nasca dalle discriminazioni che le donne subiscono in tutti gli ambiti della società. Il fenomeno è di difficile misurazione perché si sviluppa soprattutto negli ambienti più familiari, dove una donna dovrebbe sentirsi più sicura e dove invece si trova sola ad affrontare una situazione di contrasto con persone vicine. I dati ufficiali rilevano, quindi, solo una parte delle violenze realmente accadute. Nel corso del 2018 (sino a giugno) il Telefono Rosa di Verona ha ricevuto 136 richieste di aiuto. Il 70% delle donne che ci hanno contattate sono di nazionalità italiana e più della metà ha un’età compresa tra 30 e 50 anni ed ha una propria fonte di reddito ed un’istruzione medio-alta, a dimostrazione che il fenomeno
assume dimensioni trasversali e non interessa solo i nuclei familiari più disagiati. L’Istat ha stimato nel 2014 che 6 milioni e 788 mila donne hanno subito una qualche forma di violenza fisica o sessuale (dallo strattonamento o molestia al tentativo di strangolamento o stupro). I dati sui femminicidi sono costanti: 142 nel 2015; 150 nel 2016; 142 nel 2017; 69 nel 2018.

Continua la lettura di Un calcio alla violenza, ecco il progetto che aiuta le donne su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/un-calcio-alla-violenza-ecco-il-progetto-che-aiuta-le-donne/feed/ 0
Ecco a voi la prima pagina di LegnagoWeek https://veronasettegiorni.it/attualita/ecco-a-voi-la-prima-pagina-di-legnagoweek/ https://veronasettegiorni.it/attualita/ecco-a-voi-la-prima-pagina-di-legnagoweek/#respond Sat, 13 Oct 2018 07:21:57 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=31999 Ecco a voi la prima di LegnagoWeek. Anche questa settimana siamo pronti a raccontarvi tutto ciò che avviene nella Bassa veronese.

Continua la lettura di Ecco a voi la prima pagina di LegnagoWeek su Verona Settegiorni.

]]>
Ecco a voi la prima di LegnagoWeek. Anche questa settimana siamo pronti a raccontarvi tutto ciò che avviene nella Bassa veronese.

legnagoweek

Continua la lettura di Ecco a voi la prima pagina di LegnagoWeek su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/ecco-a-voi-la-prima-pagina-di-legnagoweek/feed/ 0