Verona Settegiorni https://veronasettegiorni.it Tue, 19 Feb 2019 12:15:59 +0000 it-IT hourly 1 Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza https://veronasettegiorni.it/cronaca/morto-per-colpa-del-bidet-funerali-mercoledi-a-isola-rizza/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/morto-per-colpa-del-bidet-funerali-mercoledi-a-isola-rizza/#respond Tue, 19 Feb 2019 12:12:32 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42060 Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza. Osvaldo Grella aveva 74 anni: il sanitario si è spaccato e lo ha tagliato mortalmente. Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza Si terranno domani, mercoledì 20 febbraio alle 10, nella chiesa parrocchiale di Isola Rizza, i funerali di Osvaldo Grella, 74 […]

Continua la lettura di Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza su Verona Settegiorni.

]]>
Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza. Osvaldo Grella aveva 74 anni: il sanitario si è spaccato e lo ha tagliato mortalmente.

Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza

Si terranno domani, mercoledì 20 febbraio alle 10, nella chiesa parrocchiale di Isola Rizza, i funerali di Osvaldo Grella, 74 anni, morto sabato notte nella sua casa a causa della ferita provocata da un pezzo del bidet andato in frantumi.

La tragica dinamica

L’uomo sabato notte stava semplicemente andando in bagno quando, durante l’utilizzo del bidet in ceramica, l’oggetto non ha retto il peso e si è spaccato. Uno dei pezzi di bidet, affilatissimo, ha provocato un profondo taglio nella gamba dell’uomo. Grella ha provato a fermare l’emorragia, ma non c’è stato nulla da fare: è riuscito a fare pochi metri, ad uscire appena dal bagno, prima di adagiarsi a terra e perire.

Questa sera il rosario

Questa sera, invece, alle 20, nella chiesetta di Santa Maria Coeli in piazza ad Isola Rizza si terrà il rosario. Osvaldo, vedovo da qualche anno, lascia la figlia Alessandra.

LEGGI ANCHE:

Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era

Continua la lettura di Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/morto-per-colpa-del-bidet-funerali-mercoledi-a-isola-rizza/feed/ 0
Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design: sarà sepolto a Villafranca di Verona https://veronasettegiorni.it/attualita/alessandro-mendini-architetto-villafranca/ https://veronasettegiorni.it/attualita/alessandro-mendini-architetto-villafranca/#respond Tue, 19 Feb 2019 12:09:02 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42046 Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design ha lasciato un segno indelebile nel settore e le sue idee continueranno a viaggiare per il mondo, attraversando culture ed epoche, ma il suo corpo per l’ultimo riposo tornerà nella sua terra d’origine, a Villafranca di Verona. Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design Il funerale del designer […]

Continua la lettura di Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design: sarà sepolto a Villafranca di Verona su Verona Settegiorni.

]]>
Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design ha lasciato un segno indelebile nel settore e le sue idee continueranno a viaggiare per il mondo, attraversando culture ed epoche, ma il suo corpo per l’ultimo riposo tornerà nella sua terra d’origine, a Villafranca di Verona.

Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design

Il funerale del designer morto ieri, lunedì 18 gennaio, si terrà nella città della Madonnina giovedì 21 febbraio nella chiesa di Santa Francesca Romana, dopo che la salma sarà ospitata alla Triennale di Milano nella mattinata, ma la sepoltura avverrà a Villafranca, paese in cui il nonno Vincenzo Mendini aveva aperto una farmacia in centro, all’angolo fra il corso principale e la storica via del trattato, via Pace.

Il legame con Villafranca

Mendini si è spento a 87 anni nella sua casa meneghina, nella città in cui era nato nel 1931, ma nel tempo il legame con le origini villafranchesi non era mai venuto meno e sono ancora molti coloro che ricordano la farmacia del nonno e non mancano coloro che hanno avuto l’occasione di conoscerlo di persona nelle sue permanenze in paese ripetutesi nel corso degli anni.

Un’eredità preziosa

E’ incalcolabile il valore dell’eredità che Alessandro Mendini ha lasciato con il suo lavoro in architettura e nel design, ma anche, più in generale, in tutti i settori delle cultura che sono e saranno influenzati dalla novità che alla fine degli anni ’70 ha rappresentato con la sua creatività, partecipando anche allo sviluppo del gruppo “Alchimia”. E’ stato premiato due volte con il Compasso d’oro, nel 1979 e nel 1981, e successivamente con un premio alla carriera nel 2014. Ha ricevuto l’European Prize for Architecture Awards nel 2014 ed è stato nominato Chevalier des Arts et des Lettres in Francia. A rappresentare il suo lavoro di designer nell’immaginario del grande pubblico alcuni pezzi iconici come la poltrona Proust, il cavatappi Anna G. o il macinapepe Anna Pepper.

Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design: sarà sepolto a Villafranca di Verona

 

Continua la lettura di Alessandro Mendini architetto che rivoluzionò il design: sarà sepolto a Villafranca di Verona su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/alessandro-mendini-architetto-villafranca/feed/ 0
Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti FOTO e VIDEO https://veronasettegiorni.it/cronaca/inferno-tra-lautostrada-a4-e-a31-un-morto-e-decine-di-feriti-foto-e-video/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/inferno-tra-lautostrada-a4-e-a31-un-morto-e-decine-di-feriti-foto-e-video/#respond Tue, 19 Feb 2019 11:56:29 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42047 Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti. Surreale serie di tamponamenti con decine di mezzi coinvolti in entrambi le direzioni a causa della nebbia. Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti I Vigili del Fuoco sono intervenuti questa mattina alle 8.15 in autostrada A31 tra […]

Continua la lettura di Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti FOTO e VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>

Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti. Surreale serie di tamponamenti con decine di mezzi coinvolti in entrambi le direzioni a causa della nebbia.

Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti

I Vigili del Fuoco sono intervenuti questa mattina alle 8.15 in autostrada A31 tra lo svincolo dell’A4 e il casello di Vicenza Nord per una serie di tamponamenti con decine di mezzi coinvolti in entrambi le direzioni a causa della nebbia: un morto e un ferito grave, più altri feriti in maniera più lieve.

Incredibile serie di incidenti

I pompieri che si stavano dirigendo verso Vicenza Nord per invertire il senso di marcia hanno trovato un primo incidente qualche chilometro dopo l’immissione in A31. Il tamponamento di un mezzo pesante da parte di un furgone con altre diverse autovetture coinvolte. La squadra ha lavorato a lungo con cesoie, divaricatori e martinetti per liberare l’autista, rimasto incastrato completamente sotto la parte posteriore del camion. Il ferito è stato preso in cura dal personale del Suem 118 che l’ha stabilizzato per essere portato in ospedale.

Il mortale e gli altri impatti

Nel frattempo, alle spalle del primo incidente si è verificato un altro tamponamento tra un’auto e un mezzo pesante. I pompieri arrivati con altre due squadre hanno estratto un 47 enne veronese dall’abitacolo di una Renault Escape, purtroppo nonostante i soccorsi il personale medico ha dovuto dichiarare la morte dell’uomo. La squadra del distaccamento di Schio ha percorso in direzione Sud il tragitto tra Vicenza Nord e lo svincolo, trovando un primo incidente tra un autoarticolato un furgone rovesciato e altre due vetture. Nessuna persona ferita. Proseguendo verso Sud altri due tamponamenti con auto, comunque senza feriti. Sul posto numerose ambulanze del Suem 118 con l’automedica, la Polizia stradale e gli ausiliari dell’autostrada. Le operazioni di soccorso dei Vigili del Fuoco sono terminate alle 11 circa.

LEGGI ANCHE:

Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti

Continua la lettura di Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti FOTO e VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/inferno-tra-lautostrada-a4-e-a31-un-morto-e-decine-di-feriti-foto-e-video/feed/ 0
Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia https://veronasettegiorni.it/politica/reddito-di-maternita-a-verona-raccolta-firme-del-popolo-della-famiglia/ https://veronasettegiorni.it/politica/reddito-di-maternita-a-verona-raccolta-firme-del-popolo-della-famiglia/#respond Tue, 19 Feb 2019 11:07:18 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42041 Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia. Nei prossimi giorni i moduli saranno resi disponibili in Comune. Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia «Sabato 16 febbraio il Popolo della Famiglia di Verona riparte». Queste le parole pronunciate da Mirko De Carli, coordinatore Alta Italia del movimento […]

Continua la lettura di Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia su Verona Settegiorni.

]]>
Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia. Nei prossimi giorni i moduli saranno resi disponibili in Comune.

Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia

«Sabato 16 febbraio il Popolo della Famiglia di Verona riparte». Queste le parole pronunciate da Mirko De Carli, coordinatore Alta Italia del movimento nato nel 2016 dopo l’esperienza dei Family Day. De Carli, ha incontrato i militanti locali nel corso di una “gazebata” per rilanciare la presenza valoriale e cristiana nella politica veronese. «A Verona grande affluenza per la raccolta firme per il Reddito di Maternità ed Europee. Mettere al centro dell’azione locale del movimento la difesa della vita, dal concepimento alla morte naturale, e della famiglia, cioè di quella famiglia che è tale per natura, feconda e da sempre considerata la cellula vitale della società.» ha proseguito De Carli.

A breve i moduli in Comune

Nel corso dell’incontro sono state presentate le due raccolte firme del Popolo della Famiglia attive in tutt’Italia e che, nei prossimi giorni, verranno depositate in Comune per essere messe a disposizione dei Veronesi che vorranno firmarle. Illustrando il progetto di Legge di iniziativa popolare per l’istituzione dell’indennità di maternità – De Carli ha sottolineato che – destinare il “Reddito di Maternità” alle mamme italiane che si dedicheranno in via esclusiva alla cura dei figli, è una risposta concreta al problema della denatalità che colpisce anche Verona. Gli ultimi dati demografici pubblicati per la città scaligera, riportano una diminuzione di quasi 1000 veronesi (-940: saldo naturale tra nati e morti) in linea con l’andamento nazionale. La seconda raccolta firme, per la quale sono necessarie 150 mila adesioni in tutt’Italia, riguarda la presentazione della lista del Popolo della Famiglia alle prossime elezioni Europee di maggio 2019.

Il 30 marzo arriva Adinolfi

L’evento, cui hanno preso parte Maria Verita Boddi, Carla Condurso e Massimiliano Zannini in qualità di referenti PdF del Veneto, è stata l’occasione per incontrare il nuovo gruppo locale del PdF di Verona, che sarà impegnato nelle prossime settimane in gazebo ed eventi pubblici, tra cui quello al quale presenzieranno Mario Adinolfi, presidente nazionale del Popolo della Famiglia e Mirko De Carli coordinatore alta Italia del prossimo 30 marzo.

Reddito di maternità, il disegno di legge

Articolo 1. Si istituisce l’indennità di maternità per madri lavoratrici nell’esclusivo ambito familiare. Tale indennità, pari a dodicimila euro annui netti privi di carichi fiscali o previdenziali, è riconosciuta su richiesta da avanzare presso il Comune di residenza, alle donne madri cittadine italiane. La richiesta dell’indennità di maternità può essere avanzata dalle aventi diritto entro quindici giorni dalla nascita di un figlio (o figlia) o dalla sentenza di adozione che riconosce una maternità adottiva. Per ogni bambino può essere prodotta unicamente una domanda da una sola donna. Tale donna otterrà l’indennità di maternità per i primi otto anni di vita del figlio in assenza di altri redditi o impegni lavorativi, scegliendo dunque di dedicarsi in via esclusiva alla condizione di madre lavoratrice nell’ambito familiare con particolare riguardo alla cura dei figli. In caso di assunzione di impegni lavorativi esterni alla cura familiare, l’indennità di maternità si interrompe. La durata di otto anni riparte alla nascita di ogni figlio. Alla nascita del quarto figlio l’indennità riconosciuta alla madre diventa vitalizia. L’indennità è vitalizia anche in caso di nascita di figlio disabile, sempre in occorrenza del prerequisito dell’attività esclusiva di lavoro di cura familiare scelto dalla donna madre. Per l’indennità di maternità sono stanziati 3 miliardi annui dal fondo della presidenza del Consiglio per la famiglia e le pari opportunità nel triennio 2020-2022.

Continua la lettura di Reddito di maternità a Verona raccolta firme del Popolo della Famiglia su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/politica/reddito-di-maternita-a-verona-raccolta-firme-del-popolo-della-famiglia/feed/ 0
Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso https://veronasettegiorni.it/cronaca/discarica-abusiva-in-lessinia-scempio-di-un-paradiso/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/discarica-abusiva-in-lessinia-scempio-di-un-paradiso/#respond Tue, 19 Feb 2019 10:54:23 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42010 Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso. E’ stata scoperta in una cavità dal Gruppo Speleologico Gam Verona, insieme ad altri club, durante le loro attività. Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso “Splendida cavità in Lessinia divenuta discarica abusiva. Pneumatici, frigoriferi, pesticidi, vernici, batterie per auto, olio motore, combustibili, medicinali veterinari, eternit, […]

Continua la lettura di Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso su Verona Settegiorni.

]]>
Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso. E’ stata scoperta in una cavità dal Gruppo Speleologico Gam Verona, insieme ad altri club, durante le loro attività.

Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso

“Splendida cavità in Lessinia divenuta discarica abusiva. Pneumatici, frigoriferi, pesticidi, vernici, batterie per auto, olio motore, combustibili, medicinali veterinari, eternit, biciclette, ombrelli, sedili di auto, stufe, carcasse di cani e daini fresche, montagne di ossa meno recenti. Congratulazioni”. Con queste poche parole, colme di indignazioni per chi vive 12 mesi all’anno a stretto contatto con la montagna, il Gruppo Speleologico Gam Verona ha postato sulla pagina ufficiale alcune immagine dell’impressionante ritrovamento nella spluga “Ca dell’ora”.

La fotogallery

Il rinvenimento

La sconvolgente scoperta, purtroppo non unica nel suo genere, è avvenuta durante le attività condotte dal Gam insieme ad altri club veronesi e ad altri speleologi singoli. Ecco dove si trova il sito:

 

Il Gam Verona

Il Gam (Gruppo Amici della Montagna) nasce il 1° settembre del 1968. In oltre quarant’anni ha svolto diverse attività, sia in Italia che all’estero. Fra le più importanti sono annoverabili svariate esplorazioni nella Spluga della Preta, la grotta più importante presente nel territorio veronese sul Corno d’Aquilio, ed ha inoltre partecipato attivamente alla realizzazione del film “L’Abisso” di Anderloni, su sceneggiatura di Sauro. “Nel corso degli anni abbiamo esplorato e topografato oltre 200 grotte nel territorio Veronese – spiega il gruppo – Abbiamo inoltre contribuito alle giornate di rilievo del complesso carsico del Monte Corchia (Alpi Apuane, Toscana), una delle grotte più estese d’Italia (circa 60 km di sviluppo). Un viaggio in gallerie e pozzi scavati nel marmo di Carrara, un viaggio nella Montagna Vuota. Nel 2010 abbiamo partecipato al campo internazionale in Sardegna (Supramonte di Urzulei) con altri 90 speleologi provenienti da oltre 10 paesi di tutto il mondo. Alcuni nostri soci hanno partecipato a spedizioni in Messico, Venezuela, in Bolivia e in Croazia in zone inesplorate e selvagge alla ricerca delle vie sotterranee seguite dalle acque prima di rivedere la luce”.

L’impegno per l’ambiente

“Dal 2005 siamo tra gli organizzatori a Verona dell’evento ‘Puliamo il Buio’, in concomitanza con le giornate nazionali ‘Puliamo il Mondo’ di Legambiente, con l’obiettivo di bonificare le svariate grotte inquinate della provincia e sensibilizzare il pubblico al problema dell’inquinamento in ambiente carsico. Oltre all’attività speleologica, escursioni in montagna sia estive che invernali, canyoning, posizionamento di sorgenti e analisi delle acque, progettazione e realizzazione del ‘fessurometro’, la prima grotta artificiale: un tunnel di oltre 10 metri componibile in diverse soluzioni”.

Continua la lettura di Discarica abusiva in Lessinia: scempio di un paradiso su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/discarica-abusiva-in-lessinia-scempio-di-un-paradiso/feed/ 0
Philippe Daverio ospite al Salieri parlerà di Cavalcaselle https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/philippe-daverio-ospite-al-salieri-parlera-di-cavalcaselle/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/philippe-daverio-ospite-al-salieri-parlera-di-cavalcaselle/#respond Tue, 19 Feb 2019 10:50:14 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42031 Philippe Daverio ospite al Salieri parlerà di Cavalcaselle. Philippe Daverio sarà ospite al Teatro Salieri Super appuntamento per sabato 23 febbraio alle 21 al Teatro Salieri dove ci sarà come ospite Philippe Daverio. L’appuntamento è inserito nell’ampio progetto organizzato dal Comune in occasione dell’anniversario dei 200 anni dalla nascita di Giovanni Battista Cavalcaselle. Il Comune […]

Continua la lettura di Philippe Daverio ospite al Salieri parlerà di Cavalcaselle su Verona Settegiorni.

]]>
Philippe Daverio ospite al Salieri parlerà di Cavalcaselle.

Philippe Daverio sarà ospite al Teatro Salieri

Super appuntamento per sabato 23 febbraio alle 21 al Teatro Salieri dove ci sarà come ospite Philippe Daverio. L’appuntamento è inserito nell’ampio progetto organizzato dal Comune in occasione dell’anniversario dei 200 anni dalla nascita di Giovanni Battista Cavalcaselle. Il Comune di Legnago, in qualità di ente capofila, ha elaborato un progetto, articolato su più livelli, al fine di celebrare adeguatamente questa importante ricorrenza grazie alla riscoperta della poliedrica figura dell’illustre concittadino. Partendo da Legnago, infatti, Cavalcaselle lavorò in molte città italiane ed europee ricoprendo numerosi ruoli di elevato prestigio e contribuendo con la sua opera di divulgazione della pittura italiana alla crescita del prestigio e dell’immagine del Veneto e dell’Italia nel mondo.

Daverio parlerà di Cavalcaselle

L’ospite Philippe Daverio intratterrà il pubblico parlando di Giovanni Battista Cavalcaselle, mettendo in risalto la sua figura e narrando il suo percorso per il mondo e non solo. Il Comune di Legnago, convinto della necessità di coinvolgere nelle celebrazioni tutto il territorio provinciale, ha attivato un ampio network di istituzioni culturali e di associazioni, creando degli appuntamenti che siano di rilievo.

Una serata unica per un progetto di spessore

Il principio ispiratore del progetto è quello di riproporre la figura di Giovanni Battista Cavalcaselle su un piano di fruizione aperto ai diversi utenti delle città di Legnago e Verona per creare e mantenere vivo un substrato culturale forte; allo stesso tempo, data la rilevanza nazionale e internazionale dell’opera del critico d’arte, siamo convinti che le iniziative proposte possano attrarre l’interesse di attori culturali anche esterni al territorio regionale. A tal proposito è stato elaborato un programma di attività articolato su due piani tra loro in parte distinti e in parte sovrapposti: locale e nazionale.

Continua la lettura di Philippe Daverio ospite al Salieri parlerà di Cavalcaselle su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/philippe-daverio-ospite-al-salieri-parlera-di-cavalcaselle/feed/ 0
Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena VIDEO https://veronasettegiorni.it/attualita/eros-ramazzotti-a-verona-tre-date-del-tour-mondiale-in-arena-video/ https://veronasettegiorni.it/attualita/eros-ramazzotti-a-verona-tre-date-del-tour-mondiale-in-arena-video/#respond Tue, 19 Feb 2019 10:41:51 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42022 Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena. Ufficializzate le serate scaligere: ecco quando e i prezzi dei biglietti. Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena 11, 12 e 14 settembre. Sono queste le date dei tre concerti di Eros Ramazzotti a Verona, che si terranno nello splendido […]

Continua la lettura di Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>

Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena. Ufficializzate le serate scaligere: ecco quando e i prezzi dei biglietti.

Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena

11, 12 e 14 settembre. Sono queste le date dei tre concerti di Eros Ramazzotti a Verona, che si terranno nello splendido scenario dell’Arena. Lo ha ufficializzato il cantante sul suo sito ufficiale. Con 6 nuove date in Italia e una a Lubiana, sono oltre 90 gli show mondiali del Vita ce n’è World Tour che registra i sold out delle date del 17 febbraio a Monaco, 22 febbraio a Lussemburgo, 2 marzo a Torino, 8 e 9 marzo a Milano, 16 marzo a Roma e del 13 aprile a Mannheim, con appuntamenti in più di 30 paesi tra Europa, Russia, Nord e Sud America, per cui sono già stati venduti oltre 300 mila biglietti.

I prezzi dei biglietti

I biglietti veronesi sono già disponibili su Ticket One, ecco le tariffe: Poltronissima Numerata Intero € 115,00; poltrona numerata intero € 92,00; gradinata numerata intero € 69,00; gradinata non numerata intero € 51,75; gradinata visione laterale intero € 69,00.

Il calendario completo

VITA CE N’È WORLD TOUR – Calendario

FEBBRAIO
14 Mantova,Palabam – DATA ZERO
17 Munich, Olympiahalle– SOLD OUT
18 Munich, Olympiahalle
20 Koln, Lanxess Arena
22 Luxembourg, Rock Hall – SOLD OUT
25 Stuttgart, Schleyerhalle

MARZO
2 Torino, Pala Alpitour – SOLD OUT
5 Milano, Mediolanum Forum
6 Milano, Mediolanum Forum
8 Milano, Mediolanum Forum – SOLD OUT
9 Milano, Mediolanum Forum – SOLD OUT
12 Roma, Palazzo dello Sport
13 Roma, Palazzo dello Sport
15 Roma, Palazzo dello Sport
16 Roma, Palazzo dello Sport – SOLD OUT
19 Lyon, Le Halle Tony Garnier
21 Madrid, Palacio Vista Alegre
23 Barcelona, Palau St. Jordi
25 Zurich, Hallenstadion
28 Paris, Accorshotel Arena
31 Brussels, Forest National

APRILE
1 Brussels, Forest National
3 Amsterdam, Ziggo Dome
5 London, Eventim Apollo
7 Marseille, Le Dome
9 Geneva, Arena
11 Leipzig, Arena
13 Mannheim, Arena – SOLD OUT
15 Vienna, Stadthalle

MAGGIO
14 Guadalajara, Auditorium Telmex
16 Mexico City, Auditorio Nacional
18 Monterrey, Banamex Auditorium
21 Los Angeles, Greek Theatre
24 Miami, American Airlines Arena
28 Panama City, Teatro Anayansi
31 Sao Paulo, Espacio Das Americas

GIUGNO
02 Rio De Janeiro, Vivo Rio
05 Santiago Del Chile, Movistar Arena
08 Buenos Aires, Luna Park
13 Laval, Place Bell
15 Toronto, Scotland Bank Arena
18 New York, Radio City Music Hall
20 Philadelphia, Metropolitan Opera House
22 Boston, Boch Center Wang Theatre
26 Chicago, Rosemont Theatre

LUGLIO
13 Bastia, Festival Festa Maió
16 Lucca, Lucca Summer Festival
18 Nichelino (To), Stupinigi Sonic Park
24 Las Palmas, Gran CanariaArena
27 Klagenfurt, Woethersee Stadium
29 Colmar, Foire Aux Vins D‘Alsace
31 Carcassonne, Festival De Carcassonne

AGOSTO
03 Taormina (Me), Teatro Antico
04 Taormina (Me), Teatro Antico
06 Taormina (Me), Teatro Antico
15 Opatija, Festival Opatija

SETTEMBRE
11 Arena di Verona
12 Arena di Verona
14 Arena di Verona
24 Belgrade, Stark Arena
27 Athens, Faliro Pavilion
30 Skopie, Boris Trajkovski Vip Arena

OTTOBRE
3 Sofia, Arena Armeec Hall
5 Bratislava, O’Nepela Arena
8 Kiev, Sport Palace
11 Moscow, Crocus Hall
13 St. Petersburg, Ice Palace
15 Helsinki, Hartwall Arena
18 Kaunas, Zalgirio Arena
20 Warsaw, Torwar Hall
22 Prague, O2 Arena
24 Budapest, Arena
27 Copenaghen, KB Hallen
30 Stockholm, Ericsson Globe

NOVEMBRE
23 Lubiana, Arena Stozice – NUOVA DATA
26 Bolzano, Palaonda – NUOVA DATA
29 Rimini, RDS Stadium – NUOVA DATA

DICEMBRE
3 Ancona, Pala Prometeo – NUOVA DATA
6 Eboli (SA), PalaSele – NUOVA DATA
14 Firenze, Mandela Forum – NUOVA DATA
17 Livorno, PalaModigliani – NUOVA DATA

Continua la lettura di Eros Ramazzotti a Verona tre date del tour mondiale in Arena VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/eros-ramazzotti-a-verona-tre-date-del-tour-mondiale-in-arena-video/feed/ 0
Il mondo di Sophia i nuovi incontri a Bovolone https://veronasettegiorni.it/attualita/il-mondo-di-sophia-i-nuovi-incontri-a-bovolone/ https://veronasettegiorni.it/attualita/il-mondo-di-sophia-i-nuovi-incontri-a-bovolone/#respond Tue, 19 Feb 2019 10:31:06 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42025 Il mondo di Sophia i nuovi incontri a Bovolone. Il mondo di Sophia, focus sulla filosofia Ritorna per il secondo anno l’appuntamento dedicato alla filosofia, promosso dal Comune di Bovolone, dal consigliere con delega alla Cultura Vladimir Castellini e dal Gruppo Bovolone Cultura. Il Mondo di Sophia anche in questa edizione punta all’eccellenza con due […]

Continua la lettura di Il mondo di Sophia i nuovi incontri a Bovolone su Verona Settegiorni.

]]>
Il mondo di Sophia i nuovi incontri a Bovolone.

Il mondo di Sophia, focus sulla filosofia

Ritorna per il secondo anno l’appuntamento dedicato alla filosofia, promosso dal Comune di Bovolone, dal consigliere con delega alla Cultura Vladimir Castellini e dal Gruppo Bovolone Cultura. Il Mondo di Sophia anche in questa edizione punta all’eccellenza con due ospiti d’eccezione: Umberto Curi, presidente del corso di laurea in Filosofia dell’Università di Padova dal 1994 al 2008, e Lucrezia Ercoli, dottoressa di ricerca in filosofia e giovane direttrice artistica di “Popsophia”, festival internazionale di filosofia del contemporaneo. Grandi pensatori del nostro tempo, che si alterneranno sul palcoscenico dell’Auditorium venerdì 22 febbraio e martedì 26 febbraio alle 20.45.

Un nuovo tema di attualità

Il tema proposto quest’anno risulta più che mai attuale: “Tutti contro tutti, la guerra dalla filosofia al cinema”. A partire dall’antica Grecia, passando per i cult del mondocinematografico, si avrà la possibilità di vedere come la filosofia abbia influenzato, e influenzi ancora, il concetto di guerra. Partendo proprio dalla proiezione di scene di grandi battaglie, tratte da celebri film, si potrà comprendere immediatamente quanto la visione della guerra sia mutata nel corso dei secoli e di come e in quale misura sia cambiato anche il modo di narrarla sia tramite l’espressione cinematografica sia attraverso le serie televisive.

Due grandi ospiti per l’occasione

Durante il primo incontro, Umberto si soffermerà inoltre ad indagare quanto ancora oggi si attinga dai racconti e dalle messe in scena dell’antichità, trovando nella filosofia e nell’antica Grecia una delle maggiori fonti di ispirazione. Il secondo appuntamento, che vedrà protagonista Lucrezia Ercoli, rimarrà più attinente ad un linguaggio moderno, focalizzandosi principalmente sulle serie tv, sulla loro centralità nel panorama cinematografico e su come la filosofia stessa abbia avuto ed abbia ancora una grande influenza nella costruzione di strategie e scena di guerra.

Continua la lettura di Il mondo di Sophia i nuovi incontri a Bovolone su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/il-mondo-di-sophia-i-nuovi-incontri-a-bovolone/feed/ 0
Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova https://veronasettegiorni.it/attualita/maturita-2019-oggi-per-tutta-italia-la-simulazione-della-prima-prova/ https://veronasettegiorni.it/attualita/maturita-2019-oggi-per-tutta-italia-la-simulazione-della-prima-prova/#respond Tue, 19 Feb 2019 09:36:27 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42007 Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova. Anche gli studenti veronesi sono alle prese con la prima prova. Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova Oggi, martedì 19 febbraio 2019, va in scena la simulazione della prima prova in occasione dell’esame di maturità 2019. Maturità 2019 oggi per […]

Continua la lettura di Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova su Verona Settegiorni.

]]>
Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova. Anche gli studenti veronesi sono alle prese con la prima prova.

Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova

Oggi, martedì 19 febbraio 2019, va in scena la simulazione della prima prova in occasione dell’esame di maturità 2019.

Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova

Da quest’anno la maturità cambia. Ecco perché il Ministero ha fissato due date per “entrare in confidenza” con la prova d’italiano (la prima oggi, la seconda il 26 marzo), due per la seconda prova (il 28 febbraio e il 2 aprile). Da questa mattina quindi anche tutti i maturandi veronesi si sono trovati davanti le tracce del tema. Due tracce per la tipologia A (analisi del testo); tre tracce per la tipologia B (il testo argomentativo); due tracce per la tipologia C (il tema d’attualità). Le riportiamo di seguito.

Prima prova d’Italiano pdf

Prima prova d’Italiano Doc

In vista delle novità introdotte nell’Esame di Stato dal decreto legislativo 62 del 2017, il Ministro Marco Bussetti ha voluto predisporre specifiche misure di accompagnamento per le scuole, i docenti, gli studenti. Esempi coerenti con quelle che saranno le prove di giugno ma che non verranno considerati nelle medie degli studenti per il voto in pagella.

Continua la lettura di Maturità 2019 oggi per tutta Italia la simulazione della prima prova su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/maturita-2019-oggi-per-tutta-italia-la-simulazione-della-prima-prova/feed/ 0
Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti https://veronasettegiorni.it/attualita/code-autostrada-a4-altra-mattinata-di-passione-per-gli-automobilisti/ https://veronasettegiorni.it/attualita/code-autostrada-a4-altra-mattinata-di-passione-per-gli-automobilisti/#respond Tue, 19 Feb 2019 09:31:05 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=42002 Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti. Attenzione: l’allacciamento con la A31 è chiuso a causa di un incidente. Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti Altra mattinata di passione lungo l’autostrada A4. Dopo il tamponamento di ieri tra mezzi pesanti, che ha creato fino a 5 chilometri di […]

Continua la lettura di Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti su Verona Settegiorni.

]]>
Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti. Attenzione: l’allacciamento con la A31 è chiuso a causa di un incidente.

Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti

Altra mattinata di passione lungo l’autostrada A4. Dopo il tamponamento di ieri tra mezzi pesanti, che ha creato fino a 5 chilometri di coda, anche questa mattina lungo l’arteria sono presenti lunghi serpentoni di automobili e camion.

A4 ADS Scaligera direzione Trieste

L’incidente e la chiusura dell’allacciamento

A4 Montebello direzione Milano

Alle 9.34, infatti, a causa di un incidente è stato chiuso l’allacciamento con la A31 della Valdastico, come conferma il Cciss Viaggiare informati. Già dalle 9.25, però la stessa tratta era stata colpita da code a causa del traffico intenso tra lo svincolo Grisignano e lo svincolo Vicenza Est.

LEGGI ANCHE:

Inferno tra l’autostrada A4 e A31: un morto e decine di feriti FOTO e VIDEO

Tamponamento in A4, le IMMAGINI impressionanti

Foto di archivio

Continua la lettura di Code Autostrada A4 altra mattinata di passione per gli automobilisti su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/code-autostrada-a4-altra-mattinata-di-passione-per-gli-automobilisti/feed/ 0
I Gotturni di Villafranca in scena a Verona https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/i-gotturni-villafranca-in-scena-verona/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/i-gotturni-villafranca-in-scena-verona/#respond Tue, 19 Feb 2019 09:09:10 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41990 Torna in scena a Verona la compagnia I Gotturni di Villafranca con la “La Vie en Rose”, aneddoti e canzoni di Edith Piaf , il terzo recital proposto da Anna Paganini Bresaola dopo “Barbera e Champagne”  (Omaggio a Giorgio Gaber) e “Tanto pe’ Cantà” (omaggio a Gabriella Ferri). I Gotturni di Villafranca in scena a […]

Continua la lettura di I Gotturni di Villafranca in scena a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
Torna in scena a Verona la compagnia I Gotturni di Villafranca con la “La Vie en Rose”, aneddoti e canzoni di Edith Piaf , il terzo recital proposto da Anna Paganini Bresaola dopo “Barbera e Champagne”  (Omaggio a Giorgio Gaber) e “Tanto pe’ Cantà” (omaggio a Gabriella Ferri).

I Gotturni di Villafranca in scena a Verona

Un filo conduttore unisce le scelte di questi recital dove Anna Paganini Bresaola, alla quale piace definirsi attrice, oltre a racconti e aneddoti canta e con stima cerca di ricordare e riproporre questi tre grandi artisti.

Sul palco la ricerca personale di Paganini

“La scelta degli artisti, che può sembrare presuntuosa, è invece dettata da un bisogno e forse da una ricerca personale che sto portando avanti – dichiara l’attrice – Ho trovato nel teatro il mio sistema per comunicare e trovo che con il canto il tutto mi sia più congeniale. Quando vidi Gaber in teatro, oltre all’emozione indescrivibile avevo trovato nei suoi testi tutto quello che avrei voluto scrivere io. Così l’idea di riproporre la sua opera. Di Gabriella Ferri invece mi colpì la forza, quelle esplosioni liberatorie che le erano tipiche. In Edith Piaf ho trovato una grandezza, una potenza  e, al tempo stesso, un’ umiltà che mi disarma e mi emoziona”.

Con la fisarmonica Thomas Sinigaglia

Con Anna Paganini ci saranno sul paolo Thomas Sinigaglia e la sua fisarmonica, per la regia di Claudio Messini. L’appuntamento è venerdì 22 febbraio alle 21.15 al teatro Modus di Verona.

Sarà "La vie en rose" il terzo recital proposto dall'attrice Anna Paganini Bresaola.

 

Continua la lettura di I Gotturni di Villafranca in scena a Verona su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/i-gotturni-villafranca-in-scena-verona/feed/ 0
Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21 https://veronasettegiorni.it/attualita/viabilita-isola-della-scala-arriva-il-senso-unico-alternato-sulla-sp-21/ https://veronasettegiorni.it/attualita/viabilita-isola-della-scala-arriva-il-senso-unico-alternato-sulla-sp-21/#respond Tue, 19 Feb 2019 09:06:55 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41994 Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21. Il provvedimento necessario per il ripristino della pavimentazione stradale a seguito dei lavori di posa della linea elettrica. Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21 Disagi in arrivo per gli automobilisti di Isola della Scala o per quelli […]

Continua la lettura di Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21 su Verona Settegiorni.

]]>
Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21. Il provvedimento necessario per il ripristino della pavimentazione stradale a seguito dei lavori di posa della linea elettrica.

Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21

Disagi in arrivo per gli automobilisti di Isola della Scala o per quelli che percorrono le strade nei dintorni del Comune. La Provincia ha infatti ordinato da oggi, martedì 19 febbraio, l’istituzione del senso unico alternato regolato da impianto semaforico e/o movieri lungo la Sp 21 “di Villafontana”, dalla progressiva km.ca 0+370 alla progressiva chilometrica km 6+000, tratto ricadente nel territorio comunale di Isola della Scala, fuori centro abitato, per l’esecuzione di ripristino pavimentazione stradale a seguito lavori di posa linea elettrica.

La durata dei lavori

L’istituzione del senso unico alternato decorrerà dal giorno 19 febbraio 2019 fino a tutto il 29 marzo 2019 e comunque sino al termine degli interventi di cui al fatto. La limitazione avverrà nelle sole ore diurne di lavoro, mentre la circolazione sarà normalizzata nelle ore notturne e nelle giornate festive. L’intervento sarà eseguito per tratte non superiori ai 100 metri lineari. La limitazione riguarderà tutti i veicoli, con esclusione dei mezzi addetti al servizio di cantiere. La circolazione sarà in ogni caso garantita ed il senso unico alternato sarà regolato dalla presenza di movieri o di impianto semaforico. Il cantiere sarà segnalato da apposita segnaletica stradale, ai sensi del codice della strada, posizionata in loco e mantenuta in efficienza a cura e spese delle ditte coinvolte nei lavori.

Continua la lettura di Viabilità Isola della Scala, arriva il senso unico alternato sulla Sp 21 su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/viabilita-isola-della-scala-arriva-il-senso-unico-alternato-sulla-sp-21/feed/ 0
Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale https://veronasettegiorni.it/cronaca/sun-oil-e-stata-dissequestrata-ecco-cosa-ce-nella-bomba-ambientale/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/sun-oil-e-stata-dissequestrata-ecco-cosa-ce-nella-bomba-ambientale/#respond Tue, 19 Feb 2019 08:56:17 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41984 Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale. Il giudice Laura Donati ha revocato il provvedimento in vigore dal 2006. Ma il sito contiene rifiuti pericolosi. Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale La Sun Oil Italiana Srl con sede in via Molinara 10 non è più sotto […]

Continua la lettura di Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale su Verona Settegiorni.

]]>
Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale. Il giudice Laura Donati ha revocato il provvedimento in vigore dal 2006. Ma il sito contiene rifiuti pericolosi.

Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale

La Sun Oil Italiana Srl con sede in via Molinara 10 non è più sotto sequestro. Il giudice del tribunale di Verona, Laura Donati, il 27 dicembre 2018 ha revocato il provvedimento del 21 aprile del 2006 effettuato, allora, dalla Polizia locale di Sona in seguito ad un accesso nel sito in cui venivano stoccati rifiuti di diverso tipo, in parte liquidi, e dove avveniva regolarmente il lavaggio di cisterne.

Perché era stata sequestrata?

Durante l’accesso della Polizia locale, comandata dal Roberto Mori, era emerso che la ditta di Gianni Camillo Savoia effettuava operazioni di stoccaggio rifiuti “senza alcuna autorizzazione o nulla osta per esercitare alcuna attività” si legge nel verbale di ispezione e sequestro preventivo firmato proprio dal comandante della locale. Durante il sopralluogo erano stati rinvenuti, oltre alle cisterne fisse, “numerosi contenitori in metallo e in plastica con presenza di rifiuti non sempre caratterizzabili e codificabili con codice Cer”. Inoltre erano presenti fanghi, oli e altri rifiuti non identificabili. Si trattava, annoterà Mori, di circa 44mila metri cubi di rifiuti di vario tipo.

Gestione illegale dei rifiuti

“Sostanzialmente – si legge nei verbali – si evidenziava la continuazione dell’attività di gestione dei rifiuti, sia in ordine alla permanenza dello stoccaggio che in ordine all’attività di lavaggio interno delle cisterne”. Tutto ciò nonostante sin da metà anni ’90 la Provincia e altri enti avevano più volte scritto e diffidato la ditta a proseguire con questo tipo di attività.

Dove è finita l’acqua di depurazione?

Allarmante anche il passaggio in cui si sottolinea come dell’acqua utilizzata per la depurazione dei rifiuti nessuno sappia nulla: “Sono state contabilizzate movimentazioni di fanghi derivanti dalla depurazione dei rifiuti mentre nulla si riesce a capire circa la destinazione delle acque di risulta provenienti dall’impianto di depurazione stesso”.

La nuova diffida del Comune

Il 28 gennaio 2019, lo studio legale Pasquini Cavallo Pasquali, per conto del Comune, ha inviato al liquidatore, che è lo stesso Savoia, una nuova diffida. “Sull’area in questione permane una gravissima situazione di inquinamento accertata, tra l’altro, anche dalla vostra società a seguito di apposita analisi di caratterizzazione dei rifiuti insistenti in loco” si legge nella lettera. Ricordiamo che il comune nostro assistito vanta nei confronti dell’attuale liquidatore a titolo di risarcimento danni un ingente credito, 300mila euro a seguito della a voi nota sentenza del tribunale penale di Verona che sul punto è divenuta definitivamente esecutiva”. Nella diffida lo studio legale invita Savoia a procedere entro 15 giorni allo svuotamento delle cisterne e alla rimozione di tutti i rifiuti presenti nella ditta. “Diversamente il Comune procederà d’ufficio alla bonifica”.

Continua la lettura di Sun Oil è stata dissequestrata: ecco cosa c’è nella bomba ambientale su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/sun-oil-e-stata-dissequestrata-ecco-cosa-ce-nella-bomba-ambientale/feed/ 0
Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti https://veronasettegiorni.it/cronaca/camorra-in-veneto-maxi-operazione-e-50-arresti/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/camorra-in-veneto-maxi-operazione-e-50-arresti/#respond Tue, 19 Feb 2019 07:58:25 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41981 Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti. In corso di esecuzione sequestri preventivi per beni e valori pari a 10 milioni di euro. Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti Il Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria Trieste e la squadra mobile di Venezia stanno eseguendo, dalle prime luci dell’alba in provincia di Venezia, […]

Continua la lettura di Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti su Verona Settegiorni.

]]>
Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti. In corso di esecuzione sequestri preventivi per beni e valori pari a 10 milioni di euro.

Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti

Il Gico del Nucleo di polizia economico-finanziaria Trieste e la squadra mobile di Venezia stanno eseguendo, dalle prime luci dell’alba in provincia di Venezia, Casal di Principe (Caserta) e altre località, 50 misure di custodia cautelare personale per associazione a delinquere di stampo mafioso e vari gravi reati, nonché 11 provvedimenti di obblighi di dimora e di altro tipo disposti su richiesta della procura distrettuale della Repubblica di Venezia.

Sequestri milionari

L’operazione, denominata “At Last”, vede la partecipazione di oltre 300 uomini anche del Servizio centrale investigazione criminalità organizzata (Scico) della Guardia di finanza di Roma, del Servizio centrale operativo (Sco) della Polizia di Stato e del Nucleo di Polizia economico-finanziaria Venezia. In corso di esecuzione sequestri preventivi per beni e valori pari a 10 milioni di euro.

Continua la lettura di Camorra in Veneto maxi operazione e 50 arresti su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/camorra-in-veneto-maxi-operazione-e-50-arresti/feed/ 0
Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione https://veronasettegiorni.it/attualita/limitazioni-traffico-verona-per-pm10-scatta-lallerta-arancione/ https://veronasettegiorni.it/attualita/limitazioni-traffico-verona-per-pm10-scatta-lallerta-arancione/#respond Mon, 18 Feb 2019 12:32:24 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41877 Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione. I relativi divieti (a pagina 16 di questo documento) aggiuntivi rimarranno in vigore fino al giorno del controllo successivo, giovedì 21 febbraio. Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione Da circa una settimana un promontorio in espansione sull’Europa occidentale sta portando condizioni di stabilità atmosferica, con […]

Continua la lettura di Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione su Verona Settegiorni.

]]>
Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione. I relativi divieti (a pagina 16 di questo documento) aggiuntivi rimarranno in vigore fino al giorno del controllo successivo, giovedì 21 febbraio.

Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione

Da circa una settimana un promontorio in espansione sull’Europa occidentale sta portando condizioni di stabilità atmosferica, con venti deboli e senza precipitazioni, determinando il ristagno degli inquinanti negli strati bassi dell’atmosfera. Per questo motivo già da giovedì scorso in Veneto è in atto un episodio di accumulo del particolato atmosferico, che nella giornata di ieri ha fatto registrare quattro giorni di superamento consecutivi del valore limite giornaliero in tutti i capoluoghi di provincia (ad eccezione di Belluno), facendo di conseguenza scattare il livello di allerta 1 delle polveri.

I livelli nella regione

Le concentrazioni di PM10 sono in crescita in tutta la regione e molte centraline ieri hanno fatto registrare livelli elevati di particolato: 124 µg/m3 a Padova (Arcella), 112 µg/m3 a Venezia (Via Tagliamento), 110 µg/m3 a Rovigo (RO-Centro), 104 µg/m3 a Monselice, 102 µg/m3 ad Adria, 95 µg/m3 a Vicenza (Quartiere Italia), 92 µg/m3 a Legnago, 91 µg/m3 a Parco Colli Euganei, 90 µg/m3 a Treviso (Via Lancieri) e 87 µg/m3 a Verona (Borgo Milano). Nei prossimi giorni persisteranno condizioni di alta pressione, solo in parte intaccate da una debole e veloce saccatura, tra mercoledì 20 e giovedì 21, che determinerà un temporaneo aumento della nuvolosità e una probabile attenuazione dell’inversione termica. Complessivamente nei prossimi giorni, non sono previsti fattori tali da garantire una buona dispersione e l’abbattimento delle polveri sottili.

Il bollettino dell’Arpav

Dal 1 ottobre al 31 marzo, il lunedì e il giovedì entro le 12, Arpav emette il bollettino dei livelli di allerta PM10. Il livello di allerta è calcolato sul numero di giorni consecutivi di superamento del valore limite giornaliero del PM10: dopo 4 giorni consecutivi scatta il livello 1, dopo 10 giorni consecutivi, il livello 2. Il prossimo bollettino livelli di allerta PM10 sarà pubblicato giovedì 21 febbraio 2019. Nel sito Arpav è consultabile la mappa di previsione delle concentrazioni giornaliere di PM10 previste per il giorno in corso e le due giornate successive.

Previsione per oggi lunedì 18 febbraio

Previsione per martedì 19 febbraio

Il blocco del traffico a Verona città

Da domani, quindi, dalle 8.30 alle 18.30, non potranno circolare i veicoli privati diesel EURO 4, esclusi i mezzi di trasporto pubblico. L’allerta è scattata per tutte le città del Veneto, ad esclusione di Belluno. Blocco dei diesel Euro 4 quindi anche nei Comuni e nelle province di Venezia, Padova, Vicenza, Treviso e Rovigo. Nell’agglomerato di Verona il provvedimento interessa, oltre al capoluogo, i Comuni di Bussolengo, Buttapietra, Castel d’Azzano, Fumane, Grezzana, Lavagno, Mezzane di Sotto, Negrar, Pescantina, San Giovanni Lupatoto, San Martino Buon Albergo, san Pietro In Cariano, Sommacampagna, Sona, Villafranca di Verona, oltre a Legnago e Bovolone che aderiscono volontariamente all’Accordo del Bacino Padano.

Per Verona seconda allerta

Per Verona è il secondo periodo di allerta arancione dall’inizio dell’anno. La prima, il mese scorso, con il blocco degli Euro 4 dall’11 al 17 gennaio. Si tratta di un provvedimento automatico, previsto dall’Accordo del Bacino Padano, che scatta dopo che la stazione fissa al Giarol Grande ha registrato il superamento del valore limite giornaliero di PM10 fissato a 50 microgrammi/metro cubo per 4 giorni consecutivi. Sarà inoltre vietato utilizzare generatori di calore domestici alimentati a biomassa legnosa (in presenza di impianto di riscaldamento alternativo) aventi prestazioni energetiche ed emissive inferiori alla classe 3 stelle. Tale misure emergenziali, rimarranno attive almeno fino a giovedì 21 febbraio, giorno di controllo e di emissione del nuovo bollettino da parte di Aparv.

Continua la lettura di Limitazioni traffico Verona per PM10 scatta l’allerta arancione su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/limitazioni-traffico-verona-per-pm10-scatta-lallerta-arancione/feed/ 0
L’assessore regionale alla sanità Lanzarin in visita a Borgo Trento https://veronasettegiorni.it/salute/lassessore-regionale-alla-sanita-lanzarin-in-visita-a-borgo-trento/ https://veronasettegiorni.it/salute/lassessore-regionale-alla-sanita-lanzarin-in-visita-a-borgo-trento/#respond Mon, 18 Feb 2019 18:50:08 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41975 L’assessore regionale alla sanità e al sociale, Manuela Lanzarin, ha visitato oggi il centro per l’autismo dell’Azienda ospedaliere universitaria integrata di Verona, diretto dal professor Leonardo Zoccante. ““Il centro di Verona è uno dei servizi ad altissima specializzazione della sanità veneta” “Il centro di Verona è uno dei servizi ad altissima specializzazione della sanità veneta, […]

Continua la lettura di L’assessore regionale alla sanità Lanzarin in visita a Borgo Trento su Verona Settegiorni.

]]>
L’assessore regionale alla sanità e al sociale, Manuela Lanzarin, ha visitato oggi il centro per l’autismo dell’Azienda ospedaliere universitaria integrata di Verona, diretto dal professor Leonardo Zoccante.

““Il centro di Verona è uno dei servizi ad altissima specializzazione della sanità veneta”

“Il centro di Verona è uno dei servizi ad altissima specializzazione della sanità veneta, diventato punto di riferimento non solo regionale ma anche nazionale nella ricerca, diagnosi e cura dei disturbi dell’autismo, grazie alle competenze scientifiche, alla professionalità e alla dedizione di tutti i suoi operatori”, ha ribadito l’assessore, confermando la scelta veneta di fare di Verona il polo di riferimento nella ricerca sull’autismo e il suo coinvolgimento nel progetto nazionale per il monitoraggio dei disturbi dello spettro autistico.

Assegnati 240mila euro

All’equipe del professor Zoccante la Regione del Veneto ha assegnato nei giorni scorsi 240 mila euro, nell’ambito del progetto di ricerca finanziato dal Ministero della Salute che vede la partecipazione di cinque regioni (Liguria, Marche, Umbria e Campania, oltre al Veneto) in collaborazione con l’Istituto superiore della Sanità. Il progetto punta a identificare e sperimentare interventi di continuità per accompagnare i percorsi di crescita dei ragazzi affetti da sindromi dello spettro autistico – dall’istruzione al lavoro – valutando anche le migliori soluzioni residenziali e semiresidenziali.

“Continuare a investire nella ricerca”

“La scelta regionale di fare della specializzazione della neuropsichiatria infantile di Verona un centro di riferimento regionale – ha sottolineato l’assessore – conferma l’intenzione di continuare ad investire nella ricerca e nello studio di queste patologie sempre più diffuse nella prima infanzia e nell’età evolutiva, purtroppo ancora poco conosciute, ma di forte impatto sociale. Il centro di Verona, insieme a quello di Treviso, è il perno della rete di esperienze e di professionalità che si è strutturata in Veneto, grazie anche alla collaborazione delle associazioni e del terzo settore, per garantire diagnosi precoci, supportare i pazienti e affiancare le famiglie”.

L’assessore ha effettuato un sopralluogo anche ad alcune strutture del polo sanitario di Borgo Trento

Dopo l’incontro con operatori e assistiti del centro per le sindromi autistiche, l’assessore ha effettuato un sopralluogo anche ad alcune strutture del polo sanitario di Borgo Trento, accompagnata dal direttore generale dell’AOUI di Verona Francesco Cobello, dal direttore sanitario Chiara Bovo, dal direttore amministrativo Igino Eleopra e dal professor Domenico De Leo, uno dei cinque nuovi componenti veneti del Consiglio superiore della sanità. Manuela Lanzarin ha visitato l’area ospedaliera dedicata alla mamma e al bambino e ai reparti di pediatria, pediatria neonatale, la piastra chirurgica e l’area di terapia intensiva del polo Confortini e il reparto dedicato a diagnosi e cura dei malati di fibrosi cistica.

Continua la lettura di L’assessore regionale alla sanità Lanzarin in visita a Borgo Trento su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/salute/lassessore-regionale-alla-sanita-lanzarin-in-visita-a-borgo-trento/feed/ 0
Veronesi, come vi muovete? Online questionario del Comune per la mobilità sostenibile https://veronasettegiorni.it/attualita/questionario-online-mobilita-sostenibile-verona/ https://veronasettegiorni.it/attualita/questionario-online-mobilita-sostenibile-verona/#respond Mon, 18 Feb 2019 18:07:19 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41971 Pums, la parola ai cittadini. E’ online da oggi sul sito del Comune il questionario finalizzato alla raccolta dei dati sugli spostamenti della popolazione. La cittadinanza in prima linea per la stesura del piano della mobilità sostenibile Uno strumento per coinvolgere la cittadinanza nella stesura del primo Piano della mobilità sostenibile, ovvero lo strumento che […]

Continua la lettura di Veronesi, come vi muovete? Online questionario del Comune per la mobilità sostenibile su Verona Settegiorni.

]]>
Pums, la parola ai cittadini. E’ online da oggi sul sito del Comune il questionario finalizzato alla raccolta dei dati sugli spostamenti della popolazione.

La cittadinanza in prima linea per la stesura del piano della mobilità sostenibile

Uno strumento per coinvolgere la cittadinanza nella stesura del primo Piano della mobilità sostenibile, ovvero lo strumento che permetterà di migliorare la viabilità cittadina, renderla efficiente, efficace e soprattutto ‘sostenibile’. Già in fase di redazione, il Piano invita ora i cittadini a diventarne protagonisti, per fotografare come i veronesi si muovono e tener conto delle loro esigenze, ma anche proposte, punti di vista e criticità.

Questionario anonimo, le domande sono 36

Ben 36 le domande del questionario, che resta completamente anonimo, con focus su tre tematiche legate alla mobilità, per conoscere l’utenza, come e dove i cittadini si spostano all’interno della città e il loro interesse per la mobilità sostenibile. Il questionario, che si può scaricare dal sito del Comune, a breve sarà disponibile anche in formato cartaceo, per agevolare i veronesi meno avezzi con gli strumenti elettronici. Sarà distribuito in tutte le sedi delle Circoscrizioni, negli uffici pubblici aperti al pubblico, ma anche nei mercati rionali e nelle scuole, per raggiungere il maggior numero di utenti.

“Ci aspettiamo molto da questo questionario”

“Ci aspettiamo molto da questo questionario – ha detto l’assessore ai Lavori pubblici e Infrastrutture Luca Zanotto -, per questo l’invito ai veronesi è di partecipare numerosi, bastano davvero pochi minuti per contribuire al percorso di stesura del primo Piano per la mobilità sostenibile. Si tratta di uno strumento fondamentale che, una volta terminato, individuerà le azioni e gli interventi necessari per migliorare gli spostamenti di tutti i cittadini, indipendentemente che avvengano in auto, a piedi, in bici o con l’autobus, o che siano lavoratori, anziani o studenti. Ecco perché è importante il contributo di ciascuno, al fine di raccogliere quanti più feedback e realizzare un piano davvero utile per delineare la mobilità dei prossimi dieci anni e gli interventi necessari per renderla efficiente e, soprattutto, sostenibile”.

Si potranno segnalare anche le criticità

Attraverso il questionario, i cittadini potranno anche segnalare problemi e malfunzionamenti della viabilità, gli orari di punta del traffico, le strade più congestionate ma anche le motivazioni per le quali non usano o lo fanno poco i mezzi sostenibili, a cominciare dalla bicicletta.

Dove scaricare il questionario

Il questionario è compilabile online all’indirizzo survey.veronamobile.it, da cui si può scaricare anche la versione cartacea. Questa può essere trasmessa per e-mail all’indirizzo traffico@comune.verona.it oppure inviata o consegnata agli uffici della Direzione Mobilità e Traffico in lungadige Galtarossa 20/b. Per accedere al questionario è richiesto un indirizzo e-mail al quale saranno poi inviate le relative istruzioni di compilazione. Le risposte non saranno in alcun modo collegate all’indirizzo segnalato e pertanto assolutamente anonime.

Continua la lettura di Veronesi, come vi muovete? Online questionario del Comune per la mobilità sostenibile su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/questionario-online-mobilita-sostenibile-verona/feed/ 0
Schermi d’Amore 2019, il premio va al regista francese Lelouch https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/schermi-damore-2019-premio-regista-francese-lelouch/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/schermi-damore-2019-premio-regista-francese-lelouch/#respond Mon, 18 Feb 2019 17:23:28 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41966 Va al regista, sceneggiatore e produttore francese Claude Lelouch il Premio Schermi d’Amore 2019. Il riconoscimento sarà consegnato domani, martedì 19 febbraio, alle 21 al Teatro Ristori, nella serata conclusiva della 15ª edizione della kermesse cinematografica veronese. Seguirà la proiezione del capolavoro del regista francese “Un homme et une femme” del 1966, proposto in versione […]

Continua la lettura di Schermi d’Amore 2019, il premio va al regista francese Lelouch su Verona Settegiorni.

]]>
Va al regista, sceneggiatore e produttore francese Claude Lelouch il Premio Schermi d’Amore 2019. Il riconoscimento sarà consegnato domani, martedì 19 febbraio, alle 21 al Teatro Ristori, nella serata conclusiva della 15ª edizione della kermesse cinematografica veronese. Seguirà la proiezione del capolavoro del regista francese “Un homme et une femme” del 1966, proposto in versione originale restaurata con sottotitoli in italiano, preceduta dal corto “Love is blind”.

LEGGI ANCHE: Schermi d’Amore 2019, dopo anni torna la rassegna cinematografica

LEGGI ANCHE: Schermi d’Amore, parte domani la 15esima edizione

Claude Lelouch

Lelouch è nato a Parigi il 30 ottobre 1937, e si è formato nell’ambito dei corti e dei documentari, prima di esordire nella finzione con il lungometraggio “Ciò che è proprio dell’uomo” (1960) e, successivamente, esplodere grazie al fenomeno globale di “Un uomo, una donna” (1966, premiato con la Palma d’oro a Cannes e due Oscar, miglior film straniero e miglior sceneggiatura), malinconica love story fra due giovani vedovi, il cui successo è merito sia delle innovazioni stilistiche apportate dall’autore al genere, sia dell’alchimia della coppia Jean-Louis Trintignant/Anouk Aimée, per non parlare delle celebri musiche di Francis Lai.

LEGGI ANCHE: Schermi d’Amore, nel fine settimana spazio al cinema d’autore

Il programma completo

Il programma del Festival prevede, inoltre, domani alle 14, la proiezione della pellicola “A matter of life and death” dei registi Michael Powell ed Emeric Pressburger. Alle 16, per la sezione “Amori impossibili nel cinema fantastico” sarà proiettato “Creature from the Black Lagoon”, film del 1954 di Jack Arnold. Alle 17.30, è in programma il corto “First comes love” e, a seguire per la sezione “Tutte le Carmen del mondo”, “Carmen” pellicola del 1983 di Carlos Saura.

Biglietti

Biglietti disponibili in prevendita al Verona Box Office in via Pallone, 16 – telefono 045 8011145, rivenditori Circuito Get Ticket, telefono 848002008, online www.geticket.it e filiali abilitate UniCredit, al Teatro Ristori.

Continua la lettura di Schermi d’Amore 2019, il premio va al regista francese Lelouch su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/schermi-damore-2019-premio-regista-francese-lelouch/feed/ 0
Tamponamento in A4, le IMMAGINI impressionanti https://veronasettegiorni.it/cronaca/tamponamento-in-a4-le-immagini-impressionanti/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/tamponamento-in-a4-le-immagini-impressionanti/#respond Mon, 18 Feb 2019 16:41:19 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41961 Tamponamento in A4, le immagini impressionanti. I Vigili del Fuoco hanno lavorato due ore per estrarre il ferito. Tamponamento in A4, le immagini impressionanti Alle 13.40 di oggi, lunedì 18 febbraio, i Vigili del Fuoco sono intervenuti lungo l’autostrada A4, un chilometro prima dell’uscita del casello di San Bonifacio in direzione Milano, per il tamponamento […]

Continua la lettura di Tamponamento in A4, le IMMAGINI impressionanti su Verona Settegiorni.

]]>
Tamponamento in A4, le immagini impressionanti. I Vigili del Fuoco hanno lavorato due ore per estrarre il ferito.

Tamponamento in A4, le immagini impressionanti

Alle 13.40 di oggi, lunedì 18 febbraio, i Vigili del Fuoco sono intervenuti lungo l’autostrada A4, un chilometro prima dell’uscita del casello di San Bonifacio in direzione Milano, per il tamponamento tra due mezzi pesanti: ferito gravemente uno dei conducenti (LEGGI di più).

Difficile estrarlo dal mezzo

Le squadre dei pompieri accorse da Lonigo, Caldiero e Verona con l’autogrù, hanno messo in sicurezza i mezzi ed estratto non senza difficolta utilizzando cesoie, divaricatori e martinetti idraulici l’autista dell’autoarticolato rimasto incastrato al posto guida. Il ferito è stato poi stabilizzato e trasferito in eliambulanza all’ospedale di Verona. Illeso l’altro conducente.

Intervento lungo

Sul posto per i rilievi la Polizia stradale e il personale ausiliario dell’autostrada. Le operazioni di soccorso sono terminate dopo circa due ore.

LEGGI ANCHE: 

Tamponamento tra mezzi pesanti in A4

Continua la lettura di Tamponamento in A4, le IMMAGINI impressionanti su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/tamponamento-in-a4-le-immagini-impressionanti/feed/ 0
Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo VIDEO https://veronasettegiorni.it/attualita/manuel-bortuzzo-va-in-riabilitazione-il-suo-video/ https://veronasettegiorni.it/attualita/manuel-bortuzzo-va-in-riabilitazione-il-suo-video/#comments Mon, 18 Feb 2019 16:33:40 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41954 Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo video. Il nuotatore veneto è stato ferito durante un agguato a Roma: rimarrà paralizzato. Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo video «Ciao a tutti ragazzi, eccomi qua. Come potete vedere sto sempre meglio. Sono appena arrivato in quel che sarà il mio nuovo campo da combattimento. Sono […]

Continua la lettura di Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>

Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo video. Il nuotatore veneto è stato ferito durante un agguato a Roma: rimarrà paralizzato.

Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo video

«Ciao a tutti ragazzi, eccomi qua. Come potete vedere sto sempre meglio. Sono appena arrivato in quel che sarà il mio nuovo campo da combattimento. Sono al Santa Lucia, a Roma, il centro di riabilitazione dove rimarrò per un bel po’». Inizia così il video di Manuel Bortuzzo, il nuotatore veneto ferito a Roma a colpi di pistola nel corso di un agguato dai contorni ancora oscuri. Il video è stato pubblicato sulla pagina TutticonManuel.

La riabilitazione

Purtroppo erano stati gli stessi medici dell’ospedale San Camillo di Roma a dire chiaramente che per il ventenne di Treviso non ci sono più speranze che torni autonomamente a camminare.

Forza incredibile

Bortuzzo sa perfettamente cosa lo attende, ma anche nel video ha confermato la sua incredibile forza di volontà che lo porta ad affrontare tutto a testa alta e senza timori. “Andiamo ad allenarci” conclude infatti il suo primo video.

Continua la lettura di Manuel Bortuzzo va in riabilitazione il suo VIDEO su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/manuel-bortuzzo-va-in-riabilitazione-il-suo-video/feed/ 1
Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era https://veronasettegiorni.it/cronaca/si-taglia-con-il-bidet-e-muore-dissanguato-ecco-chi-era/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/si-taglia-con-il-bidet-e-muore-dissanguato-ecco-chi-era/#respond Mon, 18 Feb 2019 16:04:35 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41940 Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era. L’anziano, classe ’44, era di Isola Rizza: morto per una tragica fatalità. Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era Si chiamava Osvaldo Grella, aveva 75 anni e viveva da solo. E’ lui la vittima dell’assurdo incidente domestico accaduto ieri a […]

Continua la lettura di Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era su Verona Settegiorni.

]]>
Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era. L’anziano, classe ’44, era di Isola Rizza: morto per una tragica fatalità.

Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era

Si chiamava Osvaldo Grella, aveva 75 anni e viveva da solo. E’ lui la vittima dell’assurdo incidente domestico accaduto ieri a Isola Rizza, in via Calasandri. L’uomo sabato notte stava semplicemente andando in bagno quando, durante l’utilizzo del bidet in ceramica, l’oggetto non ha retto il peso e si è spaccato.

La ferita con la scheggia

Uno dei pezzi di bidet, affilatissimo, ha provocato un profondo taglio nella gamba dell’uomo. Grella ha provato a fermare l’emorragia, ma non c’è stato nulla da fare: è riuscito a fare pochi metri, ad uscire appena dal bagno, prima di adagiarsi a terra e perire.

“Una brava persona”

“Una brava persona, davvero. Ci trovavamo sempre in edicola a prendere il giornale, scambiavamo due parole, posso dirle che sono davvero scioccato per questa fine, non me la sento di dire altro”. Così lo ha ricordato Fernando Ballarini, titolare della sartoria vicino casa di Grella.

LEGGI ANCHE:

Morto per colpa del bidet, funerali mercoledì a Isola Rizza

Continua la lettura di Si taglia con il bidet e muore dissanguato ecco chi era su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/si-taglia-con-il-bidet-e-muore-dissanguato-ecco-chi-era/feed/ 0
Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo https://veronasettegiorni.it/attualita/circolo-noi-povegliano-ce-un-nuovo-direttivo/ https://veronasettegiorni.it/attualita/circolo-noi-povegliano-ce-un-nuovo-direttivo/#respond Mon, 18 Feb 2019 16:16:47 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41949 Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo. Eletto anche il presidente: sarà Emanuele Scarsi, già fondatore del Ludus Gate. Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo Il Noi di Povegliano riparte e guarda al futuro. L’associazione più grande di Povegliano l’anno ha chiuso il 2018 con oltre 730 adesioni, di cui i due terzi sono […]

Continua la lettura di Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo su Verona Settegiorni.

]]>
Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo. Eletto anche il presidente: sarà Emanuele Scarsi, già fondatore del Ludus Gate.

Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo

Il Noi di Povegliano riparte e guarda al futuro. L’associazione più grande di Povegliano l’anno ha chiuso il 2018 con oltre 730 adesioni, di cui i due terzi sono rappresentati da bambini e ragazzi (la tessera Noi fornisce, tra le altre cose, anche la copertura assicurativa per tutte le attività svolte con la parrocchia). Aperto col nuovo anno il tesseramento 2019, dopo quattro anni dall’ultima volta si sono rinnovate, nel mese di gennaio, anche le cariche sociali, con l’elezione del direttivo che ha poi scelto al suo interno il presidente. La carica sarà appannaggio per il prossimo quadriennio di Emanuele Scarsi, quarantenne poveglianese già presente nella precedente consiliatura come tesoriere e da sempre responsabile (nonché fondatore) all’interno del Noi del gruppo ludico Ludus Gate, gli appassionati di giochi in scatola che proprio nella sede del circolo si ritrovano insieme ogni mercoledì sera.

Cosa è il Noi?

Ma cos’è il Noi? L’organizzazione, che una volta aveva il nome di Anspi, Associazione nazionale San Paolo Italia, è iscritta al registro nazionale delle associazioni di promozione sociale del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Opera a servizio delle parrocchie nello svolgimento delle attività classiche dell’oratorio e a Povegliano è presente sin dal lontano 1985 in una ampia struttura situata proprio nel centro del paese, nella piazza di fianco alla chiesa.

Le prime dichiarazioni di Scarsi

Il neo presidente Scarsi, a destra, con il presidente della Pro loco Riccardo Cordioli

Una lunga tradizione e una presenza costante che però deve fare i conti con sfide crescenti, come commenta il neo-presidente Scarsi: «In questi anni di profondo cambiamento nella nostra società anche gli oratori devono cambiare pelle. Il Noi deve cogliere l’opportunità per rinnovarsi e mantenersi attrattivo soprattutto nei riguardi delle ultime generazioni. Il mio obiettivo è dare vita ad un posto dove i giovani possano ritrovarsi in un luogo accogliente, riscoprendo il valore fondamentale dello stare in compagnia degli amici e, perché no, delle proprie famiglie. Serve mantenere le tradizione certo, ma servono anche modalità nuove, diciamo che mi piace pensare ad un Noi 2.0». E l’inizio è stato sicuramente di quelli che fanno ben sperare con l’iniziativa di successo fatta domenica 3 febbraio (di cui parliamo nell’articolo di seguito): «Vogliamo assolutamente continuare a collaborare con le altre associazioni – rimarca un soddisfatto Scarsi – In paese ci possono essere tante piccole rotelle che girano ma se non si toccano l’una con l’altra, l’ingranaggio più grande non parte. Bisogna lavorare insieme. Chiederò consigli a chi mi ha preceduto e voglio ringraziare il parroco don Daniele per la fiducia. Ora abbiamo bisogno di persone che si mettano in gioco: per collaborare si può visitare la nostra pagina Facebook o passare il mercoledì sera, noi vi aspettiamo».

Continua la lettura di Circolo Noi Povegliano, c’è un nuovo direttivo su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/circolo-noi-povegliano-ce-un-nuovo-direttivo/feed/ 0
Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/effetto-mozart-serata-di-musica-al-salieri-di-legnago/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/effetto-mozart-serata-di-musica-al-salieri-di-legnago/#respond Mon, 18 Feb 2019 16:05:13 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41943 Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago. Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago Perf la serata di mercoledì 20 febbraio alle 20.45, non perdetevi il quarto appuntamento della rassegna di Musica della Stagione 2018-2019 del Teatro Salieri di Legnago, con l’Orchestra di Padova e del Veneto e Sonig Tchakerian violino […]

Continua la lettura di Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago su Verona Settegiorni.

]]>
Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago.

Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago

Perf la serata di mercoledì 20 febbraio alle 20.45, non perdetevi il quarto appuntamento della rassegna di Musica della Stagione 2018-2019 del Teatro Salieri di Legnago, con l’Orchestra di Padova e del Veneto e Sonig Tchakerian violino concertatore e solista che allieteranno il pubblico del Salieri con una serata tutta dedicata alle musiche di Mozart. Potrete ascoltare Adagio e fuga in Do minore per archi K 546, “Sinfonia n. 1” in Mi bemolle maggiore K 16, Rondo in Si bemolle per violino e orchestra K 269, “Concerto n. 1” in Si bemolle maggiore per violino e orchestra K 207, “Concerto n. 4” in Re maggiore per violino e orchestra K 218.

Conversazione al Ridotto del Teatro

Come di consuetudine, potrete prendere parte, alle 20, al Ridotto del Teatro dove potrete assistere alla conversazione sul concerto con Sonig Tchakerian e Federico Pupo. Sonig è una violinista di origine armena, ha vissuto l’infanzia ad Aleppo, dove iniziò a suonare il violino con il padre, appassionato musicista. Trasferita in Italia,ha  studiato con grandi maestri diversissimi tra loro come Guglielmo, Accardo, Gulli e Milstein. Premiata al Paganini di Genova, all’ARD di Monaco di Baviera e al Gui di Firenze, ha tenuto il recital per importanti società di concerti e, come solista, ha suonato con la Royal Philharmonic di Londra, la Bayerischer Rundfunk di Monaco, la Verdi di Milano, le orchestre del San Carlo di Napoli e dell’Arena di Verona, i Solisti Veneti, l’Orchestra di Padova e del Veneto. Ha collaborato con direttori quali Piero Bellugi, Daniele Gatti, Antonio Janigro, Daniel Oren, Claudio Scimone, Emil Tchakarov.

 

Continua la lettura di Effetto Mozart serata di musica al Salieri di Legnago su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/effetto-mozart-serata-di-musica-al-salieri-di-legnago/feed/ 0
Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori https://veronasettegiorni.it/attualita/gli-studenti-di-villafranca-provano-a-fare-gli-imprenditori/ https://veronasettegiorni.it/attualita/gli-studenti-di-villafranca-provano-a-fare-gli-imprenditori/#respond Mon, 18 Feb 2019 15:29:02 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41935 Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori. Sono le ragazze e i ragazzi dell’istituto agrario Stefani Bentegodi. Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori L’istituto superiore “Stefani Bentegodi”, sede di Villafranca, partecipa al progetto “La cooperativa scolastica per il rafforzamento dello spirito di iniziativa” poiché esso consente di perseguire uno degli […]

Continua la lettura di Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori su Verona Settegiorni.

]]>
Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori. Sono le ragazze e i ragazzi dell’istituto agrario Stefani Bentegodi.

Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori

L’istituto superiore “Stefani Bentegodi”, sede di Villafranca, partecipa al progetto “La cooperativa scolastica per il rafforzamento dello spirito di iniziativa” poiché esso consente di perseguire uno degli obiettivi fondamentali del suo piano triennale dell’offerta formativa e cioè l’acquisizione delle competenze chiave definite dal Parlamento europeo. Infatti, l’esperienza cooperativa ha come scopo lo sviluppo delle competenze trasversali dei ragazzi, per stimolare la loro autonomia e le loro abilità imprenditoriali, per mettere in azione “l’imparare facendo”. “In questo modo viene favorita la motivazione al lavoro scolastico dei nostri allievi – spiegano dalla scuola – e ciò previene e riduce il rischio di abbandono”. Questo modo di far scuola è un’innovazione metodologica che avvicina al “fare” studenti che, non casualmente, hanno scelto la scuola professionale.

Di cosa si tratta?

La cooperativa scolastica è un’impresa che coinvolge gli studenti come veri e propri membri di una cooperativa (con tanto di statuto, atto costitutivo, Consiglio di amministrazione, assemblee periodiche ecc.) che andrà a gestire alcune attività produttive all’interno della scuola. La forma cooperativa è da sempre una delle forme associative più diffuse nel mondo agricolo, è oggetto di studio in più di una disciplina curricolare che i nostri studenti affrontano nel loro percorso scolastico. Ciò fa sì che il progetto della “Cooperativa Scolastica” sia molto attuale nel percorso di formazione degli studenti di una scuola agraria. La cooperativa Hermete, capofila del progetto, da anni sta conducendo sperimentazioni di cooperative in diverse scuole secondarie di primo grado della provincia. Ora, con questa iniziativa, per la prima volta realizza questa esperienza in una scuola secondaria di secondo grado. Sarà sicuramente un’esperienza molto utile per gli allievi coinvolti anche per le ricadute positive sulla loro attività più specificatamente di studio.

La soddisfazione dell’assessore Tiberio

“E dopo il Progetto Natura Docet l’istituto Stefani Bentegodi alla ribalta con un’attività formativa contro la dispersione scolastica. Come assessore all’Istruzione e al Lavoro cercherò di valorizzare al meglio i risultati di questa esperienza coordinata dall’assessore Jessica Cordioli per le Politiche giovanili e i contatti esecutivi con Progettomondo Mlal. Esperienze che meritano di essere conosciute perché possano essere buone prassi estendibili in altre scuole d’Italia” ha dichiarato l’assessore Anna Lisa Tiberio.

Continua la lettura di Gli studenti di Villafranca provano a fare gli imprenditori su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/gli-studenti-di-villafranca-provano-a-fare-gli-imprenditori/feed/ 0
Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto https://veronasettegiorni.it/attualita/trapianto-di-organi-verona-al-secondo-posto-in-veneto/ https://veronasettegiorni.it/attualita/trapianto-di-organi-verona-al-secondo-posto-in-veneto/#respond Mon, 18 Feb 2019 15:12:58 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41929 Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto. Il Centro Trapianti di Padova, nel 2018, ne ha realizzati 353. Ecco invece i nostri numeri. Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto “Il Sistema Trapianti del Veneto ha contribuito con percentuali in doppia cifra al successo del settore nazionale, con i Centri di Padova […]

Continua la lettura di Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto su Verona Settegiorni.

]]>
Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto. Il Centro Trapianti di Padova, nel 2018, ne ha realizzati 353. Ecco invece i nostri numeri.

Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto

“Il Sistema Trapianti del Veneto ha contribuito con percentuali in doppia cifra al successo del settore nazionale, con i Centri di Padova e Verona nella top five. Ne siamo orgogliosi, perché, dietro a un trapianto che salva una vita, deve funzionare una macchina organizzativa e scientifica perfetta, che parte da un’espressione di volontà, passa per la donazione e arriva in una sala operatoria dove un ricevente è in attesa. Siamo riusciti a diminuire anche le liste d’attesa, che è il risultato più bello tra quelli che testimoniano un successo complessivo”. Con queste parole, il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta i buoni risultati della Rete azionale Trapianti diffusi oggi dal Ministero della Salute.

I dati

“Il Veneto – rivela Zaia – nel 2018 ha contribuito per il 30,87% ai trapianti da donatori viventi (96 su un totale di 311); per il 14,53% a quelli da donatore cadavere (495 su 3.407); per l’11% dei donatori utilizzati (150 su 1.370)”. Sommando i trapianti da donatore vivente e quelli da donatore cadavere, il Veneto ha contribuito con 591 trapianti ai 3.718 totali in Italia. Padova detiene anche due record: è il primo in Italia per trapianto di rene da donatore vivente e per trapianto di pancreas da donatore cadavere. “Significa centinaia di vite salvate – aggiunge Zaia – con un dato che testimonia più di ogni altra cosa il livello scientifico raggiunto: il 30,87% nazionale dei trapianti da donatore vivente, l’ultima frontiera del settore, la risposta più avanzata di medici e ricercatori ineguagliabili alla sempre forte necessità di reperire organi per vite in grave pericolo, anche se nel 2018 registriamo con gioia una discesa delle liste d’attesa: 1.249 persone contro le 1.295 del 2017”.

 

Tutti i numeri della Regione

I dati inediti del Veneto a cui fa riferimento il Governatore, indicano un andamento importante in tutti i Centri Trapianto del Veneto: Padova, Verona, Vicenza e Treviso. Il Centro Trapianti di Padova, nel 2018, ne ha realizzati 353 (63 quelli pediatrici), dei quali 193 di rene,102 di fegato, 30 di cuore e 11 di pancreas. 177 sono i trapianti realizzati dal Centro di Verona, di cui 114 di rene, 47 di fegato e 16 di cuore. I Centri di Treviso e Vicenza (solo rene) hanno effettuato rispettivamente 31 e 30 trapianti. Dei 30 di Vicenza, 14 sono stati da donatore vivente. Molto bene anche l’aspetto dei potenziali donatori, che sono stati 279, contro i 275 dell’anno record 2017, e l’attività di raccolta delle espressioni di volontà, in collaborazione con gli uffici anagrafe dei Comuni che, a fine 2018, aveva raggiunto le 187.000 unità.

Continua la lettura di Trapianto di organi Verona al secondo posto in Veneto su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/trapianto-di-organi-verona-al-secondo-posto-in-veneto/feed/ 0
Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento https://veronasettegiorni.it/attualita/malore-umberto-bossi-segnali-costanti-e-continui-di-miglioramento/ https://veronasettegiorni.it/attualita/malore-umberto-bossi-segnali-costanti-e-continui-di-miglioramento/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:58:04 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41926 Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento. Diramato alle 12 di oggi, l’ultimo bollettino medico sulle condizioni del fondatore della Lega Nord. Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento Emesso oggi alle 12 l’ultimo bollettino medico in merito alle condizioni di salute di Umberto Bossi: segnali di miglioramento. Umberto Bossi, segnali […]

Continua la lettura di Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento su Verona Settegiorni.

]]>
Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento. Diramato alle 12 di oggi, l’ultimo bollettino medico sulle condizioni del fondatore della Lega Nord.

Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento

Emesso oggi alle 12 l’ultimo bollettino medico in merito alle condizioni di salute di Umberto Bossi: segnali di miglioramento.

Umberto Bossi, segnali di miglioramento

Le condizioni di Umberto Bossi, ricoverato da giovedì 14 febbraio 2019 nella Rianimazione dell’Ospedale di Circolo dopo aver accusato un malore, mostrano segnali di miglioramento.

Questo l’ultimo bollettino medico diramato alle 12 di oggi, lunedì 18 febbraio 2019.

“Umberto Bossi sta manifestando segnali costanti e continui di miglioramento.
In particolare, da ieri ha ripreso coscienza.
La prognosi rimane riservata.
In giornata saranno condotti ulteriori approfondimenti diagnostici”.

Il prossimo aggiornamento sulle sue condizioni di salute è in programma per domani, sempre intorno a mezzogiorno.

LEGGI ANCHE: Malore in casa a Gemonio, Umberto Bossi in Rianimazione

Continua la lettura di Malore Umberto Bossi, segnali costanti e continui di miglioramento su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/malore-umberto-bossi-segnali-costanti-e-continui-di-miglioramento/feed/ 0
Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri https://veronasettegiorni.it/attualita/ipab-morelli-bugna-di-villafranca-si-cercano-due-consiglieri/ https://veronasettegiorni.it/attualita/ipab-morelli-bugna-di-villafranca-si-cercano-due-consiglieri/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:45:34 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41922 Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri. Dopo le dimissioni di Sara Olivieri si dovrà sostituire anche Davide Tumicelli. Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri “Consiglieri per il Cda della casa di riposo Morelli Bugna cercasi”. Si può riassumere così l’avviso pubblico emesso dal Comune di Villafranca dopo le dimissioni, […]

Continua la lettura di Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri su Verona Settegiorni.

]]>
Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri. Dopo le dimissioni di Sara Olivieri si dovrà sostituire anche Davide Tumicelli.

Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri

“Consiglieri per il Cda della casa di riposo Morelli Bugna cercasi”. Si può riassumere così l’avviso pubblico emesso dal Comune di Villafranca dopo le dimissioni, per ragioni personali, della consigliera Sara Olivieri. Il Comune non aveva ancora provveduto alla surroga di Davide Tumicelli, che si era dimesso in seguito alla vicende giudiziarie che lo avevano coinvolto.

Le candidature

Ora che i consiglieri mancanti sono due su cinque, il Comune provvederà alla surroga. La richiesta di candidatura dovrà essere consegnata all’Ufficio protocollo o inviata tramite pec entro le 12 di venerdì 18 marzo 2019. Qui tutte le informazioni e le cause ostative.

Continua la lettura di Ipab Morelli Bugna di Villafranca, si cercano due consiglieri su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/ipab-morelli-bugna-di-villafranca-si-cercano-due-consiglieri/feed/ 0
Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete https://veronasettegiorni.it/attualita/vacanze-estive-per-gli-over-60-di-verona-ecco-le-mete/ https://veronasettegiorni.it/attualita/vacanze-estive-per-gli-over-60-di-verona-ecco-le-mete/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:33:47 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41918 Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete. Si tratta dei soggiorni organizzati dal Comune: basta essere residenti. Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete Dall’effervescenza di Riccione ai panorami da cartolina di Cefalù, passando per le più belle spiagge di Romagna, Marche, Abruzzo e Sardegna. Anche quest’anno […]

Continua la lettura di Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete su Verona Settegiorni.

]]>
Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete. Si tratta dei soggiorni organizzati dal Comune: basta essere residenti.

Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete

Dall’effervescenza di Riccione ai panorami da cartolina di Cefalù, passando per le più belle spiagge di Romagna, Marche, Abruzzo e Sardegna. Anche quest’anno numerose sono le mete scelte dal Comune di Verona per i soggiorni estivi dedicati ai cittadini over 60. E da mercoledì 20 febbraio sarà possibile iscriversi, direttamente online sul sito www.comune.verona.it, evitando così attese, oppure telefonando ai numeri 0458077056 -8635.

C’è anche la Sardegna

Le mete dei soggiorni, di una o due settimane, da giugno a settembre, saranno Riccione, Cattolica, Rimini e Milano Marittima in Romagna; San Benedetto del Tronto nelle Marche; Tortoreto Lido in Abruzzo; Cefalù in Sicilia; Posada in Sardegna. La quota di partecipazione comprende il trasporto in pullman, o in aereo se previsto, il bus navetta fino all’hotel, la sistemazione in alberghi 3 o 4 stelle con trattamento di pensione completa, il servizio spiaggia e l’assicurazione, con il rimborso della quota versata in caso di rinuncia per motivi di salute. P

Chi si può iscrivere?

Potranno iscriversi ai soggiorni estivi tutti gli over 60, residenti nel comune di Verona e autosufficienti. Nel caso di coppie è necessario che almeno uno dei due abbia compiuto i 60 anni. L’offerta 2019 è stata presentata questa mattina dall’assessore al Turismo sociale Stefano Bertacco. “Di anno in anno questa iniziativa di straordinario successo si contraddistingue per la qualità delle proposte e delle strutture selezionate – ha detto Bertacco – Tutte le soluzioni sono state infatti scelte per la vicinanza alle spiagge e i servizi offerti, in modo da garantire a tutti i partecipanti di trascorrere delle belle vacanze. Consiglio a chi ne ha la possibilità di sfruttare l’iscrizione online per evitare inutili attese e per velocizzare le pratiche”.

Continua la lettura di Vacanze estive per gli over 60 di Verona ecco le mete su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/vacanze-estive-per-gli-over-60-di-verona-ecco-le-mete/feed/ 0
Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-la-carta-di-credito-alla-nonna-e-va-al-motel-con-il-fidanzato/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-la-carta-di-credito-alla-nonna-e-va-al-motel-con-il-fidanzato/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:26:42 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41915 Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato. Oltre a prenotare una notte d’amore al motel ha comprato anche capi d’abbigliamento e scarpe su internet. Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato Solo giovedì avevamo raccontato di una vicenda molto simile accaduta ad […]

Continua la lettura di Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato su Verona Settegiorni.

]]>
Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato. Oltre a prenotare una notte d’amore al motel ha comprato anche capi d’abbigliamento e scarpe su internet.

Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato

Solo giovedì avevamo raccontato di una vicenda molto simile accaduta ad un’anziana a Verona, ma con una dinamica decisamente diversa. Brutta sorpresa per una pensionata di Cornaredo (Milano) che si è trovata con 10mila euro in meno sul conto corrente per le spese fatte dalla fidanzatina del nipote. Tutto ha avuto inizio giovedì 14 febbraio, giorno di San Valentino, quando la donna si è presentata per fare denuncia alla stazione dei carabinieri di Cornaredo.

Gli accertamenti hanno portato a un motel di Saronno

Dai primi accertamenti i militari hanno notato che, tra le tante transazioni effettuate, c’era anche una prenotazione presso un motel di Saronno per la stessa serata.  Ritenendo probabile che effettivamente qualcuno si sarebbe potuto realmente presentare presso la struttura i carabinieri si sono recati presso il motel.

Identificati due giovani

Una volta giunti sul posto, i militari hanno effettivamente identificato due ragazzi, un 18enne ed una ragazza 17enne entrambi studenti di Caronno Pertusella, che stavano alloggiando presso la camera prenotata con la carta di credito della signora che aveva sporto denuncia ed una volta chiesto spiegazioni della situazione, la ragazza ha subito ammesso ai carabinieri di aver carpito i dati della carta di credito utilizzata dal nipote della denunciante, suo amico ed ignaro di tutto ciò che era accaduto, e di aver effettuato in prima persona tutte le transazioni disconosciute dalla proprietaria.

Diverse le spese fatte dalla fidanzata del nipote

Oltre alla prenotazione della stanza per la serata di San Valentino la ragazza, con la carta di credito della pensionata di Cornaredo ha acquistato un gran numero di capi di abbigliamento ed accessori griffati, la ragazza aveva anche effettuato delle transazioni finalizzate ad aumentare le visualizzazioni di alcune sue fotografie sui social networks. Al termine delle formalità, la ragazza ha anche consegnato ai carabinieri tutta la merce che aveva acquistato on-line tramite la carta di credito indebitamente utilizzata, materiale che è stato posto sotto sequestro. La ragazza è stata quindi denunciata all’Autorità Giudiziaria minorile in stato di libertà.

LEGGI ANCHE:

Mamma e figlia derubano l’anziana vicina a Verona VIDEO

Continua la lettura di Ruba la carta di credito alla nonna e va al motel con il fidanzato su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/ruba-la-carta-di-credito-alla-nonna-e-va-al-motel-con-il-fidanzato/feed/ 0
La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/la-bottega-delle-arti-12esima-edizione/ https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/la-bottega-delle-arti-12esima-edizione/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:13:14 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41897 Grandi nomi tra gli ospiti della 12esima edizione de “La Bottega delle Arti” a Sommacampagna. La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione “La Bottega delle Arti – i Salotti Culturali di SferMusic” è divenuto un atteso appuntamento culturale. Questa fortunata 12esima edizione propone 3 eventi eccezionali, tutti domenicali, che si terranno a fine marzo […]

Continua la lettura di La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione su Verona Settegiorni.

]]>
Grandi nomi tra gli ospiti della 12esima edizione de “La Bottega delle Arti” a Sommacampagna.

La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione

“La Bottega delle Arti – i Salotti Culturali di SferMusic” è divenuto un atteso appuntamento culturale. Questa fortunata 12esima edizione propone 3 eventi eccezionali, tutti domenicali, che si terranno a fine marzo e aprile presso il suggestivo Salone degli Affreschi di Palazzo Terzi, sede del Municipio di Sommacampagna (VR) alle 17.
Tra gli ospiti maestri di calibro internazionale come Paolo Birro, Thomas Sinigaglia e Laura e Beatrice Puiu, oltre ad uno spettacolo inedito sul femminile con il 4Quartet Clarinet, Francesca Dolci, voce e Livia Malesani, attrice.

La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione
Thomas Sinigaglia

L’impegno di SferMusic, così come delle realtà coinvolte, nonché dell’Amministrazione Comunale che da sempre incoraggia e sostiene la realizzazione e la riconferma de “La Bottega delle Arti – incontro col Maestro”, è quello di offrire un programma di assoluta eccellenza artistica che richiama non soltanto la cittadinanza del Comune, ma anche un numeroso pubblico anche di altre Provincie.

La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione
Paolo Birro

Ogni evento è una rara opportunità e un’occasione da non perdere per scoprire più da vicino il poco conosciuto mondo dell’artista di oggi. La scelta della simbolica partecipazione con 9 euro all’ingresso (tesseramento liberale) è molto ambiziosa, visto il calibro degli artisti che interverranno, e vuole essere un’azione concreta per permettere a tutti, giovani e famiglie incluse, di vedere e di ascoltare da vicino i grandi della musica contemporanea: “dal teatro al salotto”. Ma attenzione, si entra fino ad esaurimento
posti, senza prenotazione, quindi arrivare prima è la migliore soluzione per garantirsi i posti migliori.

Un’occasione per promuovere i giovani talenti veronesi

“La Bottega delle Arti” è un progetto pilota che riguarda i settori manifestazioni e didattica di SferMusic, sotto la direzione artistica del maestro Beatrice Puiu, nota pianista concertista internazionale. Oltre a promuovere la cultura e le tradizioni di arti e mestieri, la manifestazione è finalizzata alla promozione di giovani talenti veronesi e non, dando loro la possibilità di presentare ad un pubblico eterogeneo la propria arte, affiancati da maestri di fama internazionale. Gli eventi si svolgono nel prestigioso Salone degli Affreschi di Palazzo Terzi, Municipio del Comune di Sommacampagna (VR).
Grazie all’intervento ed alla partecipazione di ospiti straordinari, Maestri e Professionisti di vari settori artistici quali la musica, il canto, la scultura, la pittura, il teatro, la danza, la fotografia, ecc., “La Bottega delle Arti – incontro col Maestro”, salotti culturali di
SferMusic è diventato un appuntamento molto atteso sia per la cittadinanza locale, sia per quella dei Comuni e delle Regioni limitrofi.
Ogni evento approfondisce aspetti dell’esperienza di vita dell’artista. Racconti, spiegazioni e consigli dell’artista sul proprio percorso formativo e visione artistica, il “dietro le quinte”, le varie tecniche ed i “segreti di bottega” legati alla realizzazione di ogni opera d’arte, coinvolgono il pubblico presente con dibattiti, esecuzioni on live, ascolto guidato, visione di materiali multimediali, interazione e dialogo aperto.

Il programma

  • Domenica 24 marzo inaugurano la manifestazione due artisti di fama internazionale: il pianista jazz PAOLO BIRRO e il fisarmonicista e compositore THOMAS SINIGAGLIA, che propongono un insolito duo su improvvisazioni jazzistiche fino agli accattivanti ritmi latino americani;
  • domenica 31 marzo il secondo evento propone un inedito spettacolo di musica, canto e voce dedicato al Femminile e intitolato Venere e dintorni, con il 4quartet clarinet (Mariella Scala, Ilaria Sansoni, Anna Venturini, Cristina Montresor), assieme alla cantante Francesca Dolci e all’attrice Livia Malesani;
  • domenica 14 aprile: chiude la manifestazione l’atteso appuntamento delle due eclettiche pianiste gemelle LAURA & BEATRICE PUIU, duo pianistico famoso nel mondo per la versatilità e la straordinaria capacità comunicativa, che
    propongono un repertorio moderno-contemporaneo con loro adattamenti e creazioni inedite dal titolo “Classica ma non troppo”.

Ingresso a tesseramento (€ 9); gratuito bambini fino a 10 anni;
Per informazioni è possibile visitare il sito di SferMusic o contattare gli organizzatori: +39 328 9293927 info@sfermusic.com
L’Associazione Culturale Internazionale di Musica e Arte SferMusic no profit, costituita nel luglio 2008 per iniziativa del duo pianistico Laura e Beatrice Puiu, da anni residenti sul territorio veronese, ed un gruppo di amici, si propone come un importante riferimento per la rigenerazione e la divulgazione dell’arte, della cultura e della musica in particolare, sia in Italia sia all’estero.
Attraverso la promozione di progetti-pilota di carattere innovativo in campo didattico-musicale-culturale-sociale ed un orientamento inedito alle proposte artistico-culturali esistenti, SferMusic si propone di valorizzare i giovani artisti e studenti meritevoli e di collaborare con realtà del territorio oltre che con personalità di fama nazionale ed internazionale. Il gruppo operativo svolge da sempre un’attività di volontariato gratuito.

Continua la lettura di La Bottega delle Arti: arriva la 12esima edizione su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cultura-e-turismo/la-bottega-delle-arti-12esima-edizione/feed/ 0
Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi” https://veronasettegiorni.it/altro/ghiaccio-in-quota-appello-dei-soccorritori-mettetevi-i-ramponi/ https://veronasettegiorni.it/altro/ghiaccio-in-quota-appello-dei-soccorritori-mettetevi-i-ramponi/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:13:12 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41907 Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi”. Troppi gli incidenti in questi giorni dovuti al fondo gelido. Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi” L’appello arriva dal Soccorso alpino di Schio e riguarda il Monte Pasubio, ma può essere esteso a tutte le montagne delle Prealpi e delle Dolomiti, dove le […]

Continua la lettura di Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi” su Verona Settegiorni.

]]>
Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi”. Troppi gli incidenti in questi giorni dovuti al fondo gelido.

Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi”

L’appello arriva dal Soccorso alpino di Schio e riguarda il Monte Pasubio, ma può essere esteso a tutte le montagne delle Prealpi e delle Dolomiti, dove le particolari temperature di questi giorni stanno trasformando la neve in spesse lastre di ghiaccio. Salendo al Rifugio Papa per un’esercitazione, i soccorritori si sono infatti imbattuti questo fine settimana in alcuni escursionisti fermi al bivacco, impauriti dal dover affrontare la discesa senza l’opportuna attrezzatura, che sono poi stati scortati a valle in sicurezza.

Sbalzo tra giorno e notte

Sopra i 1.500/1.600 metri, le calde temperature durante il giorno sciolgono la neve ancora presente, che durante la notte rigela diventando durissima. È quindi indispensabile calzare i ramponi su tutte le vie di accesso in quota – la Strada degli Scarrubi, la Val di Fieno, la Strada degli Eroi – oltre ad avere familiarità con la movimentazione in ambiente invernale e ghiacciato, per evitare così spiacevoli conseguenze. In questi giorni il consiglio è comunque valido ovunque in quota sia presente neve.

Solo ieri l’ultima ferita

Giusto ieri l’ultima ferita: una 54enne veronese, ha riportato un probabile trauma alla caviglia dopo essere scivolata sul ghiaccio LEGGI TUTTA LA NOTIZIA.

 

Continua la lettura di Ghiaccio in quota, appello dei soccorritori: “Mettetevi i ramponi” su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/altro/ghiaccio-in-quota-appello-dei-soccorritori-mettetevi-i-ramponi/feed/ 0
Tamponamento tra mezzi pesanti in A4 https://veronasettegiorni.it/cronaca/tamponamento-tra-mezzi-pesanti-in-a4/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/tamponamento-tra-mezzi-pesanti-in-a4/#respond Mon, 18 Feb 2019 14:06:18 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41903 Tamponamento tra mezzi pesanti in A4. Un uomo trasportato in codice rosso: è in pericolo di vita. Tamponamento tra mezzi pesanti in A4 Alle 13.30 lungo l’autostrada A4, tra i caselli di Montebello e Soave, si è verificato un tamponamento tra mezzi pesanti. Solo una persona è rimasta ferita, ma le sue condizioni erano molto […]

Continua la lettura di Tamponamento tra mezzi pesanti in A4 su Verona Settegiorni.

]]>
Tamponamento tra mezzi pesanti in A4. Un uomo trasportato in codice rosso: è in pericolo di vita.

Tamponamento tra mezzi pesanti in A4

Alle 13.30 lungo l’autostrada A4, tra i caselli di Montebello e Soave, si è verificato un tamponamento tra mezzi pesanti. Solo una persona è rimasta ferita, ma le sue condizioni erano molto gravi, tanto da essere elitrasportato dal Suem 118 all’ospedale di Borgo Trento in codice rosso.

Lunghe code

Per consentire all’elicottero di atterrare e al personale medico di operare in sicurezza, nonché a quello di servizio di ripulire l’area dai detriti, il traffico ha subito pesanti ripercussioni, e le code sono arrivate fino a 5 chilometri.

Immagine di archivio

Continua la lettura di Tamponamento tra mezzi pesanti in A4 su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/tamponamento-tra-mezzi-pesanti-in-a4/feed/ 0
Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato https://veronasettegiorni.it/cronaca/prova-a-rubare-dal-furgone-dhl-arrestato/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/prova-a-rubare-dal-furgone-dhl-arrestato/#respond Mon, 18 Feb 2019 13:53:02 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41898 Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato. Il veronese di 59 anni ha provato il colpo in via Gramsci. Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato Ieri mattina, intorno alle ore 8.30, gli agenti delle Volanti hanno tratto in arresto A.D., un veronese di 59 anni colto nella flagranza del reato di tentato furto aggravato. […]

Continua la lettura di Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato su Verona Settegiorni.

]]>
Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato. Il veronese di 59 anni ha provato il colpo in via Gramsci.

Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato

Ieri mattina, intorno alle ore 8.30, gli agenti delle Volanti hanno tratto in arresto A.D., un veronese di 59 anni colto nella flagranza del reato di tentato furto aggravato. L’uomo veniva intercettato in via Curiel mentre, dopo aver scavalcato la cancellata del civico 5, provava ad aprire le portiere dei mezzi parcheggiati all’interno del cortile. I poliziotti della Questura scaligera, fermi all’angolo con via Gramsci, vedevano il soggetto che, dopo vari tentativi non andati a buon fine, riusciva a forzare lo sportello laterale destro di un ducato di proprietà della ditta DHL, parcheggiato in prossimità della recinzione.

Il tentativo di fuga

Dopo aver iniziato a rovistare all’interno dell’abitacolo, l’uomo si accorgeva della presenza degli agenti, appostati a breve distanza, e decideva, pertanto, di desistere dall’azione furtiva e di allontanarsi a passo svelto verso via Spaziani, in direzione opposta rispetto alla postazione della Volante. In quell’istante i poliziotti, che avevano assistito all’intera scena, si lanciavano all’inseguimento del ladro il quale, fermato proprio lungo via Spaziani, si giustificava dichiarando di non aver prelevato nulla dal mezzo che era riuscito ad aprire.

Un curriculum importante

Arrestato in flagranza di reato, A. D. veniva accompagnato presso gli uffici di Polizia dove gli accertamenti esperiti nei suoi confronti facevano emergere un articolato curriculum criminale terminato con la scarcerazione, nel settembre del 2017, a seguito di condanna per furto aggravato. L’uomo, trattenuto su disposizione del Pubblico Ministero presso il proprio domicilio, in attesa del rito direttissimo, è comparso questa mattina davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto gli arresti domiciliari in attesa del processo rinviato a maggio.

Continua la lettura di Prova a rubare dal furgone DHL, arrestato su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/prova-a-rubare-dal-furgone-dhl-arrestato/feed/ 0
Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano https://veronasettegiorni.it/attualita/limitazioni-sp-21a-proroga-per-ultimare-i-lavori-a-oppeano/ https://veronasettegiorni.it/attualita/limitazioni-sp-21a-proroga-per-ultimare-i-lavori-a-oppeano/#respond Mon, 18 Feb 2019 13:26:32 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41894 Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano. Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano E’ stata prorogata fino al 30 marzo la sospensione temporanea della circolazione lungo la strada provinciale 21a “di Ca’ degli Oppi”. Stiamo parlando della strada tra il chilometro 4,5 e il chilometro 2,1, nel territorio di […]

Continua la lettura di Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano su Verona Settegiorni.

]]>
Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano.

Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano

E’ stata prorogata fino al 30 marzo la sospensione temporanea della circolazione lungo la strada provinciale 21a “di Ca’ degli Oppi”. Stiamo parlando della strada tra il chilometro 4,5 e il chilometro 2,1, nel territorio di Oppeano. La proroga si è resa necessaria per terminare l’intervento di adeguamento del ponticello sullo scolo Panama in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Veronese. La sospensione riguarderà riguarderà qualsiasi tipo di mezzo ad eccezione di quelli appartenenti all’impresa esecutrice dei lavori e ai mezzi appartenenti al Consorzio di Bonifica Veronese.

Circolazione regolarmente garantita

La circolazione stradale verrà comunque garantita, in accordo con l’Amministrazione comunale di Oppeano e Bovolone, lungo altra viabilità provinciale e comunale, individuata da apposita segnaletica stradale, secondo il seguente percorso alternativo: per il traffico proveniente da Bovolone, con direzione Cà degli Oppi: deviazione obbligatoria lungo la viabilità provinciale s.p. 3 ter, quindi sulla s.p. 20 con direzione Oppeano per proseguire sulla s.p. 21 sino alla frazione Cà degli Oppi . Per il traffico proveniente da Cà degli Oppi, con direzione Bovolone: percorso inverso .

Lavori sistemazione

Il servizio viabilità ha fatto presente la necessità di prorogare la sopsensione lungo la S.P. n.21/a “di Cà degli Oppi”, dalla progressiva km.ca 4+500 alla progressiva km.ca 2+150, per la conclusione dell’intervento di adeguamento funzionale del ponticello sullo scolo Panama in comune di Oppeano.

Continua la lettura di Limitazioni sp 21a proroga per ultimare i lavori a Oppeano su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/limitazioni-sp-21a-proroga-per-ultimare-i-lavori-a-oppeano/feed/ 0
Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto https://veronasettegiorni.it/cronaca/scuole-elementari-giuliari-di-verona-tentativo-di-furto/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/scuole-elementari-giuliari-di-verona-tentativo-di-furto/#respond Mon, 18 Feb 2019 13:06:37 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41888 Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto. La Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato un cittadino bresciano. Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto Questa notte, intorno all’1.30, i poliziotti delle Volanti della Questura di Verona hanno tratto in arresto G.F., bresciano di 30 anni, per tentato furto aggravato, reato […]

Continua la lettura di Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto su Verona Settegiorni.

]]>
Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto. La Polizia di Stato ha arrestato in flagranza di reato un cittadino bresciano.

Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto

Questa notte, intorno all’1.30, i poliziotti delle Volanti della Questura di Verona hanno tratto in arresto G.F., bresciano di 30 anni, per tentato furto aggravato, reato commesso all’interno di una scuola elementare. Durante il servizio notturno di controllo del territorio, gli agenti, a seguito di numerose segnalazioni di furto rilevate nelle scorse settimane, si dirigevano nei pressi dell’istituto Scolastico “Giuliari”.

L’uomo incappucciato

Giunti in via Monterotondo, intorno all’1.30, i poliziotti scorgevano, all’interno del cortile della citata scuola, un uomo incappucciato con uno zaino sulle spalle che, nel tentativo di guadagnare un punto d’accesso all’edificio, stava forzando la tapparella di una delle finestre che affacciano sul locale mensa. Immediatamente gli operatori di Polizia entravano nella struttura e bloccavano il soggetto che, a seguito di perquisizione personale, veniva trovato in possesso di un cacciavite, due torce e numerosi arnesi atti allo scasso. Sul davanzale della finestra, inoltre, veniva rinvenuta una staffa d’acciaio della lunghezza di 22 centrimetri, che il fermato avrebbe, evidentemente, utilizzato per forzare la serratura dell’infisso.

Obbligo di firma

Dopo aver accompagnato in Questura l’uomo, gli agenti accertavano che, nelle precedenti segnalazioni di furto presso l’istituto scolastico, era stato utilizzato lo stesso punto d’accesso che l’arrestato, questa notte, stava tentando di utilizzare per introdursi nella struttura. G.F., colto nella flagranza del reato di tentato furto aggravato e trattenuto, su disposizione del pubblico ministero, presso le camere di sicurezza della Questura in attesa del rito direttissimo, è comparso questa mattina davanti al giudice che, dopo la convalida dell’arresto, ha disposto la misura cautelare dell’obbligo di firma in attesa del rinvio dell’udienza fissata per il prossimo 3 luglio.

Continua la lettura di Scuole elementari Giuliari di Verona tentativo di furto su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/scuole-elementari-giuliari-di-verona-tentativo-di-furto/feed/ 0
Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza https://veronasettegiorni.it/attualita/monopattino-elettrico-ikea-ritirato-dal-mercato-rischio-sicurezza/ https://veronasettegiorni.it/attualita/monopattino-elettrico-ikea-ritirato-dal-mercato-rischio-sicurezza/#respond Mon, 18 Feb 2019 12:21:05 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41874 Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza. Potrebbe rompersi all’improvviso, facendo cadere chi lo sta usando. Ecco il modello e le info. Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: il Rapex, un organismo dell’unione europea impegnato nella vigilanza sul corretto funzionamento di tutti i prodotti in vendita nell’Unione […]

Continua la lettura di Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza su Verona Settegiorni.

]]>
Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza. Potrebbe rompersi all’improvviso, facendo cadere chi lo sta usando. Ecco il modello e le info.

Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza

Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: il Rapex, un organismo dell’unione europea impegnato nella vigilanza sul corretto funzionamento di tutti i prodotti in vendita nell’Unione Europea, segnala un difetto di livello grave per un problema al monopattino che in caso di rottura potrebbe causare “lesioni”.

Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza

Ikea sta per procedere al ritiro dal mercato del monopattino elettrico Pendla a causa di problemi di sicurezza. Quest’ultimo, infatti, potrebbe rompersi all’improvviso, facendo cadere chi lo sta usando. La segnalazione “A12 / 0283/ 19”, nel bollettino Rapex pubblicato il 15 febbraio 2019 si riferisce a “Piede del monopattino non sufficientemente robusto. Il monopattino potrebbe rompersi durante l’uso, provocando la caduta dell’utilizzatore. Il prodotto non è conforme alle prescrizioni della direttiva sui veicoli a due ruote. Questo potrebbe aumentare il rischio di un incidente”.

Ikea, ha ricevuto alcune segnalazioni relative a incidenti di questo tipo, in cui gli utilizzatori hanno riportato ferite lievi. Nell’ottica d’informazione quotidiana ai consumatori in materia di allerte, lo “Sportello dei Diritti” nella persona del presidente Giovanni D’Agata, ricorda che la procedura di richiamo riguarda solo il monopattino elettrico Pendla in questione. Sulla base delle conoscenze attuali, tutti gli altri prodotti Ikea non comportano alcun rischio.

Continua la lettura di Monopattino elettrico Ikea ritirato dal mercato: rischio sicurezza su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/monopattino-elettrico-ikea-ritirato-dal-mercato-rischio-sicurezza/feed/ 0
Topi in centro a Verona parte la derattizzazione https://veronasettegiorni.it/attualita/topi-in-centro-a-verona-parte-la-derattizzazione/ https://veronasettegiorni.it/attualita/topi-in-centro-a-verona-parte-la-derattizzazione/#respond Mon, 18 Feb 2019 12:14:33 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41868 Topi in centro a Verona parte la derattizzazione. Questa mattina sopralluogo di una squadra di tecnici Amia in vicolo Monte. Topi in centro a Verona parte la derattizzazione Maggiore decoro e pulizia a tutela della salute pubblica, dell’igiene e del decoro urbano. Questi in sintesi i principali obbiettivi dell’intervento di Amia iniziato oggi in pieno […]

Continua la lettura di Topi in centro a Verona parte la derattizzazione su Verona Settegiorni.

]]>
Topi in centro a Verona parte la derattizzazione. Questa mattina sopralluogo di una squadra di tecnici Amia in vicolo Monte.

Topi in centro a Verona parte la derattizzazione

Maggiore decoro e pulizia a tutela della salute pubblica, dell’igiene e del decoro urbano. Questi in sintesi i principali obbiettivi dell’intervento di Amia iniziato oggi in pieno centro storico a Verona. Il presidente della società di via Avesani Bruno Tacchella si è recato questa mattina in sopralluogo insieme ad una squadra di tecnici in vicolo Monte, la stradina pedonale che collega piazza Erbe con piazzetta Monte. Un percorso che per la sua particolare posizione è alquanto frequentato e che da tempo risente di alcune criticità legate alla presenza di alcuni cassonetti dei rifiuti posizionati proprio ad angolo dell’edicola di corso Portoni Borsari.

Segnalazioni dai cittadini

La zona in questione è stata oggetto di diverse segnalazioni di cittadini che hanno comunicato casi di presenza di topi e di sporcizia, quest’ultimi causati da atti di inciviltà e probabilmente dagli “eccessi” di alcuni giovani durante il weekend. Per consentire agli operatori di Amia una corretta ed efficace azione di derattizzazione, i cassonetti in oggetto saranno spostati per 20 giorni nel vicino vicolo Mazzanti. Durante questo periodo, grazie all’uso di appositi macchinari e alla presenza di uno staff di operatori specializzati, verrà svolta in accordo con l’Amministrazione comunale un’attività consistente nel posizionamento delle esche topicide ed in un radicale lavaggio e pulizia chimica del sito.

Tutelare il decoro

“Vicolo Monte per la sua vicinanza a piazza Erbe rappresenta un punto di passaggio di notevole afflusso per turisti e residenti – ha commentato Tacchella – Giusto quindi intervenire con una serie di azioni mirate a contenere sensibilmente il numero di topi presenti in alcune zone della città. La presenza di tali animali è in buona parte dovuta anche da atteggiamenti non corretti da parte di alcuni esercizi commerciali di natura gastronomica, che spesso non rispettano le regole per una ottimale raccolta dei rifiuti. Al fine di ostacolare l’insediamento e l’aumento di ratti e topi è necessario infatti garantire condizioni igieniche ottimali, evitando ogni possibilità di alimentazione degli stessi, causata anche dall’abbandono indiscriminato di cibi privi di coperchio e al di fuori degli appositi contenitori. Una volta terminata l’attività, tra 20 giorni i 4 cassonetti ritorneranno in vicolo Monte”. In base ad un protocollo d’intesa siglato tra il Comune di Verona, Ulss 9 e Amia, il servizio di derattizzazione è stato affidato alla società di via Avesani sotto la vigilanza sanitaria dell’Ulss.

Continua la lettura di Topi in centro a Verona parte la derattizzazione su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/topi-in-centro-a-verona-parte-la-derattizzazione/feed/ 0
Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo https://veronasettegiorni.it/attualita/carnevale-2019-verona-laboratorio-per-bambini-a-bussolengo/ https://veronasettegiorni.it/attualita/carnevale-2019-verona-laboratorio-per-bambini-a-bussolengo/#respond Mon, 18 Feb 2019 12:03:27 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41865 Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo. “Aspettando il Carnevale”, a cura dell’Associazione In giro Leggendo, si terrà al centro commerciale Porte dell’Adige. Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo Venerdì 22 febbraio, dalle 16.45 alle 18, i bambini del Centro Commerciale Porte dell’Adige potranno partecipare al laboratorio di avviamento alla lettura “Aspettando il […]

Continua la lettura di Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo su Verona Settegiorni.

]]>
Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo. “Aspettando il Carnevale”, a cura dell’Associazione In giro Leggendo, si terrà al centro commerciale Porte dell’Adige.

Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo

Venerdì 22 febbraio, dalle 16.45 alle 18, i bambini del Centro Commerciale Porte dell’Adige potranno partecipare al laboratorio di avviamento alla lettura “Aspettando il Carnevale”, a cura dell’Associazione In giro Leggendo. In questa occasione, i più piccini potranno divertirsi ed appassionarsi alla lettura in compagnia delle animatrici dell’Associazione In Giro Leggendo, ascoltando divertenti ed entusiasmanti racconti di carnevale.

“El Filò”

L’evento si svolgerà nell’Area “El Filò. 1 territorio, 1000 racconti” del Centro Commerciale Auchan Porte dell’Adige. L’area “El Filò. 1 territorio, 1000 racconti” è aperta al pubblico del centro commerciale Auchan “Porte dell’Adige” dal lunedì al venerdì dalle 15:30 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15:30 alle 19. A El Filò, gli utenti possono incontrarsi per scambiare e leggere libri, ascoltare racconti, nonché esprimersi attraverso occasioni d’evento in cui promuovere le proprie attività associative ed imprenditoriali nonché proporre e candidare progetti sia compilando l’apposito form presente nell’area che scrivendo a segreteria@sangit.it.

Continua la lettura di Carnevale 2019 Verona laboratorio per bambini a Bussolengo su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/carnevale-2019-verona-laboratorio-per-bambini-a-bussolengo/feed/ 0
Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo https://veronasettegiorni.it/attualita/muso-cantante-hip-hop-di-villafranca-contro-la-paura-dellestraneo/ https://veronasettegiorni.it/attualita/muso-cantante-hip-hop-di-villafranca-contro-la-paura-dellestraneo/#respond Mon, 18 Feb 2019 09:42:26 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41858 Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo. Il musicista è nato in Italia, ma per le sue origini marocchine c’è ancora chi lo scambia per straniero. Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo «Sta a noi giovani insegnare ai più grandi il rispetto per quello che si pensa possa […]

Continua la lettura di Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo su Verona Settegiorni.

]]>
Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo. Il musicista è nato in Italia, ma per le sue origini marocchine c’è ancora chi lo scambia per straniero.

Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo

«Sta a noi giovani insegnare ai più grandi il rispetto per quello che si pensa possa essere estraneo». A parlare è Muso, nome d’arte di Muslim Laaboubi, musicista e cantante della scena hip hop veronese: 26 anni, 24 dei quali vissuti a Villafranca (i primi due a Ferrara dove è nato). Nonostante sia nato in Italia, abbia la cittadinanza italiana, richiesta e ottenuta a 18 anni, e abbia frequentato tutte le scuole a Villafranca, racconta che per via delle sue origini marocchine qualcuno che lo scambia per straniero e lo insulta c’è sempre. «Ma fortunatamente in paese sono pochi, per il resto io e la mia famiglia qui abbiamo incontrato tante persone belle che ci hanno aiutato».

Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell'estraneo

Dal razzismo all’hip hop

Se gli insulti razzisti nell’adolescenza gli hanno fatto male, lui poi ha trovato il suo modo di cavarne il meglio, con la musica come valvola di sfogo creativa. Tutto è iniziato dalla danza. «Ho scelto di partecipare a un corso di hip hop e breakdance proposto dal Comune nel 2012, con gli insegnanti Damiano Gaburro, Mr. D, e Marco Cipriani, Delta. In una lezione Damiano ha iniziato a darci qualche nozione di beatmaking». E lì è iniziata la magia: Muslim torna a casa, scarica il programma per comporre basi hip hop sul suo pc e inizia a lavorare da solo, finché nel 2014 entra a far parte di una crew veronese con cui gira tutto il Nord Italia partecipando a gare e contest. Alla sua musica Muso lavora col cuore, dedicandogli ogni momento libero e imparando tutto da autodidatta, anche a suonare piano e chitarra.

Il suo primo contratto

Dopo lo scioglimento della crew, nel 2017 firma un contratto con l’etichetta discografica Gne Records, che poi lascia nell’estate del 2018 per iniziare un percorso tutto suo. «Sto preparando un mixtape di canzoni scritte tutte da me su beat americani, cercando di farmi influenzare il meno possibile e facendo solo quello che sento mio. Il mixtape non ha una linea, spazia dalle trappate agli assoli di pianoforte. Un solo filo conduttore: è fatto col cuore». A fine ottobre è uscita la prima traccia, «Uelu» («niente» in arabo), e da lunedì 11 febbraio è disponibile sul suo canale youtube anche «Bye» (info sul suo profilo instagram: muso_10_c), il cui video è stato girato tra il teatro Alida Ferrarini e l’istituto Anti.

Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell'estraneo

Una squadra giovane

Con l’avvio del nuovo progetto musicale Muso si è circondato di una squadra giovane di professionisti. «Christian Zammataro mi segue per i video, Francesco Gonzato mi cura il mixaggio e il mastering, e Ivan di Bratwurst tattoo è il mio sponsor. Ci tengo a ringraziare anche chi mi ha aiutato nel progetto: Luca Zamperini, Vincenzo Tedesco, Letizia Pinto e Diego Iacobazzi». Il suo è un progetto realizzato con professionalità, anche se per sostenerlo economicamente continua a fare l’operaio. Ma le sfide finora non lo hanno scoraggiato. E quando gli chiediamo che cosa ne pensa del dibattito sul modo in cui le donne vengono rappresentate nella musica di oggi, in particolare nella trap, risponde: «E’ chiaro che i testi abbiano alcune tematiche tradizionali del genere anche negative come ad esempio la droga, ma dobbiamo valutare quello che scriviamo e diciamo, perché i giovani ascoltano la musica come una nuova bibbia, come se fossero le parole dei profeti, quindi abbiamo una responsabilità. L’hip hop è un genere venuto da un altro continente che non ha solo temi negativi alla sua base, ma anche accoglienza e amicizia».

Continua la lettura di Muso cantante hip hop di Villafranca contro la paura dell’estraneo su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/muso-cantante-hip-hop-di-villafranca-contro-la-paura-dellestraneo/feed/ 0
Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio https://veronasettegiorni.it/altro/una-stanza-per-lei-proposta-per-allestirla-a-san-bonifacio/ https://veronasettegiorni.it/altro/una-stanza-per-lei-proposta-per-allestirla-a-san-bonifacio/#respond Mon, 18 Feb 2019 09:27:09 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41854 Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio. L’idea è di farla alla stazione dei Carabinieri per aiutare le donne nelle denunce. Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio Mercoledì 13 febbraio, in sala Giunta a San Bonifacio, la presidente della Commissione Pari Opportunità Anna Giovannoni, alla presenza di molte […]

Continua la lettura di Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio su Verona Settegiorni.

]]>
Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio. L’idea è di farla alla stazione dei Carabinieri per aiutare le donne nelle denunce.

Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio

Mercoledì 13 febbraio, in sala Giunta a San Bonifacio, la presidente della Commissione Pari Opportunità Anna Giovannoni, alla presenza di molte associazioni che operano nel sociale, ha presentato la proposta di allestire “Una Stanza per lei” all’interno della Stazione dei Carabinieri di San Bonifacio, “consapevoli del grande contributo dato dalle Forze dell’Ordine del nostro territorio per una sempre maggiore sicurezza ed attenzione alle donne, in particolare a coloro che si trovano in grande disagio, situazioni di pericolo o vittime di violenza famigliare e/o rapporti di coppia difficili” fanno sapere dal Comune.

Di cosa si tratta

La stanza che si intende realizzare per le audizioni ha l’obiettivo di creare un ambiente protetto che aiuti la donna a un approccio meno traumatico con gli investigatori, che la faccia sentire accolta e ascoltata, per farle percepire l’attenzione che si ha per il suo grave problema. Già attiva in molte realtà italiane, il locale destinato è destinato alle audizioni protette per chiunque abbia subito violenza, soprattutto di genere e, in particolare, minori e donne.

Foto tratta dalla pagina Facebook del Comune

Continua la lettura di Una stanza per lei, proposta per allestirla a San Bonifacio su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/altro/una-stanza-per-lei-proposta-per-allestirla-a-san-bonifacio/feed/ 0
Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019 https://veronasettegiorni.it/attualita/matteo-salvini-a-verona-per-transpotec-2019/ https://veronasettegiorni.it/attualita/matteo-salvini-a-verona-per-transpotec-2019/#respond Mon, 18 Feb 2019 09:00:27 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41851 Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019. Il vicepremier e ministro dell’Interno interverrà sabato 23 febbraio. Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019 Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, leader della Lega, tornerà a Verona sabato 23 febbraio per partecipare alla giornata conclusiva di Transpotec 2019, il salone dedicato alla logistica e al trasporto. […]

Continua la lettura di Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019 su Verona Settegiorni.

]]>
Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019. Il vicepremier e ministro dell’Interno interverrà sabato 23 febbraio.

Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019

Il vicepremier e ministro dell’Interno Matteo Salvini, leader della Lega, tornerà a Verona sabato 23 febbraio per partecipare alla giornata conclusiva di Transpotec 2019, il salone dedicato alla logistica e al trasporto. Con lui altri big del Caroccio come Zaia, Rixi e Siri.

Cos’è Transpotec 2019

700 metri quadrati di area espositiva, 5 conferenze istituzionali, 20 sessione tematiche, 40 relatori: questi i numeri della partecipazione di Alis, la più grande associazione italiana del trasporto e della logistica, al Transpotec 2019, la rassegna di settore che si terrà a Verona dal 21 al 24 febbraio 2019. Alis ha deciso di rivestire un ruolo di protagonista al più importante appuntamento dell’anno del comparto della logistica, contribuendo direttamente a promuovere confronti e dibattiti sui temi cardine del mondo dei trasporti, attraverso un fitto ciclo di convegni e workshop, dove parteciperanno autorità di governo, tecnici e stackholders del mercato di riferimento. “Partecipiamo in maniera significativa a quella che è una vetrina consolidata del mercato dei trasporti – dice il presidente di Alis Guido Grimaldi – per rappresentare il principale cluster italiano dei trasporti e della logistica con le sue 1350 imprese associate, oltre 150mila operatori del settore, oltre 105mila mezzi, più di 140.300 collegamenti marittimi annuali e più di 120 linee di Autostrade del Mare, interporti e porti in qualità di soci onorari”.

Il dialogo con il governo

“A Verona – continua Grimaldi – intendiamo fornire un nostro forte e qualificato contributo all’informazione ed al confronto, perché oggi il ruolo che siamo istituzionalmente chiamati a rivestire, è quello di collettore di istanze degli operatori del settore ed artefici di un laboratorio strategico per lo sviluppo dell’economia del Paese e della sostenibilità ambientale. Presenteremo su scala euromediterranea le potenzialità del sistema trasportistico, portuale, logistico e commerciale italiano ai delegati politico-istituzionali e agli operatori economici italiani ed esteri. La mission di Alis è sempre centrata sullo sviluppo di un intenso e fattivo dialogo con il governo, attraverso i suoi massimi esponenti, ed è volto a favorire le istanze degli associati e la nascita di nuovi scambi e linee commerciali”. Il ciclo di conferenze organizzato da Alis, dal titolo “Italia in movimento”, si terrà nelle giornate del 21, 22 e 23 febbraio, nella “Meeting Area” dell’Associazione al padiglione 10 di Veronafiere.

Il calendario degli incontri

Ecco i principali ospiti della tre giorni: giovedì 21 febbraio: Dario Galli, viceministro dello Sviluppo economico, Vannia Gava, sottosegretario con delega alla Mobilità sostenibile del ministero dell’Ambiente. Venerdì 22 febbraio Edoardo Rixi, viceministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Claudio Durigon, sottosegretario al Lavoro e alle Politiche sociali, Giuseppina Castiello, sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, Vannia Gava, Armando Siri, sottosegretario per le Infrastrutture e i Trasporti. Sabato 23 febbraio Federico Sboarina, sindaco di Verona, Luca Zaia, presidente Regione Veneto, Matteo Salvini, vicepresidente Consiglio dei Ministri.

Qui il programma completo dei convegni

Continua la lettura di Matteo Salvini a Verona per Transpotec 2019 su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/matteo-salvini-a-verona-per-transpotec-2019/feed/ 0
Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza” https://veronasettegiorni.it/attualita/gift-card-come-funzionano-ce-poca-chiarezza/ https://veronasettegiorni.it/attualita/gift-card-come-funzionano-ce-poca-chiarezza/#respond Mon, 18 Feb 2019 08:38:05 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41847 Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza”. I consigli di Adiconsum per evitare cocenti fregature. Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza” Si trovano vicino alla cassa in supermercati, librerie, negozi delle catene di abbigliamento più note. Sono le cosiddette gift card, ossia carte regalo contenenti un importo prestabilito da spendere. In voga già da […]

Continua la lettura di Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza” su Verona Settegiorni.

]]>
Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza”. I consigli di Adiconsum per evitare cocenti fregature.

Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza”

Si trovano vicino alla cassa in supermercati, librerie, negozi delle catene di abbigliamento più note. Sono le cosiddette gift card, ossia carte regalo contenenti un importo prestabilito da spendere. In voga già da alcuni anni, rappresentano il sostituto moderno della vecchia busta con i soldi. Vero è che, pur rappresentando una buona idea regalo, soprattutto quando non si sa di preciso cosa regalare oppure quando si sa che la persona a cui è indirizzata è fan di quella marca, presenta molti lati oscuri.

“Manca la regolamentazione”

Come spiega Adiconsum, il più oscuro, lato consumatori, riguarda la mancanza di una regolamentazione. Ciò significa che ogni negoziante stabilisce le proprie condizioni d’uso, con annesse clausole vessatorie. Adiconsum, vista la varietà delle gift card e anche delle situazioni in cui il consumatore può ritrovarsi parte debole nel rapporto con il commerciante, invita il legislatore a regolamentarle e sollecita l’Autorità Antitrust a verificare l’eventuale presenza di clausole vessatorie, messaggi ingannevoli, pratiche commerciali scorrette.

I consigli di Adiconsum

Leggere attentamente le condizioni di utilizzo e cioè:

  • modalità di attivazione: può essere online oppure no;
  • inizio dell’attivazione: a volte parte al momento dell’acquisto della carta o dal momento del primo acquisto o dall’attivazione online;
  • durata e scadenza: se illimitate o con durata di quanti giorni/mesi;
  • possibilità di rimborso in caso di non utilizzo;
  • proroga del tempo di validità in caso di non utilizzo nel tempo prestabilito;
  • possibilità di utilizzare tutto in una volta l’importo caricato o in più acquisti;
  • possibilità di avere soldi in contanti nel caso di non utilizzo o del credito residuo per mancati acquisti;
  • presenza e modalità di esercitare il diritto di recesso;
  • indicazione dei termini della garanzia legale;
  • modalità di presentazione di un reclamo e sua gestione;
  • possibilità di ricorrere in conciliazione in caso di contenzioso, verificando eventuali accordi presi con le associazioni consumatori;
  • indicazione del Foro competente per dirimere eventuali controversie che deve essere quello di residenza del consumatore; cambio del prodotto e spese di spedizione;
  • termini di consegna del prodotto (nel caso l’utilizzo della card sia online);
  • pagamento di eventuali penali.

Continua la lettura di Gift card come funzionano: “C’è poca chiarezza” su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/gift-card-come-funzionano-ce-poca-chiarezza/feed/ 0
Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli https://veronasettegiorni.it/attualita/donne-senza-figli-se-ne-parla-a-colognola-ai-colli/ https://veronasettegiorni.it/attualita/donne-senza-figli-se-ne-parla-a-colognola-ai-colli/#respond Mon, 18 Feb 2019 08:20:01 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41843 Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli. L’incontro è organizzato dall’Università del tempo libero e si proietterà il film Lunadigas. Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli Il prossimo appuntamento dell’Università Itinerante e del Tempo libero di Colognola ai Colli, fissato per mercoledì 20 febbraio alle 15.30 nella sede […]

Continua la lettura di Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli su Verona Settegiorni.

]]>
Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli. L’incontro è organizzato dall’Università del tempo libero e si proietterà il film Lunadigas.

Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli

Il prossimo appuntamento dell’Università Itinerante e del Tempo libero di Colognola ai Colli, fissato per mercoledì 20 febbraio alle 15.30 nella sede del Circolo alla via Montanara 36, prevede la proiezione del film “Lunadigas. Ovvero delle donne senza figli”. Interverranno Nicoletta Nesler, autrice del film con Marilisa Piga, e Susi Monzali dell’associazione Lunadigas.

Combattere i pregiudizi

Sono tanti i pregiudizi che ancora colpiscono le donne che scelgono di non avere figli, nonostante in Italia siano sempre più numerose. Lunàdigas nasce per dare loro voce. La parola “lunàdigas” viene dalla lingua sarda ed è usata dai pastori per definire le pecore che in certe stagioni non si riproducono. Le autrici e registe Nicoletta Nesler e Marilisa Piga l’hanno scelta come titolo del loro lavoro in mancanza di un termine altrettanto incisivo nella lingua italiana, che, invece, descrive le donne che non vogliono riprodursi solo attraverso negazioni: “senza figli”, “non madri”. Lunàdigas è invece una parola che afferma e conferma, con autoironia, l’esistenza e l’identità di quelle donne che si sentono complete anche senza aver messo al mondo dei bambini, sfidando stereotipi, luoghi comuni e sensi di colpa.

La genesi del film

In principio fu il webdoc, pubblicato online nel 2015 dopo anni di lavoro, con le testimonianze di donne lunàdigas note e meno note, di ogni età e provenienza. Nel 2016 tutto questo diventa un vero e proprio film, che continua a girare per le sale e i festival italiani e internazionali, collezionando riconoscimenti.

Continua la lettura di Donne senza figli se ne parla a Colognola ai Colli su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/donne-senza-figli-se-ne-parla-a-colognola-ai-colli/feed/ 0
Voragine nella strada a Villafranca https://veronasettegiorni.it/cronaca/voragine-nella-strada-a-villafranca/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/voragine-nella-strada-a-villafranca/#respond Mon, 18 Feb 2019 08:07:02 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41837 Voragine nella strada a Villafranca. E’ accaduto sabato pomeriggio: ecco perché si è aperto l’asfalto. Voragine nella strada a Villafranca Voragine nell’asfalto a Villafranca, lungo la strada Levà, all’altezza dell’intersezione con via Zamboni. E’ accaduto sabato 16 febbraio attorno alle 12. Per fortuna in quel momento non transitavano auto e non ci sono stati feriti […]

Continua la lettura di Voragine nella strada a Villafranca su Verona Settegiorni.

]]>
Voragine nella strada a Villafranca. E’ accaduto sabato pomeriggio: ecco perché si è aperto l’asfalto.

Voragine nella strada a Villafranca

Voragine nell’asfalto a Villafranca, lungo la strada Levà, all’altezza dell’intersezione con via Zamboni. E’ accaduto sabato 16 febbraio attorno alle 12. Per fortuna in quel momento non transitavano auto e non ci sono stati feriti o mezzi danneggiati.

L’intervento della Locale

Sul posto è intervenuta tempestivamente la Polizia locale di Villafranca, per deviare il traffico, e i tecnici di Acque Veronesi. Sembra infatti che alla base del cedimento ci sia stata una perdita della conduttura dell’acqua che passa esattamente sotto il manto stradale.

Continua la lettura di Voragine nella strada a Villafranca su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/voragine-nella-strada-a-villafranca/feed/ 0
Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva https://veronasettegiorni.it/cronaca/diamanti-da-investimento-a-verona-si-presenta-lazione-di-autotutela-collettiva/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/diamanti-da-investimento-a-verona-si-presenta-lazione-di-autotutela-collettiva/#respond Mon, 18 Feb 2019 07:56:46 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41832 Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva. Alcuni professionisti del settore, tra cui Intermarket Diamond Business, sono stati sanzionati dall’Antitrust. Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva Si torna a parlare di diamanti da investimento, un tema che da molto tempo ha causato non pochi problemi ai […]

Continua la lettura di Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva su Verona Settegiorni.

]]>
Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva. Alcuni professionisti del settore, tra cui Intermarket Diamond Business, sono stati sanzionati dall’Antitrust.

Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva

Si torna a parlare di diamanti da investimento, un tema che da molto tempo ha causato non pochi problemi ai risparmiatori, soprattutto se consideriamo che, negli ultimi anni, alcuni professionisti del settore, tra cui Intermarket Diamond Business, sono stati sanzionati dall’Antitrust per aver fornito informazioni poco trasparenti e ingannevoli sull’effettivo mercato di questo bene-investimento.

Il fallimento di Idb

Pochi giorni fa, Intermarket Diamond Business è fallita e risparmiatori si sono giustamente preoccupati per i propri soldi. “Se hai investito in diamanti tramite Idb – fa sapere Adiconsum – puoi recuperare le tue pietre preziose: infatti, come ha spiegato il curatore fallimentare, i diamanti dei consumatori non saranno registrati tra i beni sequestrati e quindi potranno essere recuperati ai sensi dell’art 87-bis Legge Fallimentare.

Cosa fare per recuperare le pietre?

È necessario contattare il curatore fallimentare utilizzando l’apposita casella Pec di riferimento f41.2019milano@pecfallimenti.it e allegare la seguente documentazione fornita da Adiconsum. L’invio del modulo di richiesta può avvenire in qualsiasi momento. E’ consigliabile inviarlo quanto prima.

Il convegno di Verona

Si terrà giovedì 21 febbraio alle 11 la conferenza stampa di lancio dell’azione di autotutela collettiva per il caso diamanti da investimento. Nella sala conferenze del Liston 12, in piazza Bra 12 a Verona, Adiconsum Verona, alla presenza dei soci che hanno aderito all’iniziativa, illustrerà l’azione di autotutela. “Attualmente le proposte del Banco Bpm (già Banco Popolare), con cui stiamo trattando per i nostri soci – fa sapere Adiconsum Verona – non sono state ritenute dalla maggioranza degli interessati soddisfacenti. In talune ipotesi non si arriva neppure al 50% del capitale investito. Ciò nonostante la conferma del provvedimento sanzionatorio emesso dall’Antitrust per pratica commerciale scorretta, confermato il 17 ottobre 2018 dal Tar del Lazio. Raccogliendo la sollecitazione degli associati abbiamo concordato con loro di intraprendere un’azione di autotutela collettiva per chiedere al Banco Bpm di aumentare le proposte di risarcimento. Se non ci saranno segnali di miglioramento i soci si dichiarano, loro malgrado, pronti a cambiare istituto di credito.

Continua la lettura di Diamanti da investimento a Verona si presenta l’azione di autotutela collettiva su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/diamanti-da-investimento-a-verona-si-presenta-lazione-di-autotutela-collettiva/feed/ 0
Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio https://veronasettegiorni.it/attualita/tra-garda-e-bardolino-si-gira-il-film-su-dannunzio/ https://veronasettegiorni.it/attualita/tra-garda-e-bardolino-si-gira-il-film-su-dannunzio/#respond Mon, 18 Feb 2019 06:41:41 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41827 Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio. A sfrecciare per nostre le strade la mitica «Soffio di Satana» appartenuta al Vate. Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio «Ciak si gira!» a Garda martedì 5 febbraio, in quel tratto della gardesana compreso tra la chiesa e il confine con Bardolino. […]

Continua la lettura di Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio su Verona Settegiorni.

]]>
Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio. A sfrecciare per nostre le strade la mitica «Soffio di Satana» appartenuta al Vate.

Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio

«Ciak si gira!» a Garda martedì 5 febbraio, in quel tratto della gardesana compreso tra la chiesa e il confine con Bardolino. A sfrecciare su quel tratto di strada un’Alfa Romeo 6c 2300 Turismo del 1935, ma non una qualsiasi, da quanto appreso sarebbe proprio la «Soffio di Satana», l’auto appartenuta al poeta Gabriele D’annunzio. Il motivo sarebbe riconducibile al fatto che in queste settimane alcuni paesi del Benàco si sono trasformati in set cinematografici per la realizzazione del lungometraggio dedicato al Vate, con, pare, un approfondimento su quelli che sono stati gli ultimi anni, quelli al Vittoriale degli italiani che si trova a Gardone Riviera, sulla sponda bresciana.

Le riprese della scorsa settimana

Martedì mattina, nonostante il freddo pungente, il sole ha favorito la troupe che è arrivata intorno alle 10.30 a Garda, dopo che gli attori si sono cambiati in hotel, a bordo di un camion, è approdata la fiammante Alfa, bordeaux fuori e con gli interni color beige. Con l’ausilio degli agenti della Polizia locale di Garda e di Bardolino, i carabinieri in congedo e una volontaria della Protezione Civile, il set è stato allestito e, dopo la corsa di una Fiat Topolino scura, sono partite quelle dell’Alfa. Un’oretta tra coordinamento, partenza dal lungolago Europa e prove su strada di quella che dovrebbe poi diventare una delle scene della pellicola prodotta da Ascent Film e del regista napoletano Gianluca Jodice.

Le riprese al Vittoriale

A Gardone Riviera, il cast si è fermato per quindici giorni, di questo ne è conferma il messaggio comparso sul sito di prenotazione visite e presentazione: «Il Vittoriale rimarrà chiuso al pubblico dal 14 al 29 gennaio, escluse domenica 20 e domenica 27, per consentire la realizzazione di un lungometraggio sugli ultimi anni di vita di Gabriele d’Annunzio. Il film, con attori importanti e una distribuzione internazionale, sarà visibile nelle sale cinematografiche già del 2019, e siamo sicuri che la breve chiusura sarà compensata dalla diffusione dell’immagine del Vittoriale e del suo creatore».

Continua la lettura di Tra Garda e Bardolino si gira il film su D’Annunzio su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/tra-garda-e-bardolino-si-gira-il-film-su-dannunzio/feed/ 0
Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona https://veronasettegiorni.it/attualita/meteo-della-settimana-18-24-febbraio-verona/ https://veronasettegiorni.it/attualita/meteo-della-settimana-18-24-febbraio-verona/#respond Mon, 18 Feb 2019 06:30:41 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41821 Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona. Tempo sereno e piacevole, nonostante una fastidiosa foschia. Giovedì e venerdì una due giorni di freddo. Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona Sarà la foschia la costante del meteo di questa settimana. Nei primi tre giorni, infatti, come spiega 3BMeteo.com il tempo sarà sempre sereno ma il sole sarà […]

Continua la lettura di Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona su Verona Settegiorni.

]]>
Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona. Tempo sereno e piacevole, nonostante una fastidiosa foschia. Giovedì e venerdì una due giorni di freddo.

Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona

Sarà la foschia la costante del meteo di questa settimana. Nei primi tre giorni, infatti, come spiega 3BMeteo.com il tempo sarà sempre sereno ma il sole sarà coperto da questa fastidiosa coltre che ne limiterà anche l’efficacia termometrica dei raggi. Oggi, lunedì, nel primo pomeriggio il termometro toccherà anche i 14 gradi e, fino a giovedì, non scenderà mai sotto lo zero durante la notte.

Una due giorni di freddo

Venerdì, invece, l’aria fredda manterrà la massima a soli 6 gradi con la minima a -1. Tuttavia anche il prossimo week end, come quello appena trascorso, riserverà bel tempo e ci lancerà verso la prossima settimana, quando i gradi potrebbero sfiorare addirittura i 20 tra lunedì 25 e martedì 26 febbraio.

Continua la lettura di Meteo della settimana 18-24 febbraio Verona su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/meteo-della-settimana-18-24-febbraio-verona/feed/ 0
Escursionista infortunata al Vajo dell’Anguilla https://veronasettegiorni.it/cronaca/escursionista-infortunata-al-vajo-dellanguilla/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/escursionista-infortunata-al-vajo-dellanguilla/#respond Sun, 17 Feb 2019 17:44:44 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41816 Escursionista infortunata al Vajo dell’Anguilla. La donna, una 54enne veronese, ha riportato un probabile trauma alla caviglia dopo essere scivolata sul ghiaccio. La richiesta di soccorso Poco prima delle 12 di oggi, domenica 17 febbraio, la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona, per un’escursionista infortunatasi dopo essere scivolata sul ghiaccio, mentre […]

Continua la lettura di Escursionista infortunata al Vajo dell’Anguilla su Verona Settegiorni.

]]>
Escursionista infortunata al Vajo dell’Anguilla. La donna, una 54enne veronese, ha riportato un probabile trauma alla caviglia dopo essere scivolata sul ghiaccio.

La richiesta di soccorso

Poco prima delle 12 di oggi, domenica 17 febbraio, la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino di Verona, per un’escursionista infortunatasi dopo essere scivolata sul ghiaccio, mentre con il marito e un amico percorreva il Vajo dell’Anguilla.
Escursionista infortunata al Vajo dell'Anguilla. La donna, una 54enne veronese, ha riportato un probabile trauma alla caviglia dopo essere scivolata sul ghiaccio.

Soccorsa una veronese

La donna, M.R., 54 anni, di Verona, che si trovava all’altezza dell’incrocio tra il sentiero numero 251 e il sentiero numero 249, è stata raggiunta da una squadra che le ha prestato le prime cure immobilizzandole un piede, a seguito del probabile trauma alla caviglia riportato, e la ha caricata nella barella. I soccorritori la hanno quindi trasportata a spalla per circa due ore fino in località Tonghe di Sotto, dove attendeva l’ambulanza per accompagnarla all’ospedale.

Continua la lettura di Escursionista infortunata al Vajo dell’Anguilla su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/escursionista-infortunata-al-vajo-dellanguilla/feed/ 0
Frontale sulla Provinciale 6 https://veronasettegiorni.it/cronaca/frontale-sulla-provinciale-6/ https://veronasettegiorni.it/cronaca/frontale-sulla-provinciale-6/#respond Sun, 17 Feb 2019 17:35:21 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41814 (foto d’archivio) Frontale sulla Provinciale 6. Tre persone sono stata trasportate all’ospedale di Borgo Trento. Lo scontro Due macchine si sono scontrate frontalmente alle 16.40 di oggi, domenica 17 febbraio sulla Strada Provinciale 6 che collega Grezzana a Stallavena. Persone coinvolte Nello scontro sono state coinvolte 3 persone, che sono state trasportate all’ospedale di Borgo […]

Continua la lettura di Frontale sulla Provinciale 6 su Verona Settegiorni.

]]>
(foto d’archivio)

Frontale sulla Provinciale 6. Tre persone sono stata trasportate all’ospedale di Borgo Trento.

Lo scontro

Due macchine si sono scontrate frontalmente alle 16.40 di oggi, domenica 17 febbraio sulla Strada Provinciale 6 che collega Grezzana a Stallavena.

Persone coinvolte

Nello scontro sono state coinvolte 3 persone, che sono state trasportate all’ospedale di Borgo Trento.

Rilievi in corso

Sul posto sono intervenuti un’automedica, un’ambulanza, i Vigili del Fuoco e la polizia stradale che sta effettuando i rilievi del sinistro.

Continua la lettura di Frontale sulla Provinciale 6 su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/cronaca/frontale-sulla-provinciale-6/feed/ 0
Giorno del Ricordo: Castelnuovo non dimentica https://veronasettegiorni.it/attualita/giorno-del-ricordo-castelnuovo-non-dimentica/ https://veronasettegiorni.it/attualita/giorno-del-ricordo-castelnuovo-non-dimentica/#respond Sun, 17 Feb 2019 12:15:40 +0000 https://veronasettegiorni.it/?p=41809 Giorno del Ricordo: Castelnuovo non dimentica. Si terrà mercoledì l’approfondimento sulle foibe con Beltrame e Smaila, un momento importante per non dimenticare gli esuli. L’appuntamento In occasione del Giorno del Ricordo, gli assessorati alla Comunicazione e ai Convegni del Comune di Castelnuovo del Garda promuovono per mercoledì 20 febbraio, alle 20.30, nella sala civica XI […]

Continua la lettura di Giorno del Ricordo: Castelnuovo non dimentica su Verona Settegiorni.

]]>
Giorno del Ricordo: Castelnuovo non dimentica. Si terrà mercoledì l’approfondimento sulle foibe con Beltrame e Smaila, un momento importante per non dimenticare gli esuli.

L’appuntamento

In occasione del Giorno del Ricordo, gli assessorati alla Comunicazione e ai Convegni del Comune di Castelnuovo del Garda promuovono per mercoledì 20 febbraio, alle 20.30, nella sala civica XI Aprile 1848, un incontro di approfondimento sul tema. I relatori saranno il professor Piergiuliano Beltrame, che proporrà un’introduzione storica, e l’esule Marina Smaila.

L’importanza della conoscenza

Istituito nel 2004, il Giorno del Ricordo commemora le vittime delle Foibe, dell’esodo giuliano-dalmata e delle vicende del confine orientale. “Credo sia importante far conoscere ai giovani una pagina di storia che il nostro Paese ha ignorato per più di mezzo secolo ‒ spiega l’assessore alla Comunicazione, Chiara Trotti ‒. Furono oltre 300mila gli istriani, fiumani e dalmati, di ogni età ed estrazione sociale, costretti a lasciare la loro terra e la loro casa. Appare sempre più necessario superare ogni barriera politica, culturale ed etnica per costruire un futuro di pace”.

Ricordare è lavorare insieme

“Ricordare quei drammatici eventi vuol essere un invito a lavorare insieme per celebrare il rispetto delle diversità e il valore della vita” – aggiunge l’assessore ai Convegni Marina Salandini.

 

La serata è ad ingresso libero.

 

Continua la lettura di Giorno del Ricordo: Castelnuovo non dimentica su Verona Settegiorni.

]]>
https://veronasettegiorni.it/attualita/giorno-del-ricordo-castelnuovo-non-dimentica/feed/ 0