Ordine, sicurezza e competenza, uniti al dialogo e a un filo diretto costante con i cittadini. È questa la ricetta di Antonino Puliafito, che ha sciolto le riserve e ha annunciato la propria candidatura a sindaco con la lista civica “Insieme per rinnovare Angiari”. Luogotenente dei carabinieri in congedo e Cavaliere al merito della Repubblica, dal 1997 al 2015 comandante del nucleo operativo della compagnia di Legnago, Puliafito ha deciso di mettere a disposizione la propria esperienza sul territorio forte anche del sostegno della Lega e di Fratelli d’Italia e di Massimo Giorgetti e guiderà la lista civica con cui la consigliera uscente Marina Meletti si era presentata alle elezioni cinque anni fa.

“La comunità di Angiari esprime il forte desidero di rinnovamento”

“Dopo il congedo dall’Arma dei carabinieri ho iniziato a seguire più da vicino l’andamento del paese e ho trovato una comunità che esprime il forte desidero di rinnovamento rispetto all’attuale amministrazione di Angiari. Ho deciso di impegnarmi per il mio paese grazie al sostegno di un gruppo unito, preparato e pulito. La lista sarà formata da persone di valore, con competenze specifiche nei vari ambiti amministrativi – afferma Puliafito -. Se eletto sarò un sindaco sempre presente, che saprà ascoltare le necessità delle persone. Sono stati anni caratterizzati da una gestione unilaterale, che ha condizionato in negativo il paese. Ad Angiari non c’è stato sviluppo e molte iniziative sono ferme. Le premesse erano ben diverse e ora serve una svolta”. Secondo il candidato sindaco occorre “ripartire dal dialogo con i cittadini. Già a partire dai prossimi giorni incontrerò i residenti, per confrontarmi con loro sulle principali necessità del paese. Ci sono delle priorità, come la sicurezza, la legalità, che sono ambiti che ho sempre trattato da vicino stando nell’Arma: incrementeremo la videosorveglianza e la collaborazione con le forze dell’ordine”.

“Angiari è isolata e stiamo perdendo delle importanti opportunità”

Al tempo stesso, prosegue Puliafito, “dovremo migliorare i servizi e la manutenzione delle strade e degli spazi pubblici. Servirà inoltre mettere mano ai servizi scolastici e alle rette e cercheremo di coinvolgere di più le associazioni del paese”. Con il dialogo, secondo il candidato sindaco, “si potranno risolvere molte situazioni, nell’interesse dei cittadini. Non cercheremo lo scontro come è avvenuto in questi anni, dialogo significa infatti riprendere i contatti con i Comuni limitrofi e creare una filiera diretta con la Provincia e la Regione. Angiari è isolata e stiamo perdendo delle importanti opportunità, utili per la cittadinanza e per creare nuove opportunità per i giovani. Queste sono delle proposte nate dalla condivisione con il nostro gruppo, il vero programma elettorale nascerà dal confronto con i cittadini”.
Puliafito conclude con un impegno preciso: “Sarò sempre a disposizione della gente. Vorrei potermi mettere a disposizione della comunità per risolvere i problemi della persone. Per questo farò una campagna elettorale casa per casa, nessuno deve rimanere indietro e tutti devono potersi sentire partecipi di questo progetto di rinnovamento del nostro paese”.