Autonomia: Di Maio dà speranza ai veneti. Zaia: “Le parole di Di Maio sono musica per noi. Confermando l’impegno dimostra coerenza e rispetto del contratto di Governo”.

La coerenza

“Le parole del Vicepremier Di Maio sono musica per le orecchie di noi veneti. E’ una questione di coerenza, e Di Maio dimostra di essere coerente confermando l’impegno
per l’autonomia e smentendo certi soloni che tentano di contrastarla”. Così il Presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, commenta le dichiarazioni
favorevoli sull’autonomia al Veneto e alle Regioni che la chiedono, rilasciate dal Vicepremier Di Maio, oggi in visita nel bellunese.

Unica voce ufficiale

“Il contratto di Governo – ricorda Zaia – l’abbiamo firmato con Di Maio, e per noi è lui l’unica voce ufficiale che oggi ha posto una pietra tombale su tutti coloro che
coltivano aspettative di bloccare questo processo”.

Autonomia da realizzare

“Con questa conferma, e la posizione storica dell’altro Vicepremier Salvini l’autonomia è ancora più vicina e va senz’altro realizzata. Del resto – prosegue Zaia – un Governo coerente non può che riconoscere che l’autonomia è un’assunzione di responsabilità dei territori e di chi li amministra, che abbiamo costruito in maniera perfettamente legale e con il timbro di costituzionalità della Consulta. Le lamentele e le proteste di chi non è virtuoso e non vuole nemmeno provare ad esserlo non sono una bella cosa. Sulla base di questi presupposti – conclude Zaia – il Veneto va avanti e conferma il suo impegno sulle ventitrè materie previste dalla Costituzione”.