L’ex candidato escluso Roberto Benin a Zimella esorta i cittadini a votare scheda bianca. La civica era stata esclusa per una causa pendente dello stesso candidato.

Benin a Zimella esorta a votare scheda bianca

Ieri sera, Roberto Benin ha invitato i concittadini ad un’assemblea pubblica a Bonaldo, dove ha spiegato i motivi per cui la sua lista è stata esclusa e riferito le proprie intenzioni di voto.

«Non dico ai cittadini di non andare a votare,  – ha spiegato Benin – perché ritengo il voto un diritto e dovere che va esercitato. Tuttavia sono convinto che un’amministrazione democratica abbia bisogno di una maggioranza e di una minoranza, perché quest’ultima ha un indispensabile potere di controllo sugli atti amministrativi. Pertanto, chi non si riconosce nelle persone e nel programma di Biasin può esprimere il proprio dissenso votando scheda bianca».

L’esclusione di Benin a un passo dalle elezioni

«Per mano insieme» la civica con candidato sindaco Benin, non è stata ammessa alle elezioni per una vecchia condanna dello stesso Benin.

Leggi anche:  Assestamento bilancio 35 milioni di avanzo a Verona

LEGGI ANCHE: Anche il Consiglio di stato dice di no a Benin: è fuori

In corsa solo una lista

La lista che sostiene Sonia Biasin ha risposto con una lettera aperta distribuita alle famiglie.

«Siamo molto amareggiati che, in maniera più o meno esplicita, si stia diffondendo l’invito a non votare. Non partecipare alla votazione o votare scheda bianca può provocare un grande danno. Noi vogliamo cercare il contatto con la vita vera della nostra gente per trovare insieme i modi per affrontare tutte le situazioni complesse, nella legalità e nel rispetto del prossimo: ascolteremo tutti».

LEGGI ANCHE: Elezioni comunali Zimella: Roberto Benin Escluso