A Legnago in questi giorni si fa un gran parlare in merito ai presunti aumenti alle indennità degli assessori.

“Polemica strumentale”

La maggioranza ha voluto far valere le proprie ragioni attraverso un comunicato che riportiamo: “Dopo quanto emerso in maniera strumentale sui social network – si legge – è doveroso fare delle precisazioni sui presunti aumenti dei compensi degli amministratori. Occorre subito chiarire che la retribuzione dei componenti della giunta comunale di Legnago è attualmente quella prevista per legge, attuando un taglio del 10%, in linea con quanto avviene negli altri Comuni. In questi giorni tutti i Comuni d’Italia hanno decretato le indennità dei propri rappresentanti e a Legnago sono state ristabilite quelle previste per legge. Non c’è stato quindi nessun colpo di mano, come qualcuno ha cercato di far passare”.

L’attacco alla precedente amministrazione

“Siamo convinti – continua nel comunicato – che quello istituito dall’amministrazione di centrosinistra, non a caso chiamato elettoralmente “fondo di solidarietà”, fosse solo uno specchietto per le allodole ed è dimostrato dal fatto che la stessa amministrazione Scapin prima delle elezioni ha tagliato dal bilancio di previsione oltre 40mila proprio nel capitolo del sociale. Con una mano quindi hanno dato e con l’altra invece hanno tolto, per progetti che nulla a hanno a che fare col sociale.  Per l’amministrazione di centrodestra gli ambiti della famiglia e del sociale sono invece ambiti prioritari, che vanno affrontati in modo serio e strutturato e non con interventi spot che hanno solo un sapore elettorale, ma che non risolvono assolutamente i tanti problemi che caratterizzano la nostra città. La situazione è infatti sotto gli occhi di tutti. Ci siamo messi subito al lavoro per dare risposte concrete. Siamo stati eletti per migliorare e potenziare gli asili nido, per sostenere le giovani coppie con progetti come “È nata una mamma”, per migliorare l’offerta abitativa. E ancora per istituire il baratto amministrativo, per incrementare il trasporto pubblico locale, con un occhio di riguardo verso gli anziani, per tutelare il nostro ospedale, affinchè migliorino i servizi. Da parte nostra non mancherà mai l’impegno nell’affrontare i problemi che caratterizzano la nostra città. Per questo siamo stati eletti e su questo siamo convinti saremo giudicati dai cittadini”.