Elezioni Valeggio 2019 la deputata vuole la fascia tricolore. La parlamentare Vania Valbusa, sostenuta da Lega, Fratelli d’Italia e dalla civica «Valeggio Domani», corre per la poltrona di primo cittadino.

Elezioni Valeggio 2019 la deputata vuole la fascia tricolore

Il deputato della Lega, nonché assessore del comune di Valeggio Vania Valbusa, in corsa per indossare la fascia tricolore. Onorevole, madre, moglie e giovane donna, non teme i numerosi impegni che dovrà affrontare in caso di vittoria: «Una grande sfida da vivere con serenità e leggerezza, che noi donne sappiamo prendere di petto. Se vinceremo, mi impegnerò realmente per il mio paese – svela – Fare l’amministratore è una delle cose più belle che mi siano capitate nella vita, diventare onorevole un sogno premiante, e diventare sindaco sarebbe una gioia immensa».

Il suo nome condiviso

La sua candidatura proviene da una decisione della squadra uscente, e che ha fatto «quadrato» sul nome di Vania Valbusa. «La scelta è stata fatta in base alla mia esperienza amministrativa decennale. Sono entrata a far parte del mondo della politica a soli 21 anni. Per cinque anni sono stata consigliere comunale, e per altri 5 assessore con delega all’Ecologia, all’Ambiente e Agricoltura. La possibilità di diventare sindaco per me non è altro che un salto naturale – e il deputato aggiunge – Ciò che mi ha fatto piacere è che tutti i componenti della squadra hanno deciso all’unanimità di proporre il mio nome. Chi mi sostiene in primis è il mio partito, la Lega, in sinergia con quello del sindaco uscente Angelo Tosoni, ossia Fratelli d’Italia: due partiti che stanno colloquiando, e si strizzano l’occhio spesso e volentieri. Abbiamo molti punti in comune, soprattutto quelli inerenti alla famiglia, e che portiamo avanti con la stessa forza».

Leggi anche:  Elezioni San Bonifacio 2019 il M5S punta al cambiamento con Menin

La “simbologia”

Oltre al centro-destra, una parte della squadra è formata dalla lista «Valeggio Domani» che rappresenta la parte civica del paese. Un triangolo che racchiude il simbolico «Occhio della Provvidenza»: Roma. «Sono stata eletta un anno fa alla Camera dei Deputati – spiega Valbusa – pertanto rappresento il punto che potrebbe collegare l’amministrazione comunale di Valeggio ad un Ente superiore dove forse non siamo mai riusciti ad arrivare. I nostri bilanci hanno sempre più bisogno di essere alimentati da bandi Regionali, piuttosto che Nazionali. Cerchiamo di arrivare prima degli altri, e onestamente. Il mio rapporto con la Capitale potrebbe essere un vantaggio per la cittadinanza e il paese».

Il programma

Infine l’onorevole Valbusa descrive alcuni punti del programma: «Al più presto ci attiveremo per adeguare e migliorare il Polo scolastico – continua – Procederemo a step, a un progetto esecutivo che avrà lo scopo allargare la scuola primaria affinché possa essere a misura di bambino; con spazi nuovi, vivibili e illuminati, che scarichino le tensioni che un bimbo prova all’interno di un’area soffocante. Mi darò da fare per trovare fondi per la costruzione di nuovi edifici – e conclude – Inoltre vorrei portare a Valeggio il frutto della mia prima proposta di legge, che ho depositato come onorevole: l’assistenza domiciliare “post-partum”, perché essere un candidato donna e mamma, significa vivere le sensazioni e le emozioni di una donna e della sua neo-famiglia».