Forza Legnago entra nella coalizione del centrodestra

Nuovo accordo in vista delle comunali

“Alle prossime elezioni amministrative che si terranno a maggio ho deciso di proseguire il mio impegno politico portato avanti in questi anni, da ultimo come consigliere di opposizione per cinque anni. E lo farò
sostenendo Graziano Lorenzetti con la lista Forza Legnago”. Loris Bisighin, consigliere comunale uscente e candidato sindaco per Forza Italia nel 2014, correrà a sostegno di Graziano Lorenzetti in vista delle elezioni amministrative di Legnago.

La fedeltà verso il centrodestra unito

“Fedele ai nostri principi, io e altri amici legnaghesi abbiamo dato vita a Forza Legnago, che rappresenta chi, come me, si riconosce nei valori del centrodestra e di Forza Italia, ma non nelle linee portate avanti dalla segreteria locale, per portare un contributo determinante alla coalizione che sostiene Lorenzetti. Ho scelto di impegnarmi in prima persona perché riconosco a Lorenzetti un’importante esperienza a livello amministrativo e professionale e il rispetto del programma e delle idee del centrodestra. Elementi che sono certo porteranno a una rinascita di Legnago”.

La coalizione che appoggia Lorenzetti si allarga

Forza Legnago entra così nella squadra a sostegno di Lorenzetti, che può contare già su Lega, Laboratorio Legnago e Fratellli d’Italia. Il candidato sindaco “esprime grande soddisfazione per l’ingresso nella squadra di una parte determinante del centrodestra legnaghese. Insieme sono certo sapremo far ripartire Legnago. Il centrosinistra ha dimostrato di non avere strategie di sviluppo per la città, per creare occasioni di lavoro e migliorare la vivibilità di Legnago. C’è bisogno di una svolta decisa”.  Bisighin ricorda che “durante la mia carriera politica non mi sono mai
allontanato da quelli che erano i valori del centrodestra e dalle linee dettate a livello nazionale da Forza Italia. Purtroppo però quelle linee sono state disattese a livello locale, nel momento in cui la segreteria legnaghese ha scelto di sostenere l’amministrazione di centrosinistra in carica, motivando la decisione con “il senso di responsabilità” e quindi non sottoscrivendo le dimissioni del Sindaco Scapin”, prosegue Bisighin, che sottolinea: “In realtà in questo modo non hanno fatto altro che rendersi compartecipi attivi della recessione economica e demografica di Legnago ormai conclamata. Errori imperdonabili sono state le scelte urbanistiche e commerciali attuate, tra tutte quella di ampliare lo spazio dedicato al centro commerciale di fronte al Galassia. Errore è stato perdere l’opportunità di aggregarsi ai Comuni limitrofi. Errore è stata la decisione di rinunciare alla sede del Giudice di Pace. Errore nel bloccare il porto di Torretta fortemente voluto dalle imprese e dagli altri quattro Comuni limitrofi”.

Leggi anche:  L'Assessore Lanzarin a Legnago per parlare di Sanità

Gli obiettivi della nuova coalizione

L’obiettivo che questa coalizione si propone, concludono Lorenzetti e Bisighin, “sarà quello di rendere appetibile il territorio al commercio e alle imprese, per favorire la creazione di nuove opportunità di lavoro. Partendo da qui potremo contribuire anche alla crescita demografica e a ridare a Legnago il ruolo che gli compete, ossia quello di centro nevralgico per la Pianura Veronese”.