Sindaci  riuniti a sostegno di Lorenzetti.

A Legnago arrivano Sboarina e il sottosegretario Candiani

La Lega continua a mostrare i muscoli e riunisce a Legnago oltre 30 sindaci da tutta la Provincia veronese. Tanti volti noti riuniti a pranzo da “Sandro” per testimoniare il proprio appoggio a Graziano Lorenzetti e la propria unità. Ospiti d’onore il sindaco di Verona Federico Sboarina e il sottosegretario agli Interni Stefano Candiani.

Anche il presidente della Provincia Scalzotto invita all’unità

“Non capita spesso – ha sottolineato il presidente della Provincia Scalzotto – di vedere riuniti così tanti sindaci. Sappiamo con quante difficoltà dobbiamo confrontarci. Siamo mal pagati e investiamo tanto tempo per amministrare togliendolo alle nostre famiglie. Essere insieme, qui oggi, testimonia che siamo uomini e donne uniti: che si parlano fra loro per risolvere i problemi dei cittadini”.

Le parole del sottosegretario Candiani

“Oggi sembra di essere ad una riunione degli enti locali – ha evidenziato il senatore Stefano Candiani – con tutti questi amministratori qui riuniti. E’ bello vedere i sindaci che si confrontano. Il sindaco del paese più grande è giusto che si metta al servizio degli altri. Oggi bisogna ridare dignità anche ai piccoli comuni, senza dimenticarsi di far funzionare quelli più grandi”.

Le parole del candidato sindaco Lorenzetti

“Essere uniti – ha spiegato Graziano Lorenzetti – è la forza dei nostri sindaci. Una provincia più forte può essere un bene per tutto il territorio e anche per la città di Verona. Un territorio forte può far sentire di più la sua voce”.

Leggi anche:  Bendinelli lascia Forza Italia per Italia Viva

 

Gli altri candidati sindaci alle elezioni comunali di Legnago sono Silvio Gandini, appoggiato dalle liste Legnago Futura, Per una città in Comune e Liberinsieme, Riccardo Shahine, appoggiato da Lista Viva Legnago per l’autonomia del Veneto, Lista Forza Italia e Lista Prima Legnago, e Diletta Marconcin, appoggiata dalla lista Legnago Chiama.