Diaday: giornata mondiale lotta al diabete. Federfarma pronta per “Dia day” in farmacia 12-18 novembre, conoscere il rischio di contrarre il diabete nei prossimi 10 anni.

L’importanza della diagnosi

Durerà una intera settimana dal 12 al 18 novembre il “DiaDay” la Campagna sanitaria contro il diabete in farmacia ideata per dare ancora maggiore risalto alla Giornata mondiale del 14, in 157 farmacie di Federfarma Verona (pari al 65% del totale).

Obiettivo dell’iniziativa che gode del patrocinio del Ministero della Salute è individuare i casi di diabete non ancora diagnosticati e i soggetti a rischio di sviluppare una patologia grave che comporta forti disagi per i pazienti e per i loro familiari, nonché rilevanti costi per il Servizio Sanitario Nazionale.

Diaday

La Giornata Mondiale della Lotta al Diabete che si terrà mercoledì 14 novembre prevede anche, alla presenza dell’assessore alla Sanità della Regione Veneto Luca Coletto, uno specifico intervento presso il Comando provinciale della Guardia di Finanza a cura di Federfarma Verona con il prof. Enzo Bonora presidente della Società italiana di diabetologia e direttore UOC Endocrinologia, Diabetologia e Malattie del Metabolismo (AOUI) che presenterà ai militari delle Fiamme Gialle una breve relazione sulla patologia, mentre la parte dedicata alla prevenzione sarà a cura di Arianna Capri vicepresidente di Federfarma Verona. I farmacisti supporteranno il comandate Colonnello Carlo Ragusa e i finanzieri presenti nella Caserma “Amilcare Martini” di via Cristoforo Colombo nell’autoanalisi della glicemia invitandoli anche a rispondere alle domande del questionario anonimo (Diabetes Risk Score-DRS) appositamente studiato per mettere in luce l’eventuale rischio di contrarre il diabete nei prossimi dieci anni.

L’importanza del peso ideale

Il peso ideale da tenere sotto controllo insieme al giro vita e all’indice di massa corporea sono elementi importanti per inibire numerose patologie tra cui anche il diabete. Per allontanare lo spettro dell’obesità è utile ricordare la riduzione della quantità di cibo, l’importanza di una dieta ricca di fibre e l’abbandono di una vita sedentaria in favore di esercizio fisico, non necessariamente sport intenso: anche una semplice passeggiata al giorno può aiutare a mantenere peso forma e salute.

 

L’iniziativa

La campagna “DiaDay” è realizzata da Federfarma con il patrocinio di SID (Società italiana di diabetologia), AMD (Associazione medici diabetologi), FOFI (Federazione Ordini Farmacisti Italiani), Utifar (Unione Tecnica Italiana Farmacisti), FNOMCEO (Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri), Cittadinanzattiva. Cosa offre la FARMACIA al cittadino nella settimana di lotta al diabete (12-18 novembre 2018) Al cittadino che entrerà nelle farmacie aderenti al “DiaDay” e riconoscibili dalla locandina verrà offerta la misurazione gratuita della glicemia in regime di autoanalisi mentre i farmacisti
compileranno, per ciascun utente sottoposto al test, un questionario anonimo on line, accessibile dal sito internet di Federfarma, dedotto dal modulo finlandese del rischio-diabete contenente informazioni di carattere generale sul soggetto e già utilizzato in campagne di prevenzione condotte a Verona. La compilazione del questionario, correlata al valore glicemico misurato, permetterà di verificare, tramite uno specifico punteggio rilasciato automaticamente dall’applicazione informatica, il grado di rischio del soggetto di sviluppare il diabete. La farmacia potrà quindi indirizzare i pazienti a rischio al medico 2 di medicina generale o direttamente al centro diabetologico rilasciando al cittadino una stampa dei risultati.

Leggi anche:  Come combattere le malattie del freddo

Per coloro che, invece, sanno già di essere affetti dalla malattia la settimana del “DiaDay” prevede da questa edizione un questionario somministrato dai farmacisti e focalizzato sull’aderenza alla terapia da parte del paziente, individuando eventuali irregolarità nella modalità di assunzione dei farmaci contro il diabete.

Dati

I dati rilevati in forma anonima nell’ambito della campagna “DiaDay” saranno elaborati dal board scientifico, composto da diabetologi, farmacisti e rappresentanti delle Istituzioni. «Nel 2017, anno di inaugurazione del “DiaDay”, su oltre 140.000 soggetti monitorati nelle farmacie italiane, sono stati evidenziati 19.000 soggetti cosiddetti “prediabetici” (13%) di tutte le fasce di età, ma con prevalenza di ultrasessantenni – spiega Marco Bacchini, presidente di Federfarma Verona – e 4.400 (3%) sono invece risultati diabetici, si tratta di pazienti che erano totalmente ignari di esserlo e che a conclusione del percorso diagnostico hanno iniziato il percorso terapeutico. La diagnosi precoce è, infatti determinante per approcciare la malattia prima che essa diventi invasiva, tanto da essere addirittura mortale. L’impegno messo a disposizione gratuitamente dalle farmacie è quindi particolarmente importante ed è per questo che invito tutti, anche i più giovani, a sottoporsi all’autoanalisi e al questionario: bastano pochi minuti per fare un “regalo” prezioso alla propria salute. Si ringraziano tutti i colleghi del Consiglio direttivo di Federfarma che il 14 saranno presenti presso il Comando provinciale della Guardia di Finanza di Verona».

In Italia quest’anno sono 6.500 (38%) sul totale di 17.000, le farmacie aderenti a Federfarma che partecipano alla settimana di prevenzione del diabete, il Veneto partecipa con una media del 47%, Verona del 65%.