Il velocista veronese Andrea Guardini sarà uno degli otto corridori al via della 101esima edizione del Giro d’Italia in programma dal 4 al 27 maggio. Quando mancano nove giorni alla partenza della corsa rosa, la Bardiani-CSF è pronta per annunciare la formazione che prenderà parte all’evento più importante della sua stagione.

Andrea Guardini nel greenteam al via della Corsa rosa

Gli otto corridori a disposizione dei direttori sportivi Roberto Reverberi e Stefano Zannata oltre al corridore veronese saranno Simone Andreetta, Enrico Barbin, Giulio Ciccone, Mirco Maestri, Manuel Senni, Paolo Simion e Alessandro Tonelli.  “Il percorso di avvicinamento al Giro, in particolare nell’ultima fase con Tour of the Alps, Giro dell’Appennino e Tour of Croatia, è stato più che brillante. Siamo molto soddisfatti per ciò che i ragazzi hanno fatto finora e in tanti avrebbero meritato una convocazione” ha spiegato Reverberi. “Abbiamo sempre avuto le idee molto chiare sul tipo di squadra che volevamo al Giro. Per noi ogni giorno è un’occasione per emergere, attaccare e provare a vincere. L’obiettivo del #GreenTeam sono le tappe e per raggiungere il successo avremo bisogno, oltre all’exploit del singolo, del supporto dell’intera squadra. Spirito di sacrificio e compattezza sono le nostre parole d’ordine” ha aggiunto il ds.

Guardini e Simion punteranno agli arrivi veloci

“La caratteristiche del percorso e la condizione atletica sono stati i fattori chiave per decidere la squadra” ha spiegato Zanatta. “Ogni tappa è tosta e insidiosa. Per essere competitivi abbiamo selezionato una squadra giovane, con età media di 25.5 anni, ma allo stesso tempo esperta. Guardini e Simion punteranno agli arrivi veloci; Ciccone e Senni saranno i nostri punti di riferimenti in salita; Andreetta, Barbin, Maestri e Tonelli formeranno il poker di attaccanti per le fughe. Siamo convinti di aver allestito una squadra affidabile e all’altezza dell’evento. Da Gerusalemme a Roma sarà compito di ognuno onorare al massimo il Giro d’Italia e la maglia che indosseranno”. La squadra partirà alla volta di Israele martedì 1 maggio con un volo da Milano Malpensa a Tel Aviv. Venerdì 4 maggio è in programma la prima tappa, una cronometro di 9.7 km in Gerusalemme, seguita da altre due frazioni in linea, sempre in Israele.

Leggi anche:  Pallanuoto, parte la stagione della squadra femminile veronese di Serie A1

Il Giro della Bardiani-CSF

Lunedì 7 maggio, primo giorno di riposo, è previsto il rientro di tutta la carovana rosa in Italia con un volo da Eilat a Catania. Martedì 8 la corsa riprenderà con la quarta tappa da Catania a Caltagirone. Il Giro d’Italia si concluderà a Roma domenica 27 maggio con la ventunesima tappa: 115 km di circuito cittadino con partenza e arrivo ai Fori Imperiali. La Bardiani-CSF parteciperà al Giro d’Italia per la sesta volta. Dal suo primo anno di attività (2013) non ha mai mancato l’appuntamento, mettendolo sempre al centro dei propri impegni. Il palmares del #GreenTeam annovera sei successi: Battaglin nel 2013; Battaglin, Canola e Pirazzi nel 2014; Boem nel 2015; Ciccone nel 2016. Per la famiglia Reverberi, alla guida della squadra con Bruno e Roberto, sarà la 36ma partecipazione in 37 anni di attività nel ciclismo professionistico, nelle quali ha collezionato la bellezza di 27 vittorie di tappa e sei maglie.