Basket al Palaferroli, è partito il conto alla rovescia. A circa 10 giorni dall’evento che porterà le formazioni di Verona, Treviso, Mantova e Ferrara al palasport di località Offia il primo cittadino di San Bonifacio Giampaolo Provoli spiega come la scelta di ospitare questo evento non sia certo casuale. “Questa iniziativa ci piace, interpreta la passione sportiva di San Bonifacio e delle realtà limitrofe. Dopo i fasti della Ferroli e della Pakelo, la pallacanestro sta rinascendo e raggiunto con le giovanili ottimi risultati a livello regionale”, spiega il primo cittadino.

Basket al Palaferroli, una scelta non casuale

San Bonifacio, denominata negli anni ’80 la “piccola Cantù” per la vivacità cestistica, ha radici profonde con la palla a spicchi e tanta passione che oggi viene espressa dalla Pallacanestro San Bonifacio, coinvolta nell’organizzazione e forte di un passato blasonato che l’ha vista sfiorare la A2, e la Victoria San Bonifacio, il club femminile nato dalle ceneri della Pakelo Polibasket che negli anni ’90 arrivò ad un passo dalla massima categoria.

Il quadrangolare

Per questo l’evento che vedrà protagoniste Tezenis Verona espressione del movimento scaligero e per questo considerata la squadra di casa, De’ Longhi Treviso, Pompea Mantova e Bondi Ferrara, piace all’Amministrazione comunale tanto da inserire il quadrangolare nel Settembre Sambonifacese, il mese in cui le realtà locali esprimono il proprio carattere economico e sociale.

Il clinic

“Al di là del torneo, e non me ne vogliano le altre partecipanti ma tiferò Tezenis, mi piace l’iniziativa legata ai giovani, in particolare il clinic, relatori Luca Dalmonte e Matteo Ferrari, rispettivamente allenatore e preparatore fisico della Tezenis, con la partecipazione di oltre 300 allenatori chiamati a formarsi per essere sempre prima di tutto educatori. Il rispetto delle regole all’interno di un contesto agonistico, l’impegno costante negli allenamenti, la crescita individuale nel gruppo, sono complementi fondamentali per la maturazione dei giovani”.

Leggi anche:  Legnago Salus colpo Cicarevic

Appuntamento fisso

Il coinvolgimento e la disponibilità dell’Amministrazione comunale sambonifacese ha consentito all’ EdSport di AMC Eventi e Comunicazione, e Fantasia Edutainement, in collaborazione con Qideas e Pallacanestro San Bonifacio, di creare l’evento che vedrà impegnate quattro fra le formazioni più ambiziose girone Est nel quadrangolare di A2 del 7 e 8 settembre. La vicinanza geografica al casello autostradale di Soave consente anche ai più lontani tifosi di raggiungere facilmente la location cestista. “Già in passato, chi è venuto prima di me ha saputo interpretare la passione sportiva dei nsotri cittadini, come l’ex Sindaco Silvano Polo che ha vestito la maglia azzurra ai recenti Europei di Maxibasket, o la famiglia di Giunluigi Pedrollo, patron della Scaligera e imprenditore locale, uno sportivo a 360°. Ci piacerebbe che questo torneo diventasse un appuntamento fisso per il Settembre Sambonifacese” conclude il Sindaco Provoli.

Il programma

Il calendario del 1° Trofeo Città di San Bonifacio è il seguente: 7 settembre ore 18.15 De’ Longhi Treviso-Bondi Ferrara ore 20.30 Tezenis Verona-Pompea Mantova; 8 settembre ore 18.16 finale 3°/4° posto ore 20.30 finale 1°/2° posto. I biglietti del quadrangolare sono acquistabili nei prossimi giorni in prevendita su Vivaticket a 10 euro la giornata, e sono validi per i due incontri.