Elia Viviani ha regalato spettacolo nella seconda edizione del Cycling stars criterium di Montebelluna (Treviso) che ieri ha accolto in città i campioni del ciclismo reduci dalle fatiche del Giro d’Italia e non solo.

Elia Viviani dopo il Giro infiamma la piazza trevigiana

Al calar del sole è arrivato il momento clou dell’evento. Ai nastri di partenza si sono presentati più di venti atleti professionisti, tra cui Vincenzo Nibali, assalito dalla folla già dal suo arrivo, accompagnato dai compagni di squadra Franco Pellizotti e Manuele Baoro, Elia Viviani, fresca maglia ciclamino del centunesimo Giro d’Italia, Domenico Pozzovivo, autore di una ottima performance all’ultima edizione della Corsa rosa, Enrico Battaglin, trionfatore nella quinta tappa del Giro Agrigento-Santa Ninfa, Sacha Modolo, velocista di “casa” in forza al Team EF Education First-Drapac e Giulio Ciccone, giovane della Bardiani CSF, che ha sfiorato la maglia blu nell’edizione appena conclusa del Giro.

Elia Viviani show alla Cycling Stars Criterium

La gara

Dopo un presentazione-show dal palco di corso Mazzini, è iniziato il Criterium tra il tifo delle migliaia di persone che incitavano i propri idoli. Alla fine l’ha spuntata proprio lo sprinter veronese già oro olimpico nell’omnium maschile nelle olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2006 Elia Viviani, che ha affermato “Un pubblico fantastico, caloroso, è una vera emozione essere qui a Montebelluna questa sera. Devo dire grazie all’organizzazione e alle migliaia di persone che stanno popolando questa piazza”. Secondo posto per lo squalo di Messina Vincenzo Nibali, reduce da un ritiro in vista del prossimo Tour de France mentre è salito sul gradino più basso del podio il giovane talento della Bardiani Csf Giulio Ciccone.

Leggi anche:  Juniores Nazionale Legnago al via la nuova stagione

I commenti

“E’ stata una giornata meravigliosa” ha commentato a caldo Alessandro Ballan, campione del mondo a Varese 2008 e vicepresidente del comitato organizzatore “Sono molto orgoglioso di fare parte di questo magnifico gruppo”. Anche l’oro olimpico Paolo Bettini si è voluto soffermare sul significato della serata “E’ stata una bellissima manifestazione, eventi come questi aiutano a avvicinare le persone al ciclismo. Si è respirato un clima incredibile, è sempre un piacere tornare qui a Montebelluna”.