La storia di un Cenerentolo che nessuno voleva e che ha fatto l’impresa in provincia.

E’ un sogno dal quale non vuole più svegliarsi. 

Andrea Nalini ieri contro la Lazio ha siglato la doppietta che ha permesso al suo Crotone, complice la sconfitta dell’Empoli a Palermo, di garantirsi per un altro anno la Serie A.

Nalini, attaccante esterno, è nato a Isola della Scala ma ha vissuto a Pradelle di Nogarole Rocca ha giocato a Villafranca prima di approdare alla Virtus e iniziare la sua lunga scalata verso la massima serie; scalata fatta di sacrifici e tanta gavetta.

Il giovane ha lavorato alla Cordioli come saldatore e poi, passato alla Virtus, era stato assunto all’Aia.

Tra le squadre che lo avevano scartato ChievoVeronaInterMilan e Genoa.

Ieri, con la sua doppietta, di destro e di testa, ha fatto impazziere mezza Calabria.