Ottava vittoria consecutiva per la Cusanina. Il palio delle bisse per la “Bandiera del Lago 2018” verso la fine.

E otto!

Anche sabato 28 luglio sera, nella penultima tappa del cinquantunesimo Palio remiero delle bisse valevole per la Bandiera del Lago, i “fabulousfour” di Clusanina capitanati non dal baronetto, ma dal “Barone” Francesco Bosio, conquistano l’ennesima affermazione in un campionato disputato da autentici cannibali, lasciando agli avversari solo gli occhi per piangere. Dall’alto dei suoi 240 punti la bissa iseana comanda solitaria in vetta con venti punti di vantaggio sui bresciani di Gardonese e ventidue sul terzetto composto da Villanella di Gargnano, Grifone di Sirmione e Arilica di Peschiera. Per la bissa iseana quella che verrà consegnata sabato prossimo, sarà la nona “Bandiera” conquistata dopo le precedenti vinte nei campionati 1984, 1985, 1986, 1988, 1997, 2009, 2010 e 2011.

 

Distanza tra le altre imbarcazioni e le prime

 

Nella tappa di Garda Clusanina è giunta al traguardo con il tempo 6’37”75 ed è stata impensierita per tre quarti di gara dalle imbarcazioni sirmionese di Grifone, seconda in 6’39”10 e Gardonese capitanata da Marco Righettini presidente della Lega Bisse del Garda. Alla fine dei quattro lati del percorso di 359 mt., sono arrivate più distanziate tutte le altre imbarcazioni:ad Arilica di Peschiera il terzo gradino del podio in 6’44”09, e poi nell’ordine Gardonese con il tempo di 6’45”42 superata nell’ultimo lato e Garda in 6’50”17. Nel gruppo B, Villanella di Gargnano riguadagna fra sette giorni il diritto di gareggiare con gli equipaggi più forti vincendo la manche di un soffio davanti a Peschiera (6’45”96 il tempo dei gargnanesi contro 6’46”77 degli arilicensi), Paratico, 6’53”47, San Vili di Garda, 7’01”22 e Nensi di Cassone 7’05”49.  Nel gruppo C i torresani campioni uscenti di Berengario si impongono agevolmente col tempo di 6’55”77 (per loro prima vittoria di batteria in una stagione disputata nettamente sotto le attese) sul gruppo composto da Sebina, 6’59”08, Sant’Angela Merici di Desenzano, 7’09”18, Gioia di Gargnano, 7’12”56 e Montisola che chiude in 7’30”44. Paloma di Garda vince invece sorprendentemente per la prima volta nel gruppo degli esordienti con il tempo di 7’24”13, mettendo la prua davanti a Iole di Paratico, 7’24”53, Carmagnola di Clusane, 7’30”49 e Betty di Cassone, quarta di batteria con il tempo finale di 7’44”28 .

Leggi anche:  Sportivi premiati

Preonda, marcia trionfale in rosa

Anche nel campionato “rosa”, prosegue la marcia trionfale delle ragazze di Preonda. Quinta gara e quinta affermazione per le gialloblu di Bardolino (nell’occasione premiate anche con il Trofeo Centro Commerciale Il Leone), che concludono la prova con il tempo di 7’56”34 davanti alle vogatrici locali di Regina Adelaide, 8’22”24, Torricella di Cassone, 8,27,64 e Sirenetta di Gardone Riviera, 8’51”34. Alle premiazioni presente Ivan Ferri, Assessore al Turismo e alle Manifestazioni del Comune di Garda accompagnato dal consigliere Luigi Lavezzari, davanti ai numerosi ospiti e supporter dei rematori della Lega Bisse del Garda, magistralmente assistiti e diretti dallo staff della Scuola del Remo di Garda. Titoli di coda sabato sera a Cassone di Malcesine quando la Società sportiva locale remiera festeggerà i cinquant’anni di appartenenza alla Lega Bisse del Garda.

La fine si disputerà a Malcesine

 

A Cassone di Malcesine, la frazione che ha nel suo territorio il fiume Aril, il fiume più corto d’Europa si svolgerà la classica tre giorni della 51^ edizione della tradizionale “Festa dei Ciclamini” con inizio sabato 3 agosto con il “18° concerto di mezza estate” sabato 4 agosto la “Finale della Bandiera del lago 2018” e chiusura domenica 5 agosto con mostra d’arte, musica e lo spettacolo pirotecnico.