Trofeo Assali Stefen, la 39esima edizione va al vicentino Tommaso Dalla Valle (Pressix P3 Mito Sport) che ha preceduto sulla linea del traguardo la coppia dell’Uc Giorgione composta da Kevin Bonaldo e Nicola Tosin. Dopo 112 chilometri scivolati via ad oltre 45 km/h di media, è stato l’epilogo più atteso a regalare emozioni forti ai tanti appassionati accorsi a Cadidavid per la classica riservata alla categoria juniores.

Trofeo Assali Stefen, Dalla Valle mattatore

Una corsa vivace e combattuta quella andata in scena grazie all’impegno organizzativo degli uomini del presidente Alberto Murari e alla voglia di mettersi in luce di 175 juniores tra i più quotati in campo nazionale; sul circuito pianeggiante di Cadidavid il folto gruppo ha sfilato sempre allungato grazie ai numerosi tentativi di fuga che si sono succeduti senza soluzione di continuità. Ad avere la meglio, però, è sempre stato il plotone che si è presentato così compatto all’ultima curva da dove è uscito in testa Dalla Valle. Il rush finale del corridore della Pressix P3 Mito Sport ha vanificato ogni disperato tentativo di rimonta e gli ha permesso di fare proprio il quarto successo stagionale.

Una giornata di festa

“E’ stata una bella giornata di festa dedicata a tutte quelle persone che hanno scritto la storia del Gs Cadidavid” hanno commentato il presidente della Assali Stefen Omap Alberto Murari e il team manager, Marcello Girelli. “Il nostro ringraziamento va ai tanti sponsor che hanno reso possibile l’allestimento di questa manifestazione e a tutti quei volontari che a vario titolo hanno collaborato con passione per far si che questa fosse, fino in fondo, una giornata di festa all’insegna di quel ciclismo genuino, semplice e gioioso che piace alla gente di Cadidavid”.

Leggi anche:  Tutto pronto per la 30esima Verona Soccer Cup

Giro della Lunigiana

Nonostante la sfortuna che ha bersagliato Samuele Carpene anche nell’ultima tappa del Giro della Lunigiana, il portacolori della Assali Stefen Omap in gara con la casacca della rappresentativa del Veneto, ha chiuso la prestigiosa corsa a tappe toscana dominata dal belga Evenepoel con un prezioso sesto posto in classifica generale che ne conferma l’ottimo periodo di forma e, soprattutto, le qualità già messe in mostra in questo 2018.

Sesto posto internazionale

“Oggi Samuele era andato all’attacco per cercare di migliorare la sua posizione in classifica ma, proprio mentre si trovava in avanscoperta, è stato vittima di una foratura e si è ritrovato a dover ancora una volta inseguire i migliori. E’ un peccato perchè con un pò di fortuna in più potremmo festeggiare un podio straordinario. Resta comunque un sesto posto che ci restituisce tante conferme anche in campo internazionale e qualche speranza in chiave azzurra” ha concluso il ds Nicola Minali.